Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Aperte alle famiglie le aree giochi, fine della telenovela

La Protezione civile ha sanificato gli spazi, il sindaco: «Garantite la distanza di sicurezza»

 

FABRIANO, 28 giugno 2020 – Riaperte le aree gioco all’interno dei parchi. Dopo non poche polemiche e qualche mezza intenzione, ecco che adesso è ufficiale. Da oggi le famiglie, senza chiedersi se sono accessibili i parchi o sollevare dubbi sul rispetto delle regole, possono portare i figli a divertirsi all’aria aperta.

Ovviamente l’annuncio è arrivato via social dal sindaco Santarelli che così ha messo la parola fine alla controversa vicenda delle aree gioco, che nei giorni precedenti al via libera dell’amministrazione erano stati privati dei nastri di protezione che indicavano il divieto di usarli. L’amministrazione infatti, dopo l’uscita del decreto del 13 giugno con la quale si permetteva la riapertura delle aree gioco nei parchi delle varie città, stava cercando di trovare il modo più sicuro per farlo.

aree gioco protezione civile3 protezione civile2 protezione civile1 protezione civile
<
>

Adesso, come già detto, è arrivato il momento e il cartello di divieto di ingresso nelle aree gioco è stato sostituito da quello in cui si spiegano le modalità di utilizzo di queste.

Le norme da rispettare sono rivolte a genitori e accompagnatori a cui si affida la responsabilità del comportamento dei bambini.

«Portate con voi un flaconcino di gel igienizzante per pulire le mani prima e dopo l’uso dei giochi e cercate di garantire per quanto possibile la distanza di sicurezza.» scrive il primo cittadino, dopo aver assicurato inoltre la sanificazione periodica dei giochi grazie alla collaborazione della Protezione Civile Fabriano.

(red.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.