Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / “AI CONFINI DELLA CREAZIONE”, UN SUCCESSO IL LIBRO FANTASY DI DON UMBERTO ROTILI

“Ai confini della creazione – La pietra nera” è il primo volume di una trilogia

 

FABRIANO, 8 gennaio 2019 – Tra fantasy e realtà, per un libro che sta marciando con forza nelle vendite. “Ai confini della creazione – La pietra nera”, il passo di debutto di Don Umberto Rotili nella narrativa, taglia il traguardo della terza ristampa.

Un viaggio che profuma di storia e di fantasy (Anzi, “Urban Fantasy, come Harry Potter” ci tiene a precisare Don Umberto), che racconta una Fabriano legata ad una storia complessa e ricca di colpi di scena.

“Ai confini della creazione – La pietra nera”, uscito lo scorso novembre per la casa editrice Booksprint, sarà il primo volume di una trilogia partita da una serie misteriosi incidenti che porteranno un gruppo di persone a prendere coscienza che “la guerra tra le forze primordiali dell’universo è ancora aperta”.

“Lavoro principalmente di notte per trovare le parole giuste per costruire la seconda parte del libro”, racconta Don Umberto, Rotili, anche autore teatrale con due musical nel suo curriculum e direttore artistico del teatro San Giovanni Bosco  legato alla parrocchia della Misericordia.

Ma perché la scelta del genere fantasy?

“Sono un appassionato di giochi di ruolo, di fantasy da sempre. Mi piace Dungeons ‘n’ Dragons e poi perché questo è un linguaggio che ti permette di parlare a tantissimi ragazzi. Non è più una nicchia – spiega divertito – ma questo è anche un libro dove c’è uno stimolo per andare a fondo di concetti teologici, uno stimolo per riflettere e per far porre domande a chi leggerà queste pagine che troveranno risposta nello studio della Bibbia”.

Un fantasy “biblico” tra le mura cittadine

La storia trasporterà il lettore in una realtà tale da domandarsi se conosce davvero quei racconti della Bibbia che fin da piccolo ha sempre sentito narrare come delle favole. Libro scritto originariamente diversi anni fa, con nomi e personaggi reali, ma nel corso dell’anno appena trascorso è stato modificato in alcuni dettagli, rimanendo però centrale l’ambientazione: Fabriano. Una storia tra leggenda e luoghi storici, come la chiesa di Sant’Onofrio e tanti altri luoghi noti ai cittadini.

“Prima della versione attualmente disponibile – Racconta Don Umberto – la prima tiratura è stata stampata dal sottoscritto e consegnata come regalo natalizio ad una ventina di amici. Il libro inizia a circolare e piace”.

Il libro piace, la voglia di mettersi alla prova con una casa editrice è tanta, e così ecco i contatti con la Booksprint, fino alla pubblicazione del libro lo scorso novembre. E dal giorno della pubblicazione già tre edizioni “polverizzate” per la gioia dei lettori appassionati.

Dopo la presentazione in città (leggi l’articolo)e previsto anche un “tour” in diverse librerie del territorio e non, per un viaggio nelle parole da Roma a Milano, passando ancora una volta per le Marche. “Ai confini della creazione – La pietra nera” sarà il primo volume di una trilogia, con il secondo libro in uscita a novembre / dicembre del 2019.

Così come per  la copertina del primo volume, anche il secondo capitolo (in bilico tra “prequel”, con una luce lanciata nel passato di parte degli accadimenti del prima parte per poi “andare verso” ulteriori sviluppi della trama) di questa epica sfida tra bene e male sarà disegnato dall’artista fabrianese Licinia Tozzi.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.