Connect with us

Cronaca

CUPRAMONTANA‬, IL DIBATTITO / SCINTILLE IN CONSIGLIO, LA MAGGIORANZA “ASSOLVE” L’ASSESSORE GIAMPIERI SULLA FONTANA SCELLERATA

consiglio4CUPRAMONTANA, 28 marzo 2015 – Il consiglio comunale di giovedì 26 marzo, predisposto su 10 punti all’o.d.g, pur essendo iniziato in orario si è diluito oltre la mezzanotte a causa di alcuni punti particolarmente dibattuti e riguardanti la proroga alla gestione del Colle “Elisa Amatori”, la ristrutturazione della “Fonte Romana” di via Capriola e i lavori di viale della vittoria. Il primo “cavillo” è stato sollevato da Fabio Fazi (Cupra 2011) sulla questione del nuovo regolamento per la nomina del C.d.A della Casa di Riposo, secondo il quale tre membri sono nominati dal Consiglio Comunale compreso il presidente e gli altri due dovrebbero essere appannaggio della Fondazione Ca.Ri.Fa.C. perché il consigliere di minoranza ha sostenuto che “Voto contro, perché non è certo un’azione che invita a sostenere l’iniziativa dei piccoli “azionisti” verso la Casa di Riposo visto che non sono rappresentati”. A Fazi ha risposto brevemente Corrado Dottori: “Io voto a favore perché qui si tratta di diritto pubblico non privato, altrimenti sarebbe una Spa!” Il punto successivo, inerente la revisione di spesa riguardava i costi di rappresentanza sollevati dalla Corte dei Conti (450€ per rappresentanze funebri – 100€ per biglietti augurali – 150 € per cerimonia con degustazione di vini) sui quali il Sindaco Cerioni, con una battuta, ha detto :”Da questo momento in poi vorrà dire che sosterremo queste spese con i nostri soldi”. Ma il civico consesso si è scaldato e non poco, quando si è discusso il punto 7 riguardante la questione del parco pubblico; Luca Stronati, dopo aver letto l’esposto inoltrato dal suo gruppo alla Corte dei Conti, oltre a richiedere una risposta precisa e puntuale alla maggioranza da anche sottolineato:”Chiedo conto al Sindaco circa la necessità di una richiesta dei danni alla gestione perché come ha scritto il tecnico comunale vi sono state precise inadempienze, tanto che lo stesso non ha rinnovato la proroga alla gestione”. Il primo cittadino, rispondendo subito alle accuse di Stronati, ha precisato:”Non è il Comune ma la struttura preposta a gestire l’appalto; nel 2014 è stata data la proroga e nel 2015 no!Noi stiamo aspettando la conclusione dell’iter avviato dal responsabile del settore!” Ovviamente un argomento così importante non poteva certo essere liquidato con due battute e così Fabio Fazi ha incalzato ancora sull’argomento:”Avrei avuto piacere a non discutere questo argomento questa sera perché è una questione che viene da lontano ed è nata sul discusso principio morale.consiglio3 Mi aspettavo che il capogruppo arrivasse dimissionario piuttosto che chiedere quelle dell’On. Lupi per un orologio su facebook. Nel 2014 nessuno si è accorto che le opere non erano state fatte, che il contratto d’appalto era stato disatteso. Non si può essere partigiani solo per sé stessi!” Una dichiarazione di Fazi sulle modalità di presentazione del documento difensivo della gestione del parco pubblico, avvenuta, pare, alla presenza di una componente della maggioranza che in quell’ufficio ha il proprio recapito, innesca lo scontro frontale con la Torelli; gli animi si riscaldano e anche le ugole, tanto che il Sindaco a fatica riesce e “spegnere l’incendio”. Finito lo scontro interviene Stronati che dice:”Sono dispiaciuto che da parte vostra si dica che noi intralciamo l’amministrazione ma il lavoro della minoranza è quello di controllare. A volte però si pecca sapendo farlo! Nessuno di voi questa sera avrà il coraggio di sostenere questa nostra azione che portiamo avanti per salvaguardare gli interessi dei cittadini!” Il vice sindaco Ricci, accogliendo la battuta di Stronati ha risposto:”Io non contesto il vostro operato per quanto concerne l’esposto, ma non mi piace che ci si stia accusando di aver fatto una porchetta, perché qui a Cupra ha quel significato!” Il consigliere Dottori sulla questione parco pubblico ha tenuto a precisare:”La politica ha il proprio ruolo che non è tecnico. Il bando non lo conosco nei particolari, ma non credo sia competenza nostra il controllo dell’attuazione”. Dietro questa scia di polemiche ha preso la parola Bianca Torelli che ha illustrato una interessantissima e corposa mozione riguardante futuri scenari di mercato dove i prodotti o.g.m, che in talune nazioni rappresenta un segmento importante della produzione alimentare mentre in Italia è vietato, potrebbero invadere i mercati europei a scapito delle nostre migliori produzioni. “Non vogliamo la deregolamentazione”. “Il basso costo di tali prodotti – ha proseguito la Torelli – potrebbe indurre le aziende all’acquisto di merci dagli USA”. Il Sindaco richiama verbalmente diverse volte l’assessore Torelli affinché tagli l’intervento scivolato oltre il tempo previsto dal regolamento e alla fine ottiene ragione. A seguito dell’intervento Dottori, anche per rispondere a Fazi, dice:”La mozione è di pubblico interesse perché questi messaggi non passano facilmente!” Il Sindaco a sostegno della mozione ha detto:”I rischi della globalizzazione sono questi, che le grandi società possono venirci a vendere qui i prodotti di un certo tipo!” Sul punto inerente i lavori effettuati presso la fonte “romana” di via Capriola, la minoranza, con propria interrogazione sullo stato dei lavori effettuati chiede di conoscere la comunicazione relativa al sopralluogo effettuato da parte della soprintendenza e le dimissioni dell’assessore Giampieri.consiglio2 Lo stesso risponde dando lettura delle osservazioni contenute nella relazione della soprintendenza che riportiamo brevemente: la necessità di un paio di giorni di tempo buono per ultimare i lavori; la stesura di un verbale circa la ringhiera da porre in pristino a regola d’arte;non sono previsti nell’intervento i convogliamenti di acqua; la posizione del manufatto favorisce la raccolta di acque; i lavori non sono ultimati e sono stati contestati alla ditta appaltatrice; l’intervento è puramente conservativo. La solidarietà del Sindaco a Giampieri arriva goliardica e lo stesso sottolinea l’intensa attività fotografica dell’ex Sindaco Fazi, poi ritornando ai lavori della fonte si dice “Siamo sereni che l’intervento fatto sia corretto” L’ultimo punto all’o.d.g. riguardava la questione Viale della Vittoria, ma a mezzanotte si erano stemperate pure le più bellicose istanze…

(Oddino Giampaoletti)

Andreoli immobiliare 01-07-20
Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.