Connect with us

Attualità

CINGOLI / GLI STUDENTI DEL “VARNELLI” INCONTRANO LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO

Avis, Aido e “Peggy e gli altri” incontrano gli studenti del Varnelli per il progetto di sensibilizzazione del CSV “Volontaria…mente”

CINGOLI, 7 aprile 2019Le associazioni di volontariato di Cingoli hanno incontrato le classi IV e V dell’IPSEOA “Varnelli”. Si è chiusa martedì scorso, 2 aprile, infatti, la serie di incontri “Volontaria… mente”, organizzati dal Centro Servizi per il Volontariato, a cura dell’operatrice Eleonora Iacobucci.

Nelle classi sono state presentate le attività svolte da tre Associazioni di Volontariato radicate nel territorio di Cingoli, ovvero AVIS, AIDO e l’Associazione di protezione degli animali “ Peggy e gli altri”.

È stata preziosa anche la collaborazione della docente prof.ssa Cinzia Rossetti.

Il CSV ha, infatti, lo scopo di sostenere e qualificare le attività di volontariato, offrendo servizi gratuiti alle organizzazioni iscritte e non iscritte nel registro regionale.

L’AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) si occupa della raccolta del sangue con 3.234 sedi in Italia e 1.282.144 donatori. Contribuisce al 70% del fabbisogno nazionale di sangue ed emoderivati. La sede locale di Cingoli, con ben 335 donatori, garantisce 587 donazioni all’anno. Si può diventare donatori a 18 anni e si può continuare a donare fino a 70 anni.

Il sangue è un bene prezioso, un importantissimo tessuto non riproducibile in laboratorio che può salvare la vita di molte persone.

L’Associazione promuove anche stili di vita sani e corretti, soprattutto tra le nuove generazioni. AVIS, insieme al Ministero dell’Istruzione, porta avanti progetti di sensibilizzazione e ricerca. Presso l’Avis può essere svolto il Servizio Civile.

L’AIDO (Associazione Italiana Donatori di Organi) è costituita da cittadini favorevoli alla donazione volontaria, anonima e gratuita di organi, tessuti e cellule.

L’associazione promuove e rafforza la solidarietà umana. Sollecita, inoltre, la coscienza dei cittadini sulla necessità della donazione di parti del proprio corpo dopo la morte per trapianti e innesti terapeutici.

Sostiene, infine, in accordo con le Istituzioni, iniziative tendenti ad affrontare le problematiche connesse con la donazione ed il trapianto.

E’una Associazione diffusa su tutto il territorio nazionale. Conta circa 1.150 soci. L’AIDO, nelle scuole, invita i ragazzi a riflettere serenamente sul problema del trapianto e sul profondo significato umano e civile del consenso al prelievo di organi.

La sezione locale di Cingoli invita gli studenti ad esprimere la propria volontà di donazione, anche durante il rinnovo della Carta di Identità presso gli Uffici Anagrafe dei comuni locali.

L’Associazione “Peggy e gli altri” opera a Cingoli e collabora con altre Associazioni di protezione degli animali limitrofe, con i Servizi veterinari della Azienda Sanitaria Locale, con i canili distribuiti sul territorio.

La frase “Nel cuore delle persone c’è posto sia per gli uomini che per gli animali” è il motivo ispiratore di volontari. Oltre alla prevenzione del randagismo, vengono accuditi animali domestici in caso di impossibilità del proprietario e ci si prende cura di animali abbandonati od orfani dei propri padroni.

L’Associazione, inoltre, contribuisce al raggiungimento degli obiettivi del Piano regionale della Prevenzione. Il Comune di Cingoli sostiene questi obbiettivi dal 2017, non a caso all’ingresso del Paese vi è il cartello “Cingoli città della prevenzione”.

Gli incontri erano finalizzati a sensibilizzare gli studenti ad avvicinarsi alle attività di volontariato, per dedicare il proprio tempo al servizio degli altri. I ragazzi si sono interessati attivamente alle tematiche, tanto da voler scattare una foto con i rappresentanti delle associazioni che sono intervenuti.

Giacomo Grasselli
giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

In foto: Floriana Crescimbeni (vice presidente AVIS Cingoli), Dott.ssa Daniela Cimini (Dirigente AV.2 di prevenzione e malattie infettive), Paola Baldoni (Peggy e gli altri), Dott.Enrico Montecchiesi (AIDO), insieme ad una classe dell’IPSEOA “Varnelli”.

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.