Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / ANZIANI IN HOTEL TUTELATI DALLA COOPERATIVA, ARRIVA L’ORDINANZA DI CHIUSURA ATTIVITÀ

FABRIANO, 27 novembre 2018 – C’è una svolta nell’affaire che coinvolge i 32 anziani ospiti dell’Hotel Gentile e tutelati – conto terzi – dalla Cooperativa Iris: arriva l’ordinanza di chiusura da parte del comune dell’attività e della struttura assistenziale per anziani.

Una svolta che fa scattare il conto alla rovescia: entro 15 giorni l’hotel dovrà assumere tutti i provvedimenti “Al fine di tutelare e valutare la sicurezza ed incolumità degli ospiti e degli utenti a vario titolo presenti all’interno della struttura”. 30 giorni inoltre per “smantellare” e chiudere l’attività di tutela socio-sanitaria.

Ordinanza che arriva a margine dell’ispezione dei Carabinieri del Nas e della successiva valutazione dei tecnici dell’Asur. Nell’ordinanza si legge inoltre che secondo gli uomini del Nas all’interno dell’Hotel mancherebbero le caratteristiche previste dalla legge regionale 21/2016, e quindi: “Autorizzazioni e accreditamento istituzionale delle strutture e servizi sanitari, sociosanitari e sociali pubblici e privati e disciplina degli accordi contrattuali delle strutture e dei servizi sanitari, socio-sanitari e sociali pubblici e privati”.

A questo si aggiunga la valutazione da parte dei tecnici dell’Asur, che a seguito delle interviste con i presenti ha considerato che “Per il livello di intensità assistenziale necessaria la struttura è riconducibile ad una residenziale sociosanitaria denominata residenza protetta per anziani”.

Gli scenari futuri

Ora per parte degli anziani ospiti dell’hotel e sotto la tutela (conto terzi, quindi richiesta dall’hotel stesso) da parte della Cooperativa Iris si aprirebbe la possibilità del “trasferimento volontario” presso altre strutture del territorio: Cerreto d’Esi e Sassoferrato. Al netto dei posti disponibili e della volontà dell’anziano e della famiglia.

60 giorni per il ricorso al Tar

Possibile, da parte dell’Amministratore unico dell’Hotel il ricorso al tribunale amministrativo regionale anche per chiedere la sospensiva del provvedimento. Ricorso che per “congelare” momentaneamente il provvedimento dovrebbe essere depositato entro il prossimo 10 dicembre.

Famiglie compatte

Nonostante l’ordinanza le famiglie degli anziani tutelati all’interno della struttura marciano compatti, schierandosi a fianco di cooperativa ed hotel. Un sentimento che non si schioda da quello di una manciata di giorni fa, quando con voce unica chiedevano di non prendere provvedimenti che avrebbero portato ad un trasferimento in altra struttura.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche