Segui QdM Notizie

Attualità

CHIARAVALLE Fiaccolata di solidarietà per il popolo afghano

Stasera alle ore 21, a seguire anche la veglia in Piazza Risorgimento per tenere alta l’attenzione sull’Afghanistan e tutti gli altri drammi provocati dalle guerre

CHIARAVALLE, 24 settembre 2021 – L’associazionismo e la società civile chiaravallese, sollecitati dall’Associazione Chiaravalle Domani, stasera, venerdì 24 settembre alle ore 21, sfileranno con una fiaccolata lungo le vie del centro per manifestare la propria solidarietà al martoriato popolo afghano.

L’obiettivo è quello di non far diminuire l’attenzione e l’impegno per la drammatica situazione venutasi a creare con il ritiro delle forze militari occidentali, dopo 20 anni di guerre.

Molte associazioni cittadine, i sindacati confederali, le forze politiche invitate all’iniziativa, hanno aderito apportando il loro contributo organizzativo e di idee. Da questo incontro sta nascendo un documento che dia un significato politico alla manifestazione, ponendo la base e gli obiettivi per attività future che possano contribuire a mantenere alta l’attenzione sull’Afghanistan e sugli altri drammi provocati dalle guerre.

Si sollecitano le istituzioni locali e nazionali affinché vengano individuate modalità di aiuto concreto ai profughi, a partire dall’apertura di corridoi umanitari e sanitari per tutte e tutti coloro che, trovandosi in pericolo, nei prossimi mesi cercheranno di arrivare, e perché siano garantiti i diritti umani, i diritti delle donne e quelli del mondo del lavoro. La priorità della politica e della società civile è la pace, che va conseguita e mantenuta con decisione.

Sono ancora troppi i conflitti che funestano il mondo.

In questo percorso saranno importanti i racconti, la collaborazione e i suggerimenti di quanti sono già attivi nella difficile situazione afghana e che vorranno portare la loro testimonianza nella veglia in Piazza Risorgimento (foto in primo piano) che seguirà la fiaccolata.

In collaborazione con la Coop. Vivere Verde e la Caritas diocesana, ascolteremo le testimonianze di chi
si è rifugiato in Italia dall’Afghanistan già da qualche anno e che ha operato o opera tutt’ora nell’accoglienza ai rifugiati che scappano da tutte le guerre che imperversano nel mondo.

Giovanni Siena della Coop. Vivere Verde e l’assessora alle Politiche sociali del Comune di Chiaravalle, Cristina Amicucci, ci diranno come è organizzata in questo momento l’accoglienza, nell’ambito del Progetto SAI, “Ancona provincia d’asilo”.

Dall’ascolto di questi interventi, si completerà il documento politico programmatico che ci aiuterà a non far spegnere le luci e le nostre attenzioni su coloro che soffrono per causa della guerra, a partire proprio dall’Afghanistan. Il tutto a 2 settimane dalla Marcia per la pace Perugia-Assisi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

News