Connect with us

Attualità

CINGOLI / Lauree on line, l’esperienza delle educatrici Sara e Giorgia

Entrambe ex liceali a Cingoli, si sono laureate da casa anzichè dal dipartimento di Scienze della Formazione e dell’Educazione dell’Università di Macerata

CINGOLI, 9 aprile 2020Continuano a laurearsi i ragazzi cingolani in via telematica.

Lunedì e martedì scorso, 6 e 7 aprile, infatti, sono diventate dottoresse Sara Giordani e Giorgia Bordoni, entrambe all’Università di Macerata. Nei prossimi giorni altri studenti usufruiranno della laurea on line a causa del Covid-19.

La dottoressa Sara Giordani

La dottotessa Sara Giordani

Sara Giordani, classe 1996, si è laureata in Scienze dell’Educazione e della Formazione al Polo Bertelli dell’ateneo maceratese. La sua tesi, dal titolo “L’ Associazione Piombini – Sensini Onlus: pratiche pedagogiche, obiettivi educativi e riflessioni critiche sull’attività di tirocinio”, parla proprio di una delle tante comunità educative con sede a Macerata.

«Il mio lavoro – spiega – è dedicato al mio tirocinio che ho svolto in questa associazione che accoglie bambini e bambine di età compresa fra i 3 e gli 11 anni. Per me è stata un’esperienza molto costruttiva e positiva, inoltre ho avuto la possibilità di osservare il caso di un minore, per tutto il suo tempo di permanenza in comunità. La sua testimonianza mi ha particolarmente colpito, poiché, nonostante la tenera età, era un bambino molto deprivato affettivamente e cognitivamente e vittima di traumi e violenze domestiche, fattori che hanno chiaramente avuto ripercussioni serie sulla sua crescita».

Il suo lavoro ha richiesto dunque un’analisi attenta sul bimbo.

«Attraverso – continua la neo-dottoressa Giordani – il mio lavoro di osservazione, ma anche di azione educativa nei suoi confronti, mediante il gioco e stimoli sensoriali, mi è stato possibile analizzare suoi eventuali miglioramenti, che effettivamente si sono presentati già dopo poco tempo grazie alle cure costanti e mirate del personale educativo. Tutto questo lavoro mi ha portato a concludere e a poter affermare che l’Associazione Piombini – Sensini Onlus rappresenta una realtà molto competente e valida sul nostro territorio, in merito alla cura e all’accoglienza dei soggetti in difficoltà».

L’esperienza della laurea telematica ha entusiasmato la 24enne.

«Posso dire – spiega Sara –  che non potevo desiderare una laurea migliore di questa. Pensavo di sentirmi sola davanti a un computer e di vivere la giornata che aspettavo da tanto in maniera quasi fredda e invece, con molta sorpresa, mi sono sentita circondata dall’amore di quasi 40 amici, tutti collegati via Skype, ad ascoltare la mia discussione, a emozionarsi con me e addirittura a ringraziarmi per la giornata speciale che avevo regalato loro! Posso testimoniare con gioia che, nonostante abbia discusso nella mia cameretta, in presenza dei miei genitori, le emozioni sono state tante e tutte insieme. È stata davvero una giornata meravigliosa, difficile da racchiudere in poche righe!».

Sara Giordani, residente a Castel Sant’Angelo fa parte della Comunità Neocatecumenale di Cingoli e suo fratello, Francesco, è un seminarista in procinto di diventare diacono presso il Seminario di Macerata. Sono entrambi molto conosciuti in città per il loro impegno nella parrocchia cingolana e nella diocesi di Macerata-Recanati-Tolentino-Cingoli-Treia. Sua madre, Mirella Paciarotti, è conosciuta per l’attività di commercialista.

La dottoressa Giorgia Bordoni

La dottoressa Giorgia Bordoni

Giorgia Bordoni, classe 1995, si è laureata martedì 7 aprile direttamente dal salotto di casa sua, nel quartiere Cerquatti.

Già in possesso del titolo di dottoressa dei primi tre anni in Scienze dell’Educazione all’Università di Macerata, la sua tesi magistrale è intitolata “La psicologia del nido. Sentirsi a casa”. Lavorando come educatrice presso l’asilo nido Coccole di Villa Torre di Cingoli, scrivere di questo argomento per lei è stato proprio come sentirsi a casa.

«Nel mio elaborato – spiega la 25enne – ho spiegato la nascita dell’asilo nido, con gli aspetti importanti che vanno curati all’interno di una struttura simile. Ho parlato, inoltre, del ruolo dell’educatore proponendo la mia esperienza lavorativa con i bambini».

Il lavoro è stato particolarmente apprezzato dalla commissione, che le ha attribuito tutti i punti disponibili per la tesi, per un totale di 108/110.

La neo-dottoressa Bordoni ha deciso di condividere questo momento in diretta con oltre 30 amici, tramite varie chiamate su Facebook e su Whatsapp.

«In un periodo di emergenza – spiega – e così teso tra il lavoro e la famiglia, ho avuto grandi emozioni e sono riuscita a comprendere quali siano le persone importanti per me, che mi hanno dimostrato di esserci nel momento del bisogno. Sono arrivata alla laurea già orgogliosa e fiera dei miei amici, della mia famiglia e del mio fidanzato Giacomo (Bincoletto, giocatore di pallamano, ndr). Ieri ho soltanto migliorato il mio umore, aldilà del fatto che la laurea telematica ha una metodologia diversa e distante da quella tradizionale. È stato comunque bello, perché ero circondata dall’amore delle persone che mi vogliono bene. Spero di festeggiare presto!».

Giorgia, ex pallavolista della Polisportiva Cingoli, è la figlia di Alessandro Bordoni e Antonella Evangelisti, storici gestori dell’alimentari “Coal” di Borgo Paolo Danti, appena fuori Porta Pia a Cingoli, gestito in passato dai nonni Delia Desideri e Dario Bordoni, scomparso qualche anno fa.

Sandro ha riconvertito, dopo la chiusura del negozio, l’attività nel negozio di frutta e verdura “Foriporta”, e in queste ore è attivo nell’emergenza Covid-19 per consegnare la spesa direttamente a domicilio.

Per i futuri dottori

Sia Sara che Giorgia avevano frequentato il Liceo Socio-Psico Pedagogico, delle Scienze Umane e Linguistico “Leopardi” di Cingoli, istituto che finora ha visto ben 4 dei 6 laureati in modalità telematica cingolana, con un altro laureando ex liceale in arrivo nella prossima settimana dopo Pasqua.

Anche Silvia Buschi e Filippo Santamarianova avevano frequentato un liceo, rispettivamente a Macerata e a Jesi.

Le ragazze non sono state abbandonate nemmeno dall’Ateneo.

«Tutta l’Università di Macerata – conclude Sara Giordani –  si è rivelata essere molto vicina a tutti noi studenti, in un momento così particolare e precario per tutti. Vorrei infine incoraggiare tutti gli studenti che dovranno laurearsi on line nei prossimi giorni: vedrete che sarà ugualmente bellissimo ed emozionante, in bocca al lupo a tutti!».

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.