Connect with us

Attualità

CINGOLI / Un successo tra grandi emozioni le Prime Comunioni al Cristo delle Marche

Sono stati 32 i bambini alla cerimonia nella splendida cornice di un panorama affacciato su tutta la regione

CINGOLI, 27 luglio 2020 – È stata una cerimonia emozionante e che resterà nella storia quella delle Prime Comunioni al Cristo delle Marche di sabato 25 luglio: 32 bambini hanno ricevuto, infatti, la Santa Eucarestia nella suggestiva spianata in località Internone a Cingoli, davanti a circa 300 persone tra parenti, amici e fedeli.

La scelta della location

La celebrazione del sacramento si sarebbe dovuta svolgere il 10 maggio presso la Collegiata di Sant’Esuperanzio, ma il divieto di celebrare messe pubbliche in periodo di lockdown è terminato solo il 18 maggio. Su idea del parroco della parrocchia di Santa Maria Assunta, don Patrizio Santinelli, è stato deciso di non rinviare l’appuntamento al 2021 e di organizzarlo presso il Cristo delle Marche, davanti alla Domus San Bonfilio, in mezzo a un panorama immenso sulla regione.

Il maltempo di giovedì e venerdì ha messo a rischio l’evento che, in tal caso, si sarebbe svolto alla Collegiata di Sant’Esuperanzio con serie limitazioni agli accessi da parte dei parenti. Sabato, nonostante qualche brutta nuvola nella mattinata, non ci sono state precipitazioni e già dalle 16, ora del ritrovo dei familiari e dei comunicandi, c’era un bellissimo sole a fare da cornice alla messa. Si poteva intravedere anche il Mare Adriatico per quanto era limpido il cielo. 

L’organizzazione della cerimonia

La messa è iniziata alle ore 18 ed è stata officiata dal parroco don Patrizio Santinelli insieme ai concelebranti don Decio Cipolloni, ex vicario generale della Prelatura di Loreto (zio di uno dei bambini), e don Pacifico Marinà, parroco di Serralta (amico di una famiglia coinvolta).

Ad allietare l’evento c’erano, inoltre, Marco Santini al violino, Sauro Rossi Corinaldi alla chitarra, Diego Guardati al piano ed il coro parrocchiale. I bambini erano disposti nelle prime due file, davanti all’altare e allo splendido panorama della zona. Il Cristo delle Marche sovrastava tutti i presenti alle spalle della platea.

Per quanto riguarda la sicurezza, è stata impiegato un pool composto dalla Polizia Locale e da volontari della Protezione Civile, della Croce Rossa Italiana di Cingoli, dei Vigili del Fuoco e dell’Associazione Nazionale Carabinieri, sotto la supervisione del vice-sindaco Filippo Saltamartini. La maggioranza delle automobili è stata parcheggiata nel campo adiacente alla Domus San Bonfilio, altre sono rimaste nelle vicinanze dell’Equiturist a circa 1 km dal luogo della cerimonia.

Momenti da pelle d’oca

Non sono mancati momenti di grande emozione. La parola del giorno, dal Vangelo di Matteo (Mt 13, 44-52), ha proposto un passo che recita “Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo”: è scontato l’accostamento simbolico con la location dell’evento. Hanno colpito nel segno anche le parole di don Patrizio nell’omelia. «Oggi – ha detto – siamo in una bellissima chiesa naturale, con il cielo a fare da tetto. La chiesa più importante è dentro ognuno di noi».

Il violinista Marco Santini ha composto un brano con il suo strumento dedicato alla struttura del Cristo delle Marche, realizzata dall’artista Nazzareno Rocchetti proprio nel 2010, anno di nascita dei bambini, mentre all’offertorio una comunicanda ha stupito i presenti cantando da solista con una splendida voce un brano dedicato. Ci sono stati anche dei ringraziamenti da parte dei comunicati, dei loro genitori e delle catechiste.

I protagonisti della giornata

I 32 bambini che hanno ricevuto per la prima volta il Corpo di Cristo sono: Diego Albanesi, Viola Analla, Edoardo Biagini, Amanda Capitani, Alessandro Chiaraberta, Matteo Chiariotti, Mariastella Contoni, Diego Donatacci, Adele Filonzi, A.G., Riccardo Gigli, Anastasia Giulianelli, Ludovico Giulioni, Alicia e Veronica Lucertoni, Federico Massei, Giacomo Migliorini, Alex Palazzini, Matteo Pallotta, Alice Passarelli, Sofia Pelagalli, Nicolò Piccinini, Edoardo Piervittori, Giacomo Priori, Denise Ronza, Aurora Scalpelli, Mariasole Spadoni, Gioele e Rachele Tobaldi, Ginevra Togni, Noemy Trappolini e Vittoria Vena. Sono stati seguiti dalle catechiste Elena Contoni e Valentina Rango, dalle animatrici Valentina Crescimbeni, Eva Carotti, Alice Peranzoni, Chloè Poinsel e Vittoria Schiavoni.

Rimarrà nella storia di Cingoli il pomeriggio del 25 luglio 2020, una grande gioia in un anno drammatico per l’umanità.

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche