Connect with us

Archivio

diVENERDÌ / PENSIERI E PAROLE IN PILLOLE

Andreoli immobiliare 01-07-20

COMPLIMENTI EVA !

Tutti noi, romanticamente amanti della buona scrittura, possiamo esultare.

Nel tempo degli sms e delle brutture linguistiche, la giovane Jesina Eva Simonetti, studentessa del Liceo Scientifico “Leonardo da vinci”, si è aggiudicata il prestigioso concorso letterario “Scintille di Minerva”, organizzato dalla nota casa editrice Minerva Edizioni.

Eva, con già alle spalle altre esperienze da scrittrice, ha presentato il suo ultimo lavoro “Fili di pensieri”, che ora verrà pubblicato gratuitamente.

Una bella dimostrazione di come a Jesi si possa primeggiare indifferentemente con una punta di fioretto o di penna, con un pallone al piede o un libro sotto braccio.

Aspettiamo di leggere curiosi il suo racconto, con il desiderio di veder crescere tante piccole Eva.

A NATALE PUOI

L’aria del Natale è inebriante, e contagia grandi, piccini e Sindaci. Per i bilanci comunali, le vacche magre sono diventate proprio smilze, ma Valeria Mancinelli ha deciso che nel periodo natalizio in Piazza Cavour, nel centro di Ancona, sarà allestita una mastodontica ruota panoramica.

Costo complessivo per il Comune trentamila euro, mentre la nota fiumana di turisti che si riverserà ai piedi del Conero, sborserà cinque euro ad ogni magnifico giro di giostra.

Nel complesso un vero e proprio sproposito, oltre che un pugno in faccia alle arti visive.

Anche la sovrintendenza ai beni culturali, solitamente sollecita ad emettere sonore bocciature, per l’occasione ha dato il via libera all’iniziativa sulle note di “Jingle Bell”.

Noi Jesini vorremo essere da meno ai nostri cugini Anconetani ? Per una volta, spero proprio di sì.

GRANDE FRATELLO

Il “simpatico” vandalo che ha iniziato l’opera di imbrattamento del sottopasso della stazione, non solo ci ha fatto sapere che ama la sua loca, ma a sua insaputa ci ha portato a conoscenza di utili notizie. Il “grande fratello” non è presente soltanto sulle reti Mediaset, ma anche a Jesi è vivo e vegeto.

Le tante telecamere sparse per la Città sono perfettamente funzionanti, ma è importante tranquillizzare le Signore. Non serve che aumentino i loro passaggi dal parrucchiere, perché un addetto alla visione delle immagini, non c’è.

Dal comando dei Vigili Urbani possono vedere i filmati, soltanto se viene sporta una rapida denuncia; infatti, dopo sette giorni le riprese vengono perse.

Quindi, se la logica non provoca inganno, graffitari, usurpatori di spazi pubblici e bulletti di periferia, possono continuare a dormire sonni tranquilli.

Lasciando ad altri le discussioni sociologiche sull’utilizzo della telecamera come dissuasore di reati, direi che qualcosa nel nostro sistema di videosorveglianza andrebbe rivisto.

VIALE CAVALLOTTI

Proseguendo dall’Arco intitolato a Papa Clemente VII, si imbocca Viale Felice Cavallotti, uno spazio di Città che ho sempre adorato. Non so quanti chilometri ho macinato su quel cemento, ma dolci ricordi sono bene impressi nella mia mente.

I grandi alberi posti tra la strada e il marciapiede, scortavano il mio passeggio, e anche le automobili che sfrecciavano, sembravano poco rumorose. Da ragazzino “mangiavo” quel Viale che mi conduceva allo stadio, con la l’ansia e la speranza di veder vincere la mia Jesina. Invece dopo novanta minuti di passione, ha spesso raccolto le mie delusioni mescolate ad ira. Ci ho camminato mano nella mano con gli amori della mia adolescenza, quando progettare il futuro è un gioco, e un semplice bacio ti resta impresso sulla pelle per giorni interi. Guardavo quelle splendide ville antiche che si affacciano dalle alte ringhiere, e mi dicevo che un giorno avrei abitato lì.

Anche Best, il mio bulldog, perdendo il suo classico aplomb inglese, ha imparato ad apprezzarlo, e si diverte felice nelle aiuole, mentre saluta il passaggio degli altri cagnoloni. Gli anni passano, e decine di sogni sono svaniti in aria, ma il fascino di Viale Felice Cavallotti resta intatto.

SENZA VELI

La notizia di una mostra fotografica che ha come tema centrale “il nudo” , ha subito colpito l’attenzione generale.

Forse, molti cittadini non sanno nemmeno dove sia ubicato Palazzo Santoni, e l’ultimo quadro l’hanno acquistato  su Telemarket. Ma se poi si annuncia che ci sarà anche uno spazio espositivo vietato ai minori di 18 anni, ecco che gli uomini nostrani sono già con la lingua di fuori, come in una pellicola anni ottanta di Lino Banfi, pronti a sfoderare la cara e sempre ben nascosta, passione per l’arte contemporanea.

Altri stanno già cercando di costituire una cordata per riaprire il vecchio cinema Astra.

Cari Jesini, ricordiamoci che siamo quasi nel 2018, e soprattutto come cantava il Maestro Guccini: “ Tu giri adesso con le tette al vento, io ci giravo già vent’anni fa”.

 

 

[email protected]

®RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Condividi
  
    

news

Attualità3 ore fa

Tradizioni / Dopo i Giorni della Merla ecco Candelora: «Dell’inverno semo fora?»

Un’altra ricorrenza della tradizione popolare che cade oggi 2 febbraio e sancisce la fine o il prosieguo dell’inverno di Cristiana...

Primo piano3 ore fa

L’intervista / Roberto Mancini: «Marche regione da podio, Jesi sul gradino più alto»

«Spero davvero che tra qualche tempo sia Ancona che Ascoli possano tornare in serie A, sarebbe un bel traguardo per...

l'alveare che dice si l'alveare che dice si
Cronaca3 ore fa

Jesi / Nasce “L’Alveare che dice sì!” per sostenere filiera corta e produttori locali

Oggi l’inaugurazione, ospitato dalla Bocciofila Jesina in via Ugo La Malfa dove ogni giovedì, dalle 18 alle 19, avrà luogo la distribuzione della spesa...

I migliori siti scommesse che hanno perso quote a dicembre I migliori siti scommesse che hanno perso quote a dicembre
Tendenze3 ore fa

I migliori siti scommesse che hanno perso quote a dicembre

Nell’ultimo mese dell’anno il betting online ha registrato numeri positivi per alcuni operatori, mentre alcuni tra i siti scommesse migliori...

Cronaca3 ore fa

Jesi / Associazione ornitologica anconetana Campione del mondo

Pluri medagliati Dario Loreti, Giordano Bruno Battenti, Emanuel Santoni e Arnaldo Marsili che hanno conquistato a Napoli 13 medaglie, ben...

donazione marchese del grillo mirasole donazione marchese del grillo mirasole
Alta Vallesina3 ore fa

Fabriano / I “Marchesi del Grillo” sostengono la Mirasole

La consegna della donazione lo scorso 27 gennaio Fabriano, 2 febbraio 2023 – Una città che si prende cura delle...

Eventi3 ore fa

Jesi / La galleria d’arte a cielo aperto si arricchisce di nuove opere

Compaiono anche la luna, il sole e la preghiera in vicolo Fiasconi, altre tre creazioni dell’iniziativa nata da due artisti...

Attualità3 ore fa

Castelplanio / Servizio Civile Universale, c’è posto in Croce Rossa

Per i giovani compresi tra 18 e 28 anni, iscrizioni aperte fino alle 14 del 10 febbraio Castelplanio, 2 febbraio...

Marche news3 ore fa

Torrette / Sosta selvaggia, i soccorritori: «Non riusciamo a lavorare»

Matteo, autista della Croce Gialla: «Regna il caos, situazione che rende impossibile il nostro lavoro e mette a repentaglio anche...

Opinioni3 ore fa

Jesi / Quanto dura una società senza il “nuovo”?

Popolazione che invecchia, denatalità e solitudine, oggi manca la forza di sperare in un mondo diverso Jesi, 2 febbraio 2023...

Meteo Marche