Connect with us

Bassa Vallesina

CHIARAVALLE / VANDALI MA SOPRATTUTTO CRETINI, CITTADINI FURIBONDI (FOTO)

Danneggiano una staccionata ed urinano vicino il portone di entrata dell’ufficio comunale dei tributi

 

CHIARAVALLE, 6 marzo 2019 – Vandali e maleducati in azione. Qualche giorno fa, come ci ha segnalato Alberto Raffeli celebre fotografo ed attento cittadino, qualcuno ha pensato che fosse una buona idea spaccare, probabilmente a mani nude, ben 48 assi di legno delle staccionate sul sentiero dell’Esino.

“Sono rimasto allibito di fronte a questo scempio – dice Raffaeli che da sensibile appassionato di fotografia aveva già in passato segnalato episodi simili – e sopraffatto da tanta stupidità mi astengo da ulteriori considerazioni. So per certo che questo atto vandalico é stato compiuto sabato 23 febbraio tra le 15 e le 16,30 visto che una mia amica é passata in quegli orari e all’andata era tutto a posto mentre al ritorno avevano già spaccato tutto. Spero che chi di dovere abbia indicazioni e informazioni per risalire a chi ha perpetrato tanti danni”.

Per riparare il danno ci vorranno diversi soldi pubblici ed altri cittadini si dicono esasperati da episodi similari che accadono con una certa frequenza.

“Certamente si tratta di qualche bravata di ragazzi annoiati che si divertono a distruggere tutto, consapevoli che difficilmente saranno individuati anche perché chiaramente sulla pista ciclabile non ci sono telecamere”.

Ma anche cittadini che risiedono nel centro storico lamentano problemi di ordine pubblico ed episodi di maleducazione. E’ il caso, ad esempio, di chi abita in corso Matteotti nel palazzo più alto della città che ha anche una vista su viale Montessori.

la staccionata distrutta lungo la ciclabile del fiume Esino la staccionata distrutta lungo la pista ciclabile(1) IMG-20190227-WA0002 IMG-20190227-WA0001
<
>

“L’abbiamo ribattezzato l’angolo delle urine – dicono i residenti – ed è in prossimità del portone di entrata dell’ufficio comunale dei tributi. Ogni giorno dobbiamo sopportare l’olezzo maleodorante di chi notte e giorno si permette di lasciare indisturbato i suoi bisogni. Uno schifo non degno di una città civile”.

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.