Connect with us

Attualità

CHIARAVALLE / Viabilità sotto accusa, incidenti e pedoni investiti

Via Verdi, via Giordano Bruno e la situazione del traffico in genere scatenano le critiche di molti cittadini: auto danneggiate e una persona travolta

CHIARAVALLE, 13 novembre 2020 – Via Verdi, via Giordano Bruno e la rete viaria di Chiaravalle sotto l’occhio del ciclone e teatro di tanti, troppi, incidenti stradali. È questa la denuncia di diversi cittadini che affidano anche ai social le loro lamentele e critiche aspre alla viabilità locale.

«Ieri – afferma Caterina – per l’ennesima volta è stata investita una persona in via Verdi mentre attraversava sulle strisce pedonali. Mi domando come mai a Chiaravalle sono stati adibiti passaggi pedonali illuminati con divisori stradali e dossi davanti alla piscina, via Rosselli e via della Repubblica ma non nella strada più trafficata della città, dove ci sono diverse fermate degli autobus, molte attività commerciali e bar. Inoltre, molte persone per recarsi in alcuni negozi parcheggiano sul marciapiede riducendo ancora di più la visibilità della strada e rendendola ancora più pericolosa».

Via Verdi è la strada più transitata della città ed è già stata teatro di gravi incidenti, nell’attraversamento messo sotto accusa, qualche anno fa erano già stata investite due donne, una delle quali era purtroppo deceduta.

Alcuni fanno notare che ben tre semafori illuminati sono solo in via Che Guevara, uno dei quali con una segnaletica completamente sbagliata. Ma le proteste non si limitano a questa zona perché anche in piazza Mazzini ieri è stato segnalato un autoarticolato che era diretto a Monsano e non si sa perché attraversava il centro storico: si è bloccato nella piazza non riuscendo a fare manovra.

Un’auto danneggiata in via Giordano Bruno

E poi via Giordano Bruno. «Nella zona dell’incrocio con viale della Vittoriaaffermano alcuni residenti – ogni settimana c’è almeno un incidente e qualche volta automobilisti scorretti danneggiano altre auto in sosta mentre stanno svoltando senza neppure fermarsi. Sarebbe il caso di contemplare la possibilità di togliere quei parcheggi che causano problemi e restringono la strada. Poi l’inciviltà di alcune persone e di alcuni automobilisti fa il resto. Gli automobilisti corrono e prendono la curva troppo stretta oppure i mezzi pesanti si allargano per poter passare e stringono all’ultimo momento quando vedono venirsi incontro le auto da viale della Vittoria».

Gianluca Fenucci

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.