Connect with us

Rubriche

CURIOSITÀ / Ecco “i giorni della Merla”, ma perché si chiamano così?

La tradizione tramandata vuole che siano i più freddi dell’anno, alla base una leggenda del passato

Tante sono le leggende sui giorni della merla: 29, 30, 31 gennaio: per tradizione i più freddi dell’anno.

E tra quelle che vi ruotano intorno, la più diffusa racconta che una merla dalle soffici piume bianche era solita fare provviste e conservarle nel suo nido. Ma Gennaio si divertiva, ogni qualvolta che usciva, a farle dispetti scatenando vento e gelo.

La merla, stanca, decise allora di uscire una sola volta e far provviste per un lungo periodo, e ritornando nel suo nido aspettò la fine del maltempo.

Arrivato l’ultimo giorno del mese che allora aveva solo 28 giorni, la merla uscì dal nido, fischiettando allegra e convinta di aver beffato Gennaio, e convinta pure che l’inverno fosse finito e lei l’avesse fatta franca.

Gennaio, invece,si risentì di tale comportamento, e sentendosi preso in giro chiese in prestito a febbraio tre giorni, il 29, 30, 31 e in quei giorni scatenò un freddo gelido.

La merla fu costretta a rifugiarsi in un comignolo, e ne uscì solo il 1 febbraio, ma guardandosi scoprì che le sue bianche ali erano diventate tutte nere di fuliggine.

La tradizione narra che per questo motivo da allora i merli sono diventati neri.

In effetti in questa leggenda c’è un po’ di verità: secondo il calendario romano il mese di gennaio era di 28 giorni, e solo dopo molto tempo sono diventati gli attuali 31.

Il detto popolare vuole che se i giorni della merla sono freddi, la primavera sarà mite.

Sono tradizioni che spesso ci fanno sorridere, ma che tramandiamo di generazione in generazione, tradizioni che vengono da una cultura contadina, che al meteo doveva molto.

Ricordare il passato e le tradizioni è sicuramente la strada giusta per un futuro migliore.

(Redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Attualità1 ora fa

Falconara / Padre Francesco diventa sacerdote nella sua città

Nella chiesa di Sant’Antonio dove è cresciuto ha celebrato la sua prima messa, dal 15 luglio farà ritorno in Polonia...

Alta Vallesina2 ore fa

Basket Serie B / Secondo colpo Ristopro: ecco Simone Centanni

Il realizzatore dorico sposa la causa fabrianese dopo aver trascorso l’ultimo quadriennio alla Luciana Mosconi Fabriano, 29 giugno 2022 –...

Breaking news2 ore fa

Covid-19 / Nelle Marche 1.938 positivi, l’incidenza sfiora 700

Nella nostra regione 2 decessi, in provincia di Ancona confermata la positività di 648 positivi Ancona, 29 giugno 2022 –...

Cronaca6 ore fa

Serra de’ Conti / Finisce con l’auto fuori strada, ragazza al pronto soccorso

L’incidente in un tratto dell’Arceviese, era stata fatta alzare in volo anche l’eliambulanza ma non ce n’è stato bisogno Serra...

Alta Vallesina6 ore fa

Fabriano / Maxi rissa, Chalet chiuso per 20 giorni

Indagini ancora in corso per individuare tutti i responsabili delle risse Fabriano, 29 giugno 2022 – Proseguono le indagini della...

Alta Vallesina6 ore fa

Fabriano / Il Festival del Disegno riparte da Milano

Partenza dal Castello Sforzesco il prossimo 10 settembre, in tutta Italia fino al 9 ottobre Fabriano, 29 giugno 2022 –...

Cronaca6 ore fa

Jesi / Anffas: «Buon lavoro al sindaco Lorenzo Fiordelmondo»

L’associazione ha preso atto che il tema dei servizi sociali è stato oggetto di attenzione: disponibilità a collaborare Jesi, 29...

Cingoli7 ore fa

Cingoli / “Borghi Aperti”, una domenica tra arte e storia

Il 3 luglio: il Comune in collaborazione con la Pro Loco, il Travelearn Marche Cingoli e Noi Marche: prenotazione obbligatoria...

Alta Vallesina8 ore fa

Basket Femminile A2 / La Halley conferma Benedetta Gramaccioni

«Sono molto contenta di rimanere a Matelica, la società è ambiziosa e io mi sento come a casa», queste le...

Alta Vallesina10 ore fa

Fabriano / Whirlpool, ceduti asset alla turca Arçelik

Le sigle sindacali chiedono un vertice urgente al Mise per cercare di chiarire il futuro della multinazionale in Italia Fabriano,...

Meteo Marche