Connect with us

Bassa Vallesina

CHIARAVALLE / Si è addormentato serenamente per sempre Amedeo Cerioni

Aveva 94 anni ed era un grande cultore della musica, lascia i figli Mamo e Lella e tanti amici, la città lo piange

CHIARAVALLE, 2 ottobre 2020 – Si è addormentato serenamente per sempre questa mattina alle 8.30 Amedeo Cerioni, cultore della musica e cappannaro doc. Aveva 94 anni ed era simpaticamente chiamato Busbà dai chiaravallesi.

Amedeo Cerioni e la festa per i suoi 93 anni

La musica è stata la compagna della sua vita, oltre alla splendida e dolce moglie Ivana che ha condiviso con lui tanta strada e tanti anni, fino al gennaio 2004 quando un male cattivo l’ha portata via e Amedeo ne ha sofferto tantissimo.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Con la sua fisarmonica Amedeo Cerioni ha girato tutta l’Italia: mentre svolgeva il servizio militare suonava nelle orchestre dell’Aeronautica e poi nell’orchestra chiaravallese “Angelo Azzurro”, che spopolava nelle sale da ballo e nelle balere di allora.

Un giovane Amedeo Cerioni con la sua fisarmonica

Amedeo ha sempre amato suonare, da Gilda, al ricovero, con i tanti suoi amici, personaggi epici dai soprannomi surreali di una città che non c’è più: Rabì, Marcello de Polentì, Mario de Calvina, el Bottegò, Fabio della Paparasciana.
E poi l’attività ultradecennale nella banda musicale Città di Chiaravalle, prima con il corno e poi con la grancassa.

A Chiaravalle, Amedeo Cerioni è sempre stato una presenza rilevante, un personaggio significativo: molto attivo nel mondo del volontariato, nell’Avis con oltre 100 donazioni, è stato anche membro del consiglio direttivo dell’associazione e poi volontario nella Croce Gialla fin da quando la sede dell’ente era in via Andrea Costa.

Amedeo Cerioni ha ricevuto la significativa benemerenza della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Chiaravalle. Per 35 anni ha lavorato all’Enel, andando in pensione nel 1985, così da poter proseguire nella sua vera passione: la musica.

Del resto anche il padre di Amedeo, il celebre Guiè, aveva lavorato all’Unes, la società di fornitura di energia elettrica precedente all’Enel.

«È stato per noi una fonte inesauribile di saggezza e di amore», dicono i figli Antonella e Massimo che lo piangono insieme ai nipoti Sauro, Roberto, Daniele, Gianluca, la nuora Patrizia e la cognata Luisa Grilli, storica edicolante chiaravallese. Il funerale sarà celebrato lunedì 5 ottobre alle 16 nella chiesa di Santa Maria in Castagnola.

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.