Connect with us

Attualità

CHIARAVALLE / La giovane negoziante abbassa la saracinesca ma non perde la fiducia

L’emergenza Coronavirus colpisce duro e per contrastare questo momento difficile Claudia Mencarelli lancia messaggi positivi dal suo blog

CHIARAVALLE, 14 marzo 2020Claudia Mencarelli è la giovane titolare di Kaki&Me, concept store di abbigliamento che vende anche online.

La scelta di bloccare la vendita online

Già da giorni, da lunedì scorso, Claudia Mencarelli aveva deciso di abbassare la saracinesca del suo negozio e stava proseguendo la vendita online. Ora la scelta di bloccare anche questo tipo di vendita e di bloccare le spedizioni pur se tanti clienti di Kaki&Me avevano commissionato ordini.

«Lo hanno fatto soprattutto per sostenerci – dice Claudia Mencarelli – e tutti ci hanno confermato l’ordine ma nessuno ci ha sollecitato la spedizione. Avevo deciso prima di altri di chiudere il negozio al pubblico perché avevamo capito che era giusto fermarsi e tenere le distanze. Le vendite andavano bene, a febbraio pur con il Coronavirus che aveva fatto capolino, avevamo avuto anche un significativo incremento delle vendite online e in negozio».

Il dolore e le malattie

Eppure la giovane commerciante chiaravallese aveva capito in anticipo che bisognava fare un passo indietro ed era necessario pensare prima di tutto alla salute. «Spero che lo Stato capisca, perché lo sto facendo per lui e per tutti noi. Magari avrò problemi finanziari ma la coscienza pulita. Pagherò le mie dipendenti a costo di attività poco dignitose ma non voglio, non posso, essere complice del disastro. Non ci sono i posti, non ci sono gli ospedali. Queste condizioni non sono normali. Mia madre ha avuto il cancro, ho amici con malattie gravi o lievi. Non ci sarà posto per loro, quando ne avranno bisogno».

E allora la decisione di chiudere e magari di lavorare da casa, anche se in questi giorni è tutto fermo perché la gente ha altre priorità. «Con la buona volontà e la tenacia, con la pazienza e la calma, supereremo questo brutto momento». Claudia Mencarelli ha un suo blog molto seguito e tramite quello lancia messaggi di fiducia. Quello sulla situazione derivante dall’emergenza dovuta al Coronavirus si intitola “Se ne deve parlare per forza, pare”. La giovane lo ha scritto con serietà e con una certa dose di ironia quando la situazione sembrava sotto controllo e non così pesante e in quel periodo il fatturato era ottimo e le vendite al top.

«Dopo i momentacci – scriveva – chi resiste ne esce cento volte più forte. Ad un periodo di incertezza e crisi la storia insegna che ne segue un altro sereno. E allora bisogna stare calmi e avere fiducia. Fiducia nelle istituzioni, nei medici e nel sistema sanitario, fiducia nei mezzi di informazione, fiducia nel prossimo e nell’Italia».

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ferramenta Sarti - Castelplanio
Granpanda 03-04-20


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.