Connect with us

Marche news

CNA / Manifattura moda: «Non ripartire significa condannare il settore»

Migliaia di imprese rischiano di essere compromesse

ANCONA, 17 aprile 2020 – Nell’ampliamento delle attività che hanno riaperto dopo le festività pasquali, il Governo ha colpevolmente dimenticato una delle punte di diamante del “Made in Italy”, ovvero le aziende che operano nella manifattura della moda italiana che riempiono le passerelle e i negozi del mondo e inorgogliscono il nostro Paese.

Le imprese del settore moda non sono comprese tra le filiere considerate strategiche per la ripresa, eppure esse contribuiscono a fare grande il sistema economico italiano, creando ricchezza, occupazione, valore, esportazioni e partecipando in maniera sostanziale alla coesione sociale grazie al profondo radicamento territoriale.

Ivano Zamporlini

A raccontarlo sono i numeri: nelle Marche oltre 5.700 imprese dei settori tessile, abbigliamento, pelli e calzature occupano circa 40.000 addetti, un settore che rappresenta il 30,7% del totale delle imprese, contro una media italiana di circa il 18%.

«Non far ripartire le filiere del tessile, abbigliamento, pelletteria e calzature significa condannare alla chiusura migliaia di imprese che hanno in portafoglio ordini per la stagione autunno-inverno 2020/2021 che non potranno soddisfare, perdendo clienti e mercati faticosamente conquistati e rischiando di essere così estromesse delle catene globali del valore», dichiara Ivano Zamporlini, presidente Cna Industria Ancona.

«Gli imprenditori del settore moda sono pienamente consapevoli della necessità di conciliare la ripresa delle attività economiche con il massimo rispetto delle misure di prevenzione del contagio e sono già pronti a rispettare rigorosamente le condizioni di sicurezza previste nell’ambito del Protocollo sottoscritto tra Governo e parti sociali il 14 marzo scorso», chiosa Zamporlini.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Attualità7 minuti fa

Cingoli / Il sogno rap di Matteo e Ovidiu

Per poter realizzare il videoclip musical con Martyna Smith, icona top del mondo dello spettacolo, hanno lanciato una raccolta fondi...

Alta Vallesina2 ore fa

Fabriano / Elica, approvata distribuzione di un dividendo ordinario

Francesco Casoli, Presidente di Elica: «Dopo anni di grande impegno e di duro lavoro Elica torna a remunerare» di Redazione...

Eventi & Cultura2 ore fa

Jesi / Il Sindaco riceve l’ambasciatrice di Cuba

La diplomatica in città per l’inaugurazione a Palazzo Bisaccioni della mostra dell’artista cubano Luis Alberto Saavedra Jesi, 28 settembre 2022...

Sofia raffaeli Sofia raffaeli
Attualità2 ore fa

Chiaravalle / Sofia Raffaeli al voto, l’emozione della prima volta

La campionessa del mondo di ginnastica ritmica è già rivolta ai prossimi impegni che la vedranno prima a Berlino per...

Cronaca3 ore fa

Jesi / La morte di Bruno Arena dei Fichi d’India, il ricordo di Selena Abatelli

«Con lui ci sentivamo ogni settimana e prima del Covid spesso ci incontravamo insieme a sua moglie Rosy e a suo...

Attualità3 ore fa

Cingoli / Le classi prime del “Leopardi” al Parco Avventura

Un’occasione per socializzare ma anche mettere alla prova le proprie abilità e vincere la paura, utile ai ragazzi prima di affrontare...

Alta Vallesina4 ore fa

Sassoferrato / Miracolo di via Cagli: «È bello vedere i volti di chi ci ha salvato»

La famiglia Tassi-Memoli ringrazia i Carabinieri impegnati nel salvataggio durante la terribile alluvione di Redazione Sassoferrato, 28 settembre 2022 –...

Alta Vallesina5 ore fa

Fabriano / Il territorio al festival del turismo esperienziale

Dopo il festival del medioevo di Gubbio, nuova tappa per far conoscere il territorio di Redazione Fabriano, 28 settembre 2022...

Alta Vallesina6 ore fa

Fabriano / Zona Conce celebra la giornata europea delle Fondazioni

Per l’occasione, Fondazione Carifac propone al pubblico un programma di appuntamenti gratuiti di Redazione Fabriano, 28 settembre 2022 – Tutto...

Cronaca10 ore fa

Jesi / Altro che demolire, ci vorrebbero “due” Ponti San Carlo

L’ingegner Massimo Belcecchi: «Non abbattere la struttura esistente ma declassarla, a questo punto le risorse impegnate si impiegherebbero per la realizzazione del nuovo, da porsi laddove...

Meteo Marche