Connect with us

Attualità

Cingoli / Maxi progetti, Luigi Ippoliti li appoggia: «No alle chiacchiere da bar»

L’ex assessore ai lavori pubblici: «Mi sono occupato di questi problemi per dieci anni, bisogna fare qualche precisazione»

di Nicoletta Paciarotti

Cingoli, 16 agosto 2022 Luigi Ippoliti, medico della città, eroe durante il periodo dell’emergenza sanitaria ed ex assessore ai lavoro pubblici e servizi sociali, durante la recente assemblea pubblica, ha messo a tacere quelle da lui definite «chiacchiere da bar» riguardo alla costruzione dei tre maxi progetti finanziati dai fondi Pcn-Pnrr.

(Tre maxi progetti: clicca qui per saperne di più)

Nel presentare una lucida cronistoria dei progetti ha spiegato come le soluzioni messe in atto da tecnici e amministrazione per la costruzione della nuova casa di riposo e del polo scolastico, fossero le migliori e uniche possibili dopo anni di lavoro e tentativi.

«Mi sono occupato di questi problemi per dieci anni, di chiacchiere ne ho sentite tante, qualche precisazione bisogna farla perché inesattezze sono state dette».

Progetto della nuova casa di riposo

Quello della casa di riposo è un problema reale, di cui l’Amministrazione comunale si occupa da dieci anni:

  • Il primo progetto nel 2009 era simile a quello presentato in questa assemblea, da prendere con i fondi Fas del governo Berlusconi. Dopo l’assemblea cittadina abbiamo presentato il bando, arrivando quarti. Il governo Berlusconi è poi caduto e i 22 milioni che dovevano essere destinati alle case di riposo sono stati ridotti a due.
  • Subito dopo il primo progetto abortito, il senatore Saltamartini ha tentato di accedere ai fondi dell’otto per mille che stabilisce però che l’edificio non sia costruito ex novo, ma la riqualifica di uno già esistente. Allora si era pensato al convento dei frati, poi però a seguito dell‘alluvione di Genova i soldi dell’otto per mille che prima erano destinati alle case di riposo, sono stati disposti per quell’emergenza.
  • Dopo il terremoto del 2016 si è tentato un terzo progetto insieme alla Croce Rossa locale che però non l’ha più finanziato perché il sito scelto, cioè quello del seminario, non era di proprietà pubblica ma privata.

«Vedo, con grande gioia, che il primo progetto è stato ripresentato e finanziato. Quella di San Giuseppe è un’area pubblica, vicino alla pineta, al campo da calcio, alla bocciofila e alla chiesa. Nessun cittadino delle case popolari si è lamentato dei rumori del tiro a segno, riscontro che il problema non esiste, sono le prove che abbiamo fatto con gli ingegneri».

«Ben venga la nuova costruzione, antisismica, moderna: sarà una sicurezza per i prossimi anni».

«Quanto all’economicità della struttura sarà una con una sessantina di posti a fronte dei quaranta che abbiamo. Il numero dei posti letto sono stabiliti dalla Regione Marche con le convenzioni: a forza di progetti abortiti, i posti messi a disposizione sono stati presi da altri Comuni».

«Questa è la storia, molto più facile è fare le chiacchiere da bar. Molti degli edifici indicati per la nuova residenza non sono di proprietà comunale, come il Mengoni che va acquistato e oltretutto non risponde a nessuna normativa, quindi anche ricostruito da capo».

Progetto del polo scolastico

«Sempre parlando di cose reali e non di chiacchiere, ricordo una riunione in cui con l’allora sindaco Saltamartini chiedemmo di essere enti attuatori, cioè chiedemmo allo Stato di darci i soldi e di realizzare noi con i nostri progetti l’Istituto alberghiero di Cingoli – dato che la gestione e la responsabilità delle scuole superiori era ed è della Provincia».

«Non è stato fatto nulla. L’unica opera per cui siamo stati nominati enti attuatori, con grande sorpresa di tutti, è stato il viadotto sulla diga di Cingoli che collega Moscosi a Castreccioni, inaugurato 4 anni fa».

«Le decisioni molto spesso ci passano sopra la testa: il Comune di Cingoli ha avuto l’unica responsabilità di individuare l’area. Allora ero ancora assessore, ricordo che abbiamo fatto un’assemblea cittadina per indicare il sito, abbiamo partecipato ad un bando-concorso con cinque o sei progetti nell’area del Parco Verde Vita votata all’unanimità per due volte».

«I progetti possono piacere o non piacere, sono gusti personali. Questa è una scuola che darà futuro della città, darà istruzione a 1.800 ragazzi. L’alberghiero dopo Fileni è la seconda industria del paese. Non è facile mantenere la programmazione scolastica a Cingoli, tutti i Comuni lo vorrebbero sul loro territorio».

«Bisogna andarci alla riunioni, lottare, le chiacchiere non servono».

©riproduzione riservata

Condividi
  
    

news

Cronaca3 ore fa

Jesi / Nuovo parcheggio in via Garibaldi, approvato il progetto esecutivo

Dopo un lungo iter amministrativo, iniziato con la precedente Amministrazione, il sì in via definitiva per la realizzazione di Tiziana Fenucci...

Eventi & Cultura3 ore fa

Jesi / Gli adolescenti jesini negli scatti di Francesca Tilio

Alla mostra di Montefano che si apre oggi uno spazio dedicato a The QuaranTeen Project, a cura della fotografa jesina,...

Cronaca3 ore fa

Jesi / Festival, edizione in grande ascesa con 4.500 spettatori

Si guarda ora a quella del prossimo anno: nel 2023 la XXIII sarà dedicata al tema “Salti di gioia” Jesi,...

Cronaca3 ore fa

Jesi / “Premio Pentericci” agli studenti del Comprensivo Federico II

Assegnato ai tre alunni più meritevoli dello scorso anno scolastico in ricordo della professoressa Maria Luisa Nori Pentericci Jesi, 1 ottobre 2022...

Cronaca3 ore fa

Jesi / “Puliamo il mondo”, appuntamento domani agli Orti Pace

La pulizia interesserà anche l’area di Porta Valle e il Campo Boario, l’invito a partecipare dell’assessore Alessandro Tesei e della...

Eventi & Cultura3 ore fa

Jesi / Brand Festival, apprendere e scoprire

Da mattina a sera oltre 25 eventi, si parla delle “Identità in movimento” e del mondo che cambia: sino al...

Attualità3 ore fa

Castelbellino / “Puliamo il mondo”, oggi gli alunni nei parchi di Stazione

Coinvolte le classi IV e V della scuola primaria “Aldo Moro” armate dei kit forniti da Legambiente Castelbellino, 1 ottobre 2022 – “Ne abbiamo una sola!...

Sport3 ore fa

Pallamano A2 / Trasferta a Modena per la Polisportiva Cingoli

Nella quinta giornata i ragazzi di Alfredo Rodriguez Alvarez affrontano oggi la Pantareitalia Cingoli, 1 ottobre 2022 – La Polisportiva Cingoli vuole continuare a vincere per...

Sport3 ore fa

Pallamano A2 / Chiaravalle sfida in trasferta la capolista San Lazzaro

Grande test per scoprire cosa riserverà il resto del campionato, se l’aria rarefatta dell’alta classifica o una lotta serrata ai...

Alta Vallesina4 ore fa

Fabriano / «Dalla Whirlpool un atteggiamento prepotente»

Il commento del capogruppo in consiglio regionale di Fratelli d’Italia Carlo Ciccioli di Redazione Fabriano, 1 ottobre 2022 – Nel...

Meteo Marche