Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / BECCATO DALLE FOTOTRAPPOLE MENTRE GETTA VIA I RIFIUTI, 600 EURO DI MULTA

La Polizia locale è risalita all’autore grazie alle immagini di una fototrappola, sempre meno le discariche a cielo aperto

 

FABRIANO, 15 aprile 2019 – Caro rifiuto quanto mi costi. Per quella “bravata” di disfarsi del materiale (ingombrante) gli è arrivata una multa di 600 euro. Convinto che nessuno lo vedesse lungo la pedemontana, è stato invece immortalato da una delle fototrappole disseminate in diversi siti della città. Dopo alcuni giorni, grazie a quelle immagini, la polizia locale è risalita all’autore.

Dati alla mano, sono comunque in diminuzione gli abbandoni dei rifiuti e il merito è appunto delle fototrappole, installate nelle zone in cui l’abbandono è più frequente. Non è infatti inusuale trovare delle discariche abusive per le vallate che circondano la zona di Fabriano, il che sottolinea il poco senso civico che hanno i cittadini che vi abitano.

Già un mese fa il sindaco Santarelli aveva pubblicato un video in cui mostrava lo stato di degrado in cui verteva la scarpata tra la palestra Mazzini e l’ex ferrovia Fabriano/Pergola dove erano stati raccolti una gran quantità di rifiuti.

Grazie all’installazione di questa nuova tecnologia, che la polizia locale di Fabriano ha trovato assolutamente utile per riuscire ad arrivare ai soggetti che abbandonano, il fenomeno sta diminuendo.

Questi sono soggetti che agiscono di notte o di mattina presto, probabilmente svuotacantine fai-da-te che non avendo l’autorizzazione a entrare nei centri di smaltimento appositi scaricano i rifiuti dove capita. Si parla di rifiuti di grossa mole – lavatrici, armadi, frigoriferi – e non ci si capacita come riescano ad arrivare in certi luoghi  impervi della zona.

Alcuni sono stati trovati in zone talmente difficili da raggiungere che ci vorrebbe l’intervento dei vigili del fuoco per riuscire a recuperare i rifiuti; per esempio una segnalazione di abbandono fatta un paio di anni, che riguardava la zona di Collepaganello, in cui i rifiuti ingombranti erano stati portati quasi sul monte, in un punto in cui era difficile arrivarci persino con l’auto. A questo proposito la Polizia locale sottolinea che,  qualora si dovesse assistere a un abbandono di questo genere, bisogna chiamare subito le Forze dell’ordine, e denunciare il fatto.

Sara Marinucci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fotocopertina di archivio Qdmnotizie 

Condividi
  • 1.5K
    Shares
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.