Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / FabriJazz, parata di stelle per l’ottava edizione

la città della carta come New Orleans, il jazz come lingua universale dal 18 al 29 agosto

FABRIANO, 15 aprile 2021 –  L’ottava edizione di FabriJazz cala i suoi assi presentando dal 18 al 29 agosto eventi, concerti ed occasioni di apprendimento con i tanti insegnanti che animeranno la kermesse.

L’evento, organizzato ancora una volta dall’Associazione “Fabriano Pro Musica”, con il patrocinio del Comune di Fabriano, ed in collaborazione con Amat, porterà in città il meglio del jazz italiano ed internazionale.

Ancora una volta tanta musica all’interno dei giardini del poio (eventi in pieno rispetto delle normative covid come accaduto già lo scorso anno) a partire dal tributo a Pino Daniele Convergenze Parallele del 21 agosto.

Il giorno successivo (22 agosto) Fabrizio Bosso, Julian Oliver Mazzariello e Massimo Popolizio, con l’ambizioso progetto “Shadows, le memorie perdute di Chet Baker” all’interno dei giardini del Poio. Un racconto in musica per narrare Le memorie perdute”  diario di una vita scritto dallo stesso musicista americano e ritrovato dieci anni dopo la morte del James Dean dei musicisti. Da questa ispirazione, dalla scintilla scritta del progenitore del cool jazz, ecco che le note di Baker verranno restituite dalla tromba di Fabrizio Bosso e le sue parole recitate dalla voce di Massimo Popolizio tra leggenda e talento, eccessi e tormenti.

Il 25 agosto toccherà al Giulio Stracciati Trio calcare il palco dei giardini del poio, seguito poi il 27 dall’evento che porterà in scena a Fabriano Ben Wendel (sassofonista nominato ai Grammy Awards) , Ares Tavolazzi (ex bassista degli Area), Giovanni Giorgi, Judy Niemack e Wolfgang Köhler.
Ultimo evento estivo il 28 agosto, con Judy Niemack e Wolfgang Köhler.

I corsi di FabriJazz dello scorso anno

Spazio anche alle lezioni, con l’ormai consolidata proposta didattica di Fabrijazz, quest’anno impreziosita dalle masterclass di Wolfgang Köhler, Judy Niemack, Ben Wendel, Ares Tavolazzi e Giovanni Giorgi. I corsi si svolgono nel bellissimo Complesso monumentale di San Benedetto, dalle ore 9 alle ore 19.30 affiancati dalla “Orchestra Concordia”, organismo di Fabriano Pro Musica.

Non solo musica e corsi perché il sito di FabriJazz si rifà il trucco e lancia una nuova ed aggiornata versione. Una nuova forma, più accogliente e capace di rispondere alle tante richieste di partecipazione che stanno arrivando anche dall’estero. Nuovo sito, stesso url, ma contenuti aggiornati e più in linea con la crescita della rassegna jazzistica. La nuova forma di https://www.fabrijazz.it è stata costruita dalla web agency e studio grafico C3DM.

Presente all’interno del sito una versione inglese, per rendere l’accesso fruibile ed “internazionale” la prenotazione degli eventi (alcuni di questi a pagamento, come i live serali ai giardini del Poio) e dei corsi.

Dopo un agosto intenso, anche una coda invernale perché a dicembre previsto il gran finale sul palco del teatro Gentile di Fabriano con lo spettacolo di Paolo Fresu “Heroes – A tribute to David Bowie”. Il 19 dicembre prossimo l’artista porterà sulle assi del teatro fabrianese la musica del Duca Bianco, accompagnato da giganti del calibro di Petra Magoni, Gianluca Petrella, Francesco Diodati, Francesco Ponticelli e Christian Meyer.

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche