Connect with us

Breaking news

COVID-19 / Cgil denuncia: nelle Marche 1.641 contagi sul lavoro

 In Italia 67mila, le provincie interessate sono quelle di Pesaro e Urbino e Ancona. Colpito soprattuto il personale sanitario

ANCONA, 26 novembre 2020 – Oltre 67 mila contagi da Covid sul posto di lavoro in Italia tra la fine di gennaio e il 31 ottobre, dei quali 1.641 nelle Marche dove si registrano 180 casi in più rispetto al mese precedente.

È quanto emerge dai dati dell’Inail relativi agli infortuni denunciati, elaborati dalla Cgil Marche. Sono le donne quelle più colpite e rappresentano il 69,6% dei contagiati.

«Dopo il rallentamento post lockdown, con la seconda ondata della pandemia tornano a crescere i contagi sul lavoro», dichiarano Daniela Barbaresi, segretaria generale Cgil Marche e Giuseppe Santarelli, segretario regionale, responsabile della salute e sicurezza sul lavoro.

Infermieri, medici, operatori socio-sanitari, operatori socio-assistenziali e personale non qualificato dei servizi sanitari sono i più colpiti dal contagio.

Infatti, il settore più interessato dal virus è quello della sanità e dell’assistenza sociale e cioè ospedali, case di cura e di riposo, dove si concentra il maggior numero dei contagi denunciati.

Seguono altre amministrazioni pubbliche, attività di trasporto e magazzinaggio (corrieri, conduttori e impiegati) e servizi alle imprese (addetti alle pulizie, vigilanza) e attività manifatturiere.

Le province più colpite sono quelle di Pesaro e Urbino, con il 36,2% dei casi e quella di Ancona, con il 31,6%, seguite da Macerata, con il 18,8%, Fermo, con l’8,6% e Ascoli Piceno con il 4,8%.

A livello nazionale, i morti sul lavoro da Covid sono stati 332, soprattutto uomini, a differenza da quanto avviene per i contagi complessivi che colpiscono maggiormente le donne, e sono concentrati nella fascia di età over 50. Nelle Marche, i morti sono stati 12, pari al 3,6% del totale nazionale.

Daniela Barbaresi, Segretaria Generale Cgil Marche

Daniela Barbaresi, segretaria generale Cgil Marche

Continuano Barbaresi e Santarelli: «Auspichiamo tutti che si possa tornare presto alla normalità ma, proprio per questo, ora è necessario che ognuno faccia la propria parte affinché in ogni luogo di lavoro, a partire dal sistema sanitario, oggi di nuovo in forte difficoltà, vengano adottate tutte le misure di sicurezza necessarie a garantire tutto il personale. Peraltro occorre ricordare che sono 622 gli operatori sanitari attualmente in isolamento domiciliare».

E ancora: «I protocolli aziendali di sicurezza anti contagio sono fondamentali ed è necessario che vengano rispettati e implementati, soprattutto per quanto riguarda la gestione dei casi di positività, di quarantene derivanti dai contatti tra persone».

 

Giuseppe Santarelli, Segretario regionale Cgil Marche

Giuseppe Santarelli, segretario regionale Cgil Marche 

«Ci vengono segnalati, anche nelle ultime ore, molti casi di conviventi di persone con sintomi che, lasciate per giorni in attesa di essere sottoposte a tampone, rimangono senza indicazioni precise sulla necessità di restare in isolamento con tutte le conseguenze legate alla loro condizione di lavoro e ai rischi per la collettività. Per questo, chiediamo alla Regione e all’Asur di conoscere quali sono attualmente gli atti che regolano le procedure di tracciamento dei contatti e la gestione dei casi di positività nei luoghi di lavoro, per garantire innanzitutto coerenza e uniformità nel loro trattamento ed evitare il diffondersi di focolai nei luoghi di lavoro».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  
    

news

Alta Vallesina12 minuti fa

Fabriano / Maxi rissa allo Chalet, denunciati i primi responsabili

Individuati i primi giovani: tutti intorno ai venti anni residenti in città e zone limitrofe Fabriano, 27 giugno 2022 –...

Bassa Vallesina2 ore fa

Falconara / Donna stava annegando: salvata da autista della Conerobus

Riccardo Bargilli: «Non nego di aver avuto paura ma ho cercato di rimanere freddo e equilibrato così da poter intervenire...

Attualità2 ore fa

Cupra Montana / “Ciolla Bike”, successo per la prima pedalata tra i vigneti – VIDEO –

Sole, sorrisi, fatica e allegria, hanno caratterizzato il primo appuntamento che ha visto in sella circa 80 partecipanti Cupra Montana,...

Cronaca9 ore fa

Jesi / Lorenzo il Magnifico riporta il centrosinistra alla guida della città – VIDEO –

Dopo quattro lunghi mesi di campagna elettorale l’avvocato “quasi” 47enne la spunta sull’avversario delle liste civiche al governo da 10...

Cronaca9 ore fa

Jesi / Ballottaggio: affluenza definitiva, alle 23 ha votato il 44,3%

Alle urne si sono recati 14.420 votanti sui 32.550 aventi diritto, recupero di affluenza nel finale Jesi, 26 giugno 2022...

Cronaca11 ore fa

Monsano / Trattore fuori strada via Carbonara chiusa al traffico

L’incidente in serata sul tratto a poche centinaia di metri dal santuario di Santa Maria fuori Monsano Monsano, 26 giugno...

Cronaca13 ore fa

Jesi / Ballottaggio: l’affluenza alle 19 è del 29,5%

Rispetto al primo turno ancora in flessione (era del 36,1%) con 2.143 votanti in più Jesi, 26 giugno 2022 –...

Eventi & Cultura14 ore fa

Jesi / Andrea Braido e “Alba spericolata” infiammano i giardini

Allo sBARello grande successo del chitarrista storico di Vasco Rossi e della cover band capitanata da Andrea Giampa Jesi, 26...

Breaking news17 ore fa

Covid-19 / Nelle Marche 1.226 positivi, l’incidenza sfiora 500

In provincia di Ancona 402 positivi, nessun decesso segnalato Ancona, 26 giugno 2022 – Nelle Marche ancora una giornata sopra...

Cronaca18 ore fa

Jesi / Ballottaggio, i due candidati Sindaco hanno votato stamattina

Lorenzo Fiordelmondo, centrosinistra, a Palazzo Mestica mentre Matteo Marasca, liste civiche, alla Federico II Jesi, 26 giugno 2022 – Mattinata...

Meteo Marche