Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Assalto al treno di Albacina, ieri la commemorazione

Nella giornata di ieri il ricordo dell’assalto al treno del 2 Febbraio 1944

FABRIANO, 3 febbraio 2021 – “La storia continua” per ricordare il 2 febbraio di 77 anni fa, per tramandare la memoria di una delle più  significative azioni della resistenza partigiana: l’assalto al treno della stazione di Albacina.

«La forte partecipazione della cittadinanza che si manifesta in ogni edizione quest’anno non si è potuta realizzare, ma – spiega il presidente dell’Anpi di Fabriano Giacomo Scortichini – l’occasione di incontro e di riflessione collettiva è quindi mancata, ma è mancata la memoria sempre viva e vicina ai nostri eroici partigiani che hanno combattuto la battaglia nonché ai caduti di quell’azione Attilio Roselli e Ercole Ferranti».

Una delle azioni più importanti avvenute in questo territorio durante la guerra partigiana. All’inizio del 1944 il movimento di Resistenza si stava organizzando e l’iniziativa, intrapresa dai gruppi Lupo e Piero, finalizzata al sabotaggio del convoglio nazi-fascista fermo alla stazione della frazione fabrianese (in cui persero la vita i giovani Ercole Ferranti e Attilio Roselli) diede il via alla lotta di Liberazione nella provincia di Ancona.

«In questi momenti di profonda incertezza e sofferenza potersi aggrappare alla memoria di chi ha sacrificato tutto, compresa la propria vita, per donare la libertà alla propria comunità e al Paese intero, ha un valore e un significato inestimabile – ha scritto su Facebook il Sindaco Santarelli – per questo non abbiamo voluto mancare alla commemorazione dell’assalto al treno di Albacina per non interrompere il ricordo».

(Redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Granpanda 03-04-20