Connect with us

Attualità

CUPRAMONTANA / “ANCH’IO SONO LA PROTEZIONE CIVILE”: DIVERTIMENTO E FORMAZIONE AL CAMPO SCUOLA

Un importante investimento per la società all’insegna del divertimento e del senso di appartenenza alla comunità

CUPRAMONTANA, 27 agosto 2019 – Di anno in anno, a causa dei mutamenti meteorologici repentini e pericolosi, la Protezione Civile in Italia è chiamata sempre più spesso a svolgere compiti di emergenza, motivo per cui ha potuto sviluppare capacità di organizzazione, addestramento, pronto intervento, e tanta disponibilità. Immaginare il proprio futuro e organizzare l’addestramento dei giovanissimi per non accusare sorprese è un compito che la Protezione Civile, che rivolge le sue prestazioni gratuite al servizio dei cittadini, deve compiere senza indugi.

Nelle organizzazioni di ogni settore si presenta naturale il ricambio delle forze in campo ed è un bene che si organizzino questi corsi di addestramento con lungimiranza senza dover rincorrere la disponibilità individuale né certe abilitazioni approssimative.

Sottolinea l’Assessore allo Sport e alle Politiche Giovanili di Cupramontana, Cinzia Roscini: «Dopo l’enorme successo degli scorsi anni (foto in primo piano), mercoledì 28 agosto 2019 presso l’Abbazia del Beato Angelo a Cupramontana prenderà il via, per il terzo anno consecutivo, il campo scuola Anch’Io sono la Protezione Civile. Il progetto, a cui parteciperanno 30 ragazz* di età compresa tra i 10 e i 16 anni -anche da comuni limitrofi-, rientra tra le attività organizzate dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, in collaborazione con le organizzazioni nazionali e locali di volontariato.
L’esperienza è completamente gratuita e permetterà di far crescere il senso di appartenenza del cittadino al Sistema della Protezione Civile e alla Macchina dei Soccorsi.

Nelle cinque giornate (dal 28 Agosto al 1° Settembre 2019) con pernottamento in tenda, i ragazz* partecipanti, attraverso un percorso didattico che alterna lezioni teoriche, esercitazioni pratiche ed attività ludiche verranno a conoscenza del Piano Comunale di Protezione Civile, delle norme di prevenzione e di sicurezza rispetto ai principali rischi ambientali, impareranno le tecniche basilari di soccorso da tenere in caso di emergenza e tanto altro ancora.
Alla base della didattica del progetto c’è il gioco, modalità individuata per dialogare efficacemente con i ragazzi e favorire tra loro dinamiche di confronto, di scambio, di crescita. Il campo scuola è una delle iniziative più importanti della Protezione civile dedicata ai giovani, un’opportunità per promuovere l’adozione di comportamenti consapevoli e di misure di autoprotezione, nonché a favorire l’informazione sugli scenari di rischio, le buone pratiche da adottare e la conoscenza sulla moderna pianificazione di Protezione civile, soprattutto alla luce delle novità introdotte con il Decreto Legislativo n. 1/2018.

Il nostro è un Paese esposto a numerosi rischi naturali, ma adottando comportamenti corretti ogni cittadino può contribuire a ridurre gli effetti di eventuali calamità. Si acquisisce inoltre la consapevolezza di far parte di una comunità e del ruolo che ognuno può svolgere ogni giorno per la tutela dell’ambiente, del territorio e della collettività.

Si tratta di un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale e organizzato insieme ai volontari della Croce Verde di Cupramontana (con il forte sostegno dell’ANPAS Marche), della Protezione Civile comunale di Cupramontana e della Pro Cupra Junior.
Un progetto complesso che coinvolge in maniera sinergica e sistematica diversi attori sociali per offrire ai ragazzi vere esperienze educative e formative. Saranno presenti infatti diverse associazioni di volontariato (locali e non tra le quali Carabinieri in Congedo di Cupramontana, Circolo culturale fotografico Carpe Diem, Protezione Civile Staffolo, Corpo Nazionale Guardia Fuochi di Ancona), medici di base, rappresentanti delle strutture operative del sistema di Protezione civile – in particolare Vigili del fuoco, Carabinieri, Corpo forestale, Guardia di Finanza, Unità cinofile, Protezione Civile Regionale, Protezione Civile ANPAS Marche, Gruppo Soccorso Alpino e Speleologico.
E allora non ci resta che dare il via a questo Campo scuola dove le parole chiave sono: Divertimento e Formazione».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche