Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / DOPO IL VERDE PUBBLICO, LA FRANA DI VALLEMONTAGNANA: CASAPOUND ALL’ATTACCO

Nuovo fronte aperto

FABRIANO, 19 agosto 2018 – C’è una nuovo punto di scontro tra Casapound ed Amministrazione, con i militanti fabrianesi ad attaccare nuovamente la giunta pentastellata. Dopo le critiche per la gestione del verde pubblico (con annessa riqualificazione dei giardini pubblici Regina Margherita), questa volta il dito è stato puntatto contro la frana di Vallemontagnana.

“Una frana a 5 stelle”

Una frana che da diversi anni sta mettendo in crisi i collegamenti tra le frazioni di Moscano e Vallemontagnana ed il capoluogo, con il guanto di sfida lanciato nei confornti di una giunta descritta come “Indifferente”.

“Nonostante tutti i proclami elettorali del sindaco Santarelli – osserva Andrea Lamona, responsabile regionale di CasaPound – che aveva promesso azioni in favore delle frazioni dimenticate, i grillini sono riusciti a vanificare anche gli interventi programmati negli anni passati. La vecchia amministrazione, infatti, sembrava essere riuscita a reperire e a mettere a bilancio i fondi necessari per la messa in sicurezza, al contrario i pentastellati hanno completamente ignorato qualsiasi intervento per Moscano e Vallemontagna e sembrano continuare su questa strada”.

“Ci possiamo già immaginare la risposta del primo cittadino – prosegue Lamona – che, con ogni probabilità, giustificherebbe il mancato impegno a causa dei conti in rosso del comune o incolpando qualche dirigente per avergli nascosto la situazione, insomma l’unica cosa che ci sorprenderebbe è che,  per una volta, il sindaco si assumesse le proprie responsabilità”.

Una criticità che stata però era osservata anche  durante la seduta del consiglio comunale del 7 giugno da parte del Dirigente del settore assetto e tutela del territorio Evangelisti, che avevano parlato di una situazione decisamente differente rispetto alla frana che aveva fatto “slittare” la strada verso Collepaganello e di un impegno di spesa decisamente più corposo.  Via percorribile l’accesso ad un bando per trovare finanziamenti specifici.

Conclude attaccando Casapound, che con Lamona “suggeriscono” alla giunta di seguire le orme dell’Amministrazione Sagramola e praticare la strada della riduzione delle indennità. “Riduzione del 50%,  un piccolo gesto in linea con quello che dovrebbe essere uno dei principi fondanti del Movimento 5 Stelle e che garantirebbe un bel risparmio per i cittadini, non tale per fare interamente fronte alla disastrosa situazione di Moscano e Vallemontagna, ma ugualmente significativo agli occhi di chi subisce disagi a causa delle poche risorse economiche comunali”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.