Connect with us

Eventi & Cultura

CUPRA MONTANA / Sant’Antonio abate, tradizione rinnovata ma con prudenza

Per evitare assembramenti benedetto il pane portato dai fedeli per consumarlo a casa in sicurezza

CUPRA MONTANA, 17 gennaio 2022 – Una folla variegata di specie, fra cani, gatti o piccoli animali domestici eravamo soliti vedere in occasione della ricorrenza di Sant’Antonio abate, il 17 gennaio.  

Ma anche quest’anno niente solita folla, né all’Eremo della Romita né in paese, le regole anti-Covid non lo permettono.

Festa ridotta per il secondo anno, quindi una festa molto partecipata da tutti i cuprensi ma che purtroppo a causa della pandemia non si è potuta  celebrare come vuole la tradizione.

La Festa di Sant’Antonio abate è sentita in tutta la Vallesina, un appuntamento al quale partecipano in tanti, una tradizione, quella della benedizione degli animali, divenuta un appuntamento fisso.

Benedizione degli animali al convento della Romita di Cupra Montana
La festa prima della pandemia

«Sembra che il virus ci rubi anche Sant’Antonio, o meglio un certo modo di celebrarlo», le parole di don Giovanni Rossi, e «non potendo celebrare la benedizione all’esterno, abbiamo solo benedetto il pane, che ciascuno ha portato da casa, nella chiesa di San Lorenzo e in quella di Poggio Cupro» 

Per rispettare le normative, ed evitare possibili assembramenti, le parrocchie di Cupra Montana, hanno ritenuto giusto chiedere ai fedeli di portare  il proprio pane alle varie messe di ieri per benedirlo e per poi consumarlo insieme ai propri familiari e animali domestici, in totale sicurezza.

In un periodo come quello che stiamo vivendo non possiamo rischiare di mandar perse feste e tradizioni che per anni sono state costudite, la semplice benedizione delle pagnottelle va vista come un modo per non perdere tutto questo, sperando che la situazioni migliori,.

È compito e dovere di  tutti noi mantenere la memoria, aspettando di tornare a condividere insieme questi momenti.

(Redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Alta Vallesina2 ore fa

Ginnastica Fabriano / Raffaeli e Baldassarri inarrestabili: 5 ori e 5 argenti in Polonia

Il duo azzurro in Polonia marcia verso la World Cup di Pesaro Fabriano, 23 maggio 2022 – Un weekend da...

Alta Vallesina3 ore fa

Atletica / Luca Mancioli corre verso il suo terzo Golden Gala

Per il velocista di Sassoferrato anche la convocazione azzurra agli IAADS World Championship di Nymburk Fabriano, 23 maggio 2022 –...

Breaking news3 ore fa

Covid-19 / Nelle Marche 273 positivi,84 in provincia di Ancona

L’incidenza ancora in calo, oggi a 370,35 e rapporto positivi testati al 28,6% Ancona, 23 Maggio 2022 – Nelle Marche...

Calcio5 ore fa

Eccellenza / Atletico Ascoli – Jesina, e non finisce qui!

Nella confusione generale, sul finale di gara, Racchi di Ancona sembra aver sospeso addirittura la partita. Se così è le...

Cronaca5 ore fa

Jesi / Incidente all’incrocio: due feriti al pronto soccorso

E’ accaduto intorno alle 13 tra via Ugo La Malfa e via Aldo Moro, sulla strada che porta all’ospedale “Carlo...

Alta Vallesina5 ore fa

Fabriano Rugby / Tra campo e scuole: la palla ovale vuole crescere

Circa 300 i ragazzi incontrati nei giorni ideati dalla società e supportati dall’Avis cittadino Fabriano, 23 maggio 2022 – Una settimana...

Alta Vallesina7 ore fa

Fabriano / Incontri, dibattiti e radio: la campagna elettorale dei candidati sindaco

Amministrative, l’impegno dei 4 candidati prosegue verso il 12 giugno Fabriano, 23 maggio 2022 – Prosegue la campagna elettorale fabrianese,...

Alta Vallesina8 ore fa

Genga / Arrestato sessantenne per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina 

L’uomo, italiano, già noto alle forze dell’ordine è stato individuato a Camponocecchio Genga, 23 maggio 2022 – Gli Agenti della...

Calcio11 ore fa

Eccellenza / Jesina penalizzata: sig. Racchi di Ancona questo è rigore

Le immagini inchiodano l’arbitro di Ancona. Il fallo su Rossi non solo è da rigore ma ci potrebbe stare anche...

Cronaca13 ore fa

Jesi / In bicicletta a piantare alberi, la storia di Rolando

«Ho ottant’anni: il primo l’ho piantato che ne avevo 10», spiega lo jesino amante della natura Jesi, 23 maggio 2022...

Meteo Marche