Connect with us

Attualità

CHIARAVALLE / PASSIONE E CURA DEI DETTAGLI, IL PRESEPIO È UN’OPERA D’ARTE

Da tre anni la famiglia Ilari espone i loro lavori, 100 i personaggi in movimento e suggestive atmosfere

 

CHIARAVALLE, 7 dicembre 2018 – Una passione privata e familiare che diventa bene della città e patrimonio di tutti. È  il presepe della famiglia Ilari, il padre Adriano ed il figlio Matteo aiutati dall’amico Matteo Perugini, che da domani (sabato 8 dicembre) alle ore 16 e fino al 6 gennaio viene esposto in via Gramsci 78 al Campo Boario. Papà Adriano ha sempre amato fare il suo bel presepio in casa ma da quando il figlio Matteo e il suo amico Matteo Perugini si sono messi al lavoro con lui è nata la voglia di mostrare a tutti il frutto del loro lavoro. Ed allora, da 3 anni, hanno deciso di esporre la loro splendida opera: oltre 100 personaggi in movimento, le bancarelle con i prodotti tipici per ogni mese dell’anno, come il venditore di castagne e di cocomeri, l’osteria e tanti altri particolari da scoprire con nuove musiche ed effetti speciali che renderanno l’atmosfera ancora più suggestiva e non mancheranno le scene di vita quotidiana che racconteranno i tanti lavori d’artigianato tipici dell’epoca.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tutto è curato nei minimi dettagli ed è frutto di ore e ore di lavoro, di ricerca dei particolari e di una passione per la tradizione che non può che lasciare a bocca aperta grandi e piccini. «Come dice Papa Francesco – evidenzia Matteo Ilari – il presepe è simbolo della riscoperta della vera gioia e dei valori di ciò che rappresenta il periodo natalizio per i cristiani: per questo da 3 anni la nostra famiglia, attraverso il presepio, ha deciso di condividere col pubblico la propria arte.

Quest’anno c’è la gradita novità di un narratore, il celebre Luca Violini, che attraverso i passi del Vangelo ripercorrerà le vicende più importanti della natività, tra le quali l’Annunciazione, il lungo cammino di Giuseppe e Maria fino all’arrivo nella grotta, la nascita di Gesù e l’arrivo dei Magi».

Il presepio è davvero suggestivo e molto curato: poggia su una base larga 5 metri e profonda 3. L’allestimento è il risultato di una meticolosa attenzione alla tradizione. Ad accogliere lo spettatore è, infatti, una visione notturna seguita dal sorgere del sole. Il ciclo notte-giorno si ripete per ben 6 volte e ripercorre i sei giorni che precedono la nascita del Redentore. Alcune strutture come le case e le capanne gli Ilari le commissionano agli artigiani napoletani di San Gregorio Armeno, veri artisti del presepe famosi in tutto il mondo.

L’opera è stata realizzata grazie al patrocinio di alcuni enti e soggetti: comune di Chiaravalle, Proloco Chiaravallese, Associazione Onlus “Il leone che ride”, Charmaland Milano, Ortofrutticola chiaravallese, Rosita Ceccarelli idee di luce e Freedom Studio. Per visite guidate è possibile contattare il 3476837251.

 

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.