Connect with us

Attualità

CINGOLI / Giorgio Giorgi nuovo dirigente all’Area Vasta 2 di Jesi

Ex vice-segretario comunale a Cingoli, Montelupone e Osimo, ha vinto il concorso nel 2018 per entrare nella dirigenza dell’Area Vasta anconetana

CINGOLI, 7 giugno 2020 Il cingolano dott. Giorgio Giorgi è il nuovo dirigente responsabile per gli affari generali, legali e contenzioso dell’Area Vasta 2 di Jesi.

Da mercoledì 3 giugno, infatti, l’ex assessore della Provincia di Macerata ed ex vice-segretario comunale di Cingoli ha preso servizio presso la sede principale dell’Av2 all’ospedale Murri di Jesi.

Chi è Giorgio Giorgi

Il dott. Giorgio Giorgi è il figlio dell’amato ex-sindaco di Cingoli, Gilberto, scomparso nel 2019, e della ex dirigente scolastica dell’Ic “Mestica” di Cingoli, prof.ssa Maria Del Bianco. Sposato con Cinzia, ha due figli. Si è laureato con 110 e lode in giurisprudenza all’Università di Bologna nel 1995 ed è abilitato dal 1998 alla professione forense presso la Corte d’Appello di Ancona.

Dopo una breve esperienza presso uno studio di avvocati, Giorgi ha preferito, tuttavia, la carriera amministrativa a quella giurisdizionale, diventando vice-segretario comunale, prima per molto tempo a Cingoli, poi a Montelupone e a Osimo. Ha ricoperto anche il ruolo di segretario generale della Comunità montana dei Monti Azzurri.

L’impegno nella politica, nello sport e nel sociale

A livello politico, è stato assessore comunale di Cingoli dal 1995 al 1997 con la giunta Lippi I, candidato Sindaco della lista civica “Cingoli sviluppo” alle elezioni del 2014 e quindi consigliere comunale di minoranza, prima di rassegnare le dimissioni nel 2017. Ha ricoperto la carica di assessore della Provincia di Macerata sotto la giunta Capponi dal 2009 al 2010.

È fiduciario locale del Coni, dato che è stato presidente onorario della Cingolana Calcio in Eccellenza ed è attualmente presidente onorario della Polisportiva Victoria di Villa Strada, la vera “proloco” della frazione a nord di Cingoli.

Ricopre anche il ruolo di presidente del Consiglio d’istituto del Ic “Mestica”, in qualità di genitore. Fa parte da diversi anni del Consiglio direttivo della locale sezione Avis, della quale è un donatore attivo. È stato anche collaboratore del Correre Adriatico e del Resto del Carlino tra gli anni ’80 e ’90, in special modo per quanto riguarda lo sport.

La targa dell’ufficio di Giorgio Giorgi al “Murri” di Jesi

Il concorso e il nuovo incarico

Un curriculum e un’esperienza nel sociale di tutto rispetto, dunque, che gli ha fatto scalare le posizioni di merito nei concorsi per diventare dirigente amministrativo.

«Nel 2018 – spiega Giorgi – ne ho vinti diversi, per i quali risulto ancora nelle graduatorie, anche se alcuni sono scaduti nella loro validità. Relativamente al concorso per entrare nell’Area Vasta 2 eravamo in più di 500 persone, ho superato brillantemente l’esame orale e mi sono piazzato in una posizione molto buona. Dal 2018 sono già stati assunti 27 dirigenti amministrativi grazie ai tanti pensionamenti dovuti anche alla legge sulla “quota 100”. Non era facile entrare nella direzione generale dell’Av2».

Entra a far parte di una struttura molto impegnativa.

«La sanità – dichiara il nuovo dirigente – è un mondo a parte. L’Area Vasta 2 è la più grande e complicata delle 5 sezioni dell’Asur marchigiana, per quanto concerne la parte tecnica-amministrativa-logistica, in quanto non mi compete la parte sanitaria. Ci sono tre grandi ospedali di rete (Jesi, Fabriano e Senigallia), per un territorio di 100 km nell’intera provincia anconetana, in quattro ex zone territoriali. Siamo a contatto ad Ancona con la Regione Marche, con l’Inrca, con l’Azienda universitaria ospedaliera di Torrette e con la stessa direzione generale dell’Asur».

Le mansioni

Andrà a ricoprire il ruolo di dirigente per il supporto agli affari generali, legali e contenzioso.

«Il mio ufficio – spiega il dott. Giorgi – è vicino a quello della direzione generale dell’avv. Lucia Cancellieri. Il mio dirigente “superiore” è la dott.ssa Cristina Arzeni per l’Av2. Forniamo il supporto legale al direttore dott. Giovanni Guidi in ogni materia e siamo in circa 30 ad occuparcene. Io sono specializzato nelle materie giuridiche negli atti organizzativi, delle convenzioni o protocolli d’intesa, secondo l’art. 15 della legge 241/90, insieme alle situazioni delegate dalla direzione generale o ai rapporti con le altre aziende».

«Seguo principalmente – prosegue Giorgi – la materia del contenzioso, in primis il risarcimento danni e il pre-contenzioso, con continui contatti con gli avvocati. Seguiamo anche dei tavoli tecnici all’Asur per completare delle istruttorie, dato che dovremo redarre delle relazioni per risolvere liti in maniera “bonaria” o per avviare il contenzioso con la determina dell’incarico all’avvocato responsabile interno all’Av2. Dovrò, quindi, “rispolverare” le mie esperienze da avvocato nel “risk management”».

Giorgio Giorgi con la sua nuova scrivania al “Murri” di Jesi

L’entusiasmo e i ringraziamenti

È un salto importante per il classe 1970 cresciuto a Villa Strada ma residente a Cingoli, che passa così dall’incarico di funzionario a quello di dirigente.

«Fino ad adesso – aggiunge – avevo gli oneri ma non gli onori di questo ruolo, che mi sono ora riconosciuti. Ho un po’ di nostalgia per i tanti enti locali in cui ho ricoperto ruoli amministrativi e politici, ma sono entrato nel mondo a parte dell’azienda sanitaria, retta da norme di diritto amministrativo e da un atto di diritto privato, con una contabilità economico-patrimoniale. Faccio un balzo dal mondo burocratico e dell’ente a quello dell’azienda vera e propria. Per questo dovremmo essere sempre più pronti a dare risposte ai cittadini in termini aziendali, efficaci ed efficienti, oltre che economici».

Su Facebook, Giorgi ha voluto ringraziare le persone a lui più care per questo importante incarico, arrivato alla soglia dei 50 anni che compirà il prossimo 28 luglio.

«Diventare dirigente – ha scritto – è una bella soddisfazione, in un settore in cui ho dimostrato competenza, professionalità e passione. Il tutto sempre grazie a studio, impegno e concorsi superati. Ringrazio la mia famiglia, i miei amici e tutti coloro che mi sono stati vicini, anche nei momenti più difficili della mia vita professionale! E a papà Gilberto… dal cielo!».

Giacomo Grasselli
giacomo.grasselli@qdmnotizie.it
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ferramenta Sarti - Castelplanio


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.