Connect with us

Attualità

CINGOLI / Didattica scolastica, supporti informatici con i fondi dell’Azienda Fileni

Acquistati dal Comune per l’Istituto comprensivo “Mestica”, che sarà dotato di tre aule attrezzate: inoltre un pc in regalo agli studenti più meritevoli

CINGOLI, 13 maggio 2020Il Comune di Cingoli investe sulla didattica per i ragazzi dell’ Istituto comprensivo Mestica utilizzando i fondi donati dall’Azienda Fileni.

L’Amministrazione comunale, infatti, ha deciso di devolvere una somma consistente dell’aiuto dell’azienda agroalimentare all’acquisto di sistemi informatici e attrezzature per le lezioni on line e in presenza, per l’allestimento di 3 aule informatiche per le scuole cingolane.

L’impegno dell’azienda Fileni

Ad annunciarlo è stata la stessa azienda con un comunicato stampa.

«Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus – si legge – l’Azienda Fileni non si è mai fermata. Un grande impegno quotidiano per non interrompere la catena dei rifornimenti alimentari che ha permesso agli italiani di avere meno disagi possibili nella fase del lockdown in casa. Tutto questo è stato possibile grazie all’aiuto dei nostri dipendenti e di tutta la filiera, dei collaboratori che non finiremo mai di ringraziare. In quella stessa difficile fase l’azienda decise anche di dare un segnale concreto di vicinanza e di sostegno: ai lavoratori, al servizio sanitario regionale e ai Comuni dove insistono i nostri siti produttivi. L’intervento complessivo di 500mila euro aveva questi obiettivi».

L’intervento

Nel comunicato, il sindaco di Cingoli, Michele Vittori, ha annunciato come saranno ripartiti i fondi.

«L’Istituto comprensivo “E. Mestica” – spiega il primo cittadino – sarà dotato di ben 3 aule informatiche. Ma c’è di più, i ragazzi più meritevoli frequentanti la scuola primaria e secondaria di primo grado, che hanno ottenuto una valutazione media superiore a 8, riceveranno un pc in omaggio“.

«Preciso  – aggiunge la dirigente scolastica Emanuela Tarascio – che per la primaria siamo partiti da 8,4 di media, considerando che i voti sono sempre un po’ più alti rispetto alla secondaria, e che sono state prese in considerazione le sole classi quinte. Gli altri alunni delle primarie beneficeranno dei laboratori che si potranno ricostituire».

L’azienda vede l’intervento come un investimento per il futuro.

«Per Fileni – si legge nel comunicato – la ripartenza deve muoversi su tre livelli: garanzia sanitaria, tutela del lavoro e dei redditi, formazione dei più giovani che non può interrompersi. Tutte queste azioni si svolgono sui territori dentro i quali l’azienda opera, vogliamo essere una cosa sola in questo momento. Uniti e vicini ai nostri medici e a tutto il personale sanitario, alle persone che lavorano e non vogliono più fermarsi e agli uomini di domani che con tutti gli strumenti adeguati continueranno a crescere nelle scuole».

Il ringraziamento del Sindaco e della dirigente scolastica

Michele Vittori ringrazia calorosamente l’Azienda Fileni, che ha gli stabilimenti proprio a Cerrete Collicelli, nel comune di Cingoli.

«Questa emergenza mondiale – ha dichiarato il Sindaco – ci ha messo di fronte nuove sfide e nuove esigenze da dover fronteggiare. Come spesso accade, proprio in queste situazioni si dà il meglio di sé proiettandosi verso il prossimo più bisognoso. Ed è proprio ciò che ha dimostrato l’azienda Fileni, leader nazionale per la produzione di carni avicole e all’avanguardia per l’impegno nella filiera del bio nonché la più importante sul nostro territorio, manifestando la propria disponibilità a finanziare un progetto rivolto alla nostra comunità. Il nostro Comune è vicino alle esigenze della popolazione e dei più giovani ed ha ritenuto opportuno riservare queste energie all’ambito scolastico. I giovani rappresentano il nostro futuro, non sono solamente parole, reputo infatti che investire sui giovani e soprattutto sulla loro formazione significhi progettare insieme il futuro. Dobbiamo essere noi adulti a far emergere le loro capacità».

Il Sindaco ha sottolineato la sua tenacia nel voler concretizzare questo progetto, che rappresenta un importante tassello del ben più ampio progetto che ha come obiettivo la riduzione del digital divide su tutto il territorio cingolano.

«Confido – ha concluso – che in questo modo i ragazzi possano colmare, almeno in parte, il ritardo accumulato nei mesi scorsi a causa dell’emergenza legata al nuovo coronavirus».

Anche la dirigente scolastica ringrazia l’azienda ed il Comune: «Non ero a conoscenza – spiega Emanuela Tarascio – del nome dell’azienda, anche se eravamo già d’accordo con il Sindaco per la donazione. Siamo soddisfatti per questa generosità che ci permetterà di ricostituire i laboratori di informatica nelle tre scuole primarie di Cingoli».

Giacomo Grasselli
giacomo.grasselli@qdmnotizie.it
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.