Connect with us

Attualità

CINGOLI / T&T FORMULA VINCENTE, FINE SETTIMANA DA RECORD

Mula cingoli

Grande affluenza per la Borsa del Turismo e la mostra mercato sulle tipicità locali. Il Balcone si propone per la terza edizione

CINGOLI, 16 ottobre 2019Si è conclusa con un grande successo la seconda edizione della Borsa del Turismo MULA che si è svolta a Cingoli dall’11 al 14 ottobre. Martedì 14, infatti, si è tenuta la conferenza di chiusura della manifestazione.

Conferenza mulaHanno partecipato all’incontro con la stampa il sindaco di Cingoli, Michele Vittori, gli assessori alla Cultura e al Turismo, Martina Coppari e Cristiana Nardi, il presidente della Pro Loco di Cingoli, Simone Massaccesi, gli organizzatori della Borsa del Turismo, Luigi Settembretti e Antonio Perticarini, la dirigente scolastica dell’IPSEOA “Varnelli” di Cingoli, prof.ssa Maria Rosella Bitti, la vice preside del Liceo Linguistico di Cingoli, prof.ssa Giuseppina Turchi, insieme ad una rappresentanza degli operatori turistici locali.

Il successo dell’iniziativa è andato di pari passo con la grande affluenza di domenica a “Tesori del Bosco”, mostra mercato di prodotti tipi organizzata dalla Pro Loco con il patrocinio dell’amministrazione comunale.

Tesori del bosco«Abbiamo cercato – ha dichiarato Massaccesi – di fare il possibile in concomitanza con il MULA e abbiamo ospitato gli stakeholder nei nostri stand con prodotti tipici che hanno apprezzato, pur essendo stati cucinati dalle nostre cuoche. Ci sono state novità quest’anno, tra cui i momenti di show cooking dell’Istituto Alberghiero. Abbiamo offerto a tutti i buyers, inoltre, le mappe dei percorsi naturalistici che sono venuti alla luci nel periodo estivo, crediamo che possa essere un volano e un motore d’attrazione turistica per il nostro comune.»

Tesori del bosco cingoliIl sindaco si è dichiarato estremamente soddisfatto per la buona riuscita dell’evento. «E’ stato – ha detto Vittori – un investimento a lungo termine, i riscontri non siamo in grado di verificarli subito. Quest’anno Inside Marche ha portato questa iniziativa a Cingoli dopo sollecitazioni dell’amministrazione comunale e degli operatori del settore di Cingoli, creando così una sinergia. Gli operatori hanno ospitato gratuitamente Tour Operator, giornalisti e blogger, senza il loro apporto non saremo riusciti ad organizzare l’iniziativa.»

Il primo cittadino ha ringraziato anche le scuole e le associazioni che hanno contribuito alla macchina organizzativa. «Ringrazio – ha detto – l’Istituto Alberghiero e il Liceo Linguistico perché i ragazzi hanno curato l’accoglienza, si sono preparati su alcuni temi. L’Alberghiero ha ospitato per tre serate tutti gli stakeholders dell’iniziativa a cena, abbiamo assaggiato i prodotti del territorio preparati dagli studenti. Si percepiva l’impegno e la passione in quello che fanno. Ringrazio la Regione Marche per il contributo economico. Ringrazio la direttrice del Museo Archeologico di Cingoli per la disponibilità, il personale della Biblioteca ed il personale del Comune di Cingoli per il loro impegno. Ringrazio la Pro Loco: in occasione di Tesori del Bosco siamo stati ospiti dello stand gastronomico e abbiamo assaporato i prodotti tipici. E’ una realtà che non tutti i comuni hanno. L’area espositiva dei Tesori del Bosco è stata ampliata e abbiamo ospitato le Piazzette dei mestieri e dei sapori. Abbiamo fatto conoscere agli ospiti anche le associazioni Cingoli 1848, Marche 800, Corale Polifonica e il Gruppo Folcloristico. La Corale Polifonica ha fatto un concerto a sorpresa a Sant’Esuperanzio. Abbiamo ritenuto di far coinvolgere tutte le realtà del territorio per far conoscere Cingoli in tutte le sue sfumature.»

L’amministrazione comunale cingolana sembra determinata a proseguire in questo percorso di promozione del territorio. «Crediamo molto – ha continuato Vittori – in queste iniziative, perché queste operazioni di marketing siano l’unico modo per rilanciare i nostri territori, non solo Cingoli ma anche altri paesi. Il MULA coinvolge quattro regioni che hanno sofferto il sisma 2016. Queste iniziative sono prendere da esempio per la sinergia che si è creata. Siamo riusciti a rappresentare la voglia di rilanciare le nostre eccellenze. Ringrazio l’organizzazione di Inside Marche. Anche le conferenze sono state utili per diversi spunti. Mi hanno fatto i complimenti per come teniamo la città. Chi veniva da fuori ha apprezzato Cingoli ed il suo centro storico.»Tesori del bosco cingoli

Vittori ha poi ringraziato altre realtà coinvolte. «Abbiamo organizzato – ha detto – una mostra fotografica con 6 fotografi amatoriali. Ringrazio anche le associazioni sportive coinvolte, ovvero Agostinelli E-bike, Motoclub Fagioli di Cingoli, Marche Escursioni ed Avis Bike Cingoli.»

Sono arrivate parole di apprezzamento anche dagli organizzatori. “Parlano i fatti, – ha dichiarato Settembretti – Abbiamo fatto una grande cosa. Erano presenti 56 buyers accreditati di cui 6 stranieri europei che ci hanno scelto, oltre a 76 sellers. Era una data difficile ma era l’unica possibile. Siamo stati assistiti dal buon tempo, oltre che dalla professionalità delle 26 ragazze del Liceo, delle 11 strutture che hanno accolto i buyers. Molti di questi venditori che proponevano le proprie strutture sono associazioni, di cui l’ass. Riviera del Conero che ha oltre 100 soci. Tornano a casa e istituiscono i contatti. E’ stata una operazione di marketing voluta dall’amministrazione, sopportata dalla Regione Marche e da noi operatori con il lavoro e le risorse. Sono orgoglioso perché i buyers hanno fatto affari, hanno fatto contratti, trovando strutture da portare nei mercati internazionali.”

Settembretti ha indicato anche la strada da seguire per il futuro. «Non finisce qui. – ha detto l’organizzatore – Mettiamo a disposizione altre opportunità. A novembre saremo a Venezia con la borsa del turismo esperenziale. La Pro Loco di Cingoli può portare nei mercati gli itinerari delle escursioni. Ringrazio il sindaco e gli assessori, Berlusconi direbbe che sono assessori operai, dato che si sono messi al lavoro in prima persona. Dobbiamo dare seguito a questo lavoro. Non perdiamo queste opportunità. Dobbiamo far crescere questo percorso che abbiamo varato

Alla domanda della platea sul tema della sede della prossima borsa, l’organizzatore ha tenuto aperte tutte le strade. «Avevamo pensato – ha detto Settembretti – a una Borsa itinerante tra i comuni del sisma. E’ prematuro dire dove si terrà la prossima edizione. Scegliamo noi dove fare la Borsa, dove c’è un terreno fertile, dove la squadra è vincente e da soli non si va da nessuna parte.» Vittori ha subito preso la palla al balzo e si è proposto anche per la terza edizione.

«Abbiamo scommesso – ha dichiarato Antonio Perticarini – su una città dell’entroterra. Cingoli ha particolarità straordinarie, ma il successo di questa iniziativa passa tra i vari soggetti che hanno reso possibile tutto questo. Il Comune ha messo a disposizione la città, le sue strutture e le stesse persone hanno lavorato in prima persona in qualsiasi situazione ed in qualsiasi necessità. Per questo grazie all’amministrazione. Ringrazio gli Istituti superiori. E’ un grande vantaggio saper conoscere i prodotti tipi del territorio e saperli utilizzare. Le ragazze del Liceo Linguistico hanno dato l’opportunità alla borsa di rapportarsi con una dimensione internazionale, con traduzioni e assistenza in lingua. Senza la conoscenza della lingua non si va da nessuna parte.»

Perticarini ha parlato anche dei convegni e delle tavole rotonde organizzate. «Le tavole rotonde volevano creare sinergie e favorire la nascita di reti, facendo conoscere i diversi soggetti. La tavola rotonda sul cibo, ad esempio, ha fatto venir fuori alcuni spunti, per esempio parlare meno di cibo a km 0 e di più di cibo a km buono. Le manifestazioni che ci sono nel nostro territorio sono un grande patrimonio. Devono cercare di guardare all’esterno, perché spesso vengono fatte per la cittadinanza e non per attirare attrazione turistica. Ma è importantissimo farle conoscere, perché attraggono visitatori anche dall’estero.  Sempre più sentiamo parlare di cammini. Dal vecchio cammino laureano si è passati a tanti cammini da tante città diverse. E’ un evoluzione importante. Se i cammini non hanno la capacità di ospitare persone lungo il percorso, non si va da nessuna parte. Abbiamo portato il Mama, rete di comuni maceratesi che cercano di promuoversi insieme.»

L’organizzatore ha indicato la strada da seguire per lo sviluppo del territorio. «Se non mettiamo a fuoco le cose che ci mancano, non possiamo crescere. Abbiamo iniziato a promuovere il territorio in maniera diversa. Parlando di Sibillini, abbiamo presentato le fioriture che durano diversi mesi all’anno. Sono nati collegamenti tra gli stessi relatori dei convegni, perché hanno capito che si stavano proponendo cose importanti anche per loro. Tanti comuni hanno aderito a questo progetto. Cingoli ha mostrato delle carte importanti come organizzazione interna. Quando si parla di Borsa, non si devono dimenticare i buyers. Abbiamo portato oltre 50 buyers che hanno conosciuto il territorio e lo vanno a promuovere, diventano loro stessi ambasciatori del territorio. Ci sono stati, inoltre, ospiti non attesi come il vescovo emerito di Macerata Mons. Claudio Giuliodori, il prefetto di Macerata dott.ssa Iolanda Rolli e il commissario capo della Polizia di Macerata dott.ssa Maria Raffaella Abbate. Tutto questo non fa altro che impreziosire l’evento e farci forza per il futuro.»

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.