Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / DOPO LA NEVE ED IL GHIACCIO LE POLEMICHE

Nella notte la colonnina di mercurio a -8° C

 

FABRIANO, 5 gennaio 2019 – Nonostante le temperature rigide una nottata sostanzialmente tranquilla dopo perturbazione artica che nella giornata di ieri ha colpito anche a ridosso dell’appennino umbro/marchigiano. Dopo le difficoltà di ieri generate dal mix di neve e tratti ghiacciati (leggi l’articolo)la nottata appena trascorsa non ha visto segnalazioni di incidenti o criticità lungo le strade della città della carta.

Nella notte l’azione della protezione civile e dei mezzi per liberare rispettivamente i marciapiedi e per spargere sale, ghiaia e liquido antigelo.

I fatti di ieri

Foto Lasconi da gruppo facebook “Fabriano”

Solo nel corso della prima mattina di ieri infatti segnalati una serie di incidenti e criticità che hanno messo alla prova Vigili del fuoco e Polizia Locale.

Molti gli interventi, tra i più significativi il tamponamento in zona borgo. Protagoniste 5 autovetture. Probabile causa dell’incidente la neve ed ovviamente il ghiaccio sotto la coltre bianca. L’impatto tra le autovetture ha letteralmente bloccato il transito del ponte del borgo (che collega viale Martiri della libertà a viale IV novembe).

Il “Fronte Politico”

E proprio questo incidente è diventato l’autentico protagonista della discussione cittadina. Tra i critici il Consigliere di minoranza Andrea Giombi, che ha puntato il dito contro l’Amministrazione.

“L’Amministrazione Comunale pensa solo all’ordinario e non riesce a farlo nemmeno – commenta – nonostante l’allerta meteo noto da almeno 48 ore, non è stato sparso in città il sale. Basta vedere cosa è successo nel ponte del borgo, dove si è verificato un tamponamento a catena. Ricordo che questa Amministrazione ha persino comprato uno spazzaneve da 210.000 Euro, cifra folle per questo periodo di crisi e che forse utilizzerà a Ferragosto”.

Un punto di “scontro” con l’Amministrazione che seguiva le spiegazioni del primo cittadino, che raccontava le motivazioni dell’incidente del ponte del Borgo sottolineando anche l’azione legata al “piano neve”.

“Nella giornata di ieri – ha spiegato il Sindaco Santarelli – erano stati usati sale, ghiaia e liquido antigelo su tutti i cavalcavia e sulle salite più critiche. Anche sul ponte del Borgo era stata fatta la stessa cosa ma è evidente che non è stato sufficiente. L’incidente, sulla base delle testimonianze raccolte dalle forze dell’ordine intervenute, sarebbe stato provocato da un auto che non è riuscita a fermarsi coinvolgendo gli altri mezzi fermi sulla discesa”.

Una spiegazione per Giombi insufficiente

Allarga poi il “campo di scontro Giombi”, osservando che le “attività social” del primo cittadino lo posizionavano all’interno del teatro Gentile. “Il Sindaco era comodamente al caldo a teatro e, poi, nonostante gli incidenti, anziché scusarsi per l’inefficienza, incapacità e totale disorganizzazione invitava ad aderire alla protezione civile. Per questa Amministrazione l’assunzione di una propria responsabilità non avviene mai”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche