Connect with us

Attualità

CINGOLI / Un successo l’omaggio ai “Beatles” dell’Orchestra Sinfonica Rossini

L’evento, sold out, ha emozionato i presenti con la voce della solista Clarissa Vichi, accompagnata dalla band e da un quartetto d’archi

CINGOLI, 17 agosto 2020 –  Ha incantato Cingoli la rivisitazione dei successi deiBeatlesda parte dell’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro.

Ieri sera, domenica 16 agosto, si è tenuto il concerto “The Beatles – Il classico del Pop” presso l’Hortus Meditationis della Biblioteca, nell’ambito del Symphony Pop Festival 2020 del progetto “Marche in Vita – Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal Sisma”, con la splendida voce solista della cantante fanese Clarissa Vichi.

I saluti istituzionali

Prima del concerto, il sindaco Michele Vittori ha ringraziato l’Orchestra Sinfonica Rossini per aver scelto Cingoli quale luogo del concerto, anche grazie alla presenza della cingolana M° Melissa Mastrolorenzi nello staff organizzatore del Symphony Pop Festival.

Il presidente dell’Orchestra, Saul Salucci, ha ringraziato l’amministrazione comunale e l’assessore regionale allo spettacolo Moreno Pieroni per aver concesso i fondi per il finanziamento del festival.

Il rispetto delle norme anti Covid-19

L’evento ha fatto registrare il tutto esaurito e ha rispettato i protocolli e le procedure di contenimento legati al Covid-19. La Protezione Civile di Cingoli ha controllato gli ingressi e le uscite, misurando la temperatura corporea a tutti gli spettatori. Il sindaco Vittori ha ricordato a tutti di indossare la mascherina durante l’esibizione, in vista anche dei nuovi decreti in vigore da oggi, 17 agosto.

Il concerto

Lo spettacolo proposto dalla “Rossini” è del genere Crossover, ovvero una rivisitazione di grandi classici del pop con una band moderna ed un quartetto di archi. La serata si è aperta con la strumentale di “Eleanor Rigby”, riprodotta esclusivamente dai violinisti Silvia Stella e Marco Bartolini, da Silvia Vannucci alla viola e da Colombo Silviotti al violoncello.

Quindi è entrata in scena la band moderna, guidata dalla stupenda voce di Clarissa Vichi, che ha trascinato i presenti in un viaggio emozionale tra i grandi successi dei “Beatles” come “All you need is love”, “Something”, “A hard day’s night”, “Yesterday”, “While my guitar gently weeps” e “The long and winding”. La band è completata dal chitarrista e arrangiatore Lorenzo Salucci, dal bassista Ettore Mazzoli, dal tastierista Claudio Morosi e dal batterista Stefano Manoni.

Brani intervallati dalle strumentali “Here, there and everywhere” e “Ticket to ride”, riprodotte solamente dal quartetto d’archi.

Il picco delle emozioni si è raggiunto quando Clarissa Vichi ha incantato la platea con “Michelle”, “Let it be”, “Imagine” di John Lennon e “Hey Jude”. I presenti hanno applaudito con convinzione l’esibizione dell’Orchestra Sinfonica Rossini, per un viaggio davvero toccante nelle grandi opere del quartetto britannico che ha scritto la storia della musica internazionale.

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.