Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / FIBRA ULTRAVELOCE PER 11.000 ABITAZIONI ENTRO L’ESTATE 2020

“Connettività moderna per la città”, possibile anche il telecontrollo della nuova illuminazione

FABRIANO, 1 aprile 2019 – 4 milioni di euro di investimento da parte di Open Fiber, 11.000 unità abitative coinvolte nel progetto dedicato alla fibra ultraveloce, fine dei lavori prevista entro l’estate del prossimo anno.

I lavori, che termineranno l’anno prossimo e vedranno la posa di circa 6 mila chilometri di fibra ottica, consentiranno ai cittadini di Fabriano di accedere a un servizio che permetterà loro di navigare fino a 1 gigabit al secondo in modalità FTTH (Fiber To The Home) cioè con la fibra nelle case, nelle scuole, nelle aziende e negli uffici pubblici.

50 ingressi alla fibra pensati per il comune, in maniera tale da integrare la rete di comunicazione delle case già connesse. Rete che potrebbe anche essere legata alla politica di sicurezza, accessi e varchi di accesso/uscita alla città.  Possibile anche il telecontrollo della nuova illuminazione attraverso l’accesso ai quadri elettrici per un controllo più efficiente .

Progetto che è già partito in alcune zone della città, con alcune centraline di Open Fiber che già sono state predisposte e pronte per una reale entrata in funzione.  60% di lavori che sfrutteranno la rete già presente ed il restante 40% attraverso opere definite come “mini invasive”.

Anche le frazioni saranno al centro di questa nuova “corsa” alla rete delle reti:  Castelletta, Precicchie, Sant’Elia, Grotte, Pecorile, San Giovanni, Vigne, Borgo Tufico, Albacina, Collamato, San Michele, Poggio San Romualdo ed Argignano saranno al centro di un nuovo accesso alla rete veloce attraverso una conferenza dei servizi che vedrà capofila Fabriano insieme ad altre realtà della provincia (Genga, Monte San Vito, Morro d’Alba, Belvedere Ostrense e San Marcello) attraverso il supporto tecnico e logistico di Open Fiber.

Il piano svelato questa mattina dal Sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli alla presenza dell’Assessore ai Lavori Pubblici Cristiano Pascucci, e dai rappresentanti di Open Fiber Vito Magliaro, Regional Manager Umbria e Marche e Paola Martinez, Responsabile Affari Istituzionali Territoriali.

L’investimento per l’opera, pari a 4 milioni di euro, sarà sostenuto completamente da “Open Fiber”, e rientra nella grande opera di modernizzazione del Paese messa in campo dalla società, che vede coinvolte 271 città in tutta la penisola con investimento diretto, e oltre 7000 comuni di piccole e medie dimensioni come concessionario Infratel. Una volta conclusi i lavori, l’utente non dovrà far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario e navigare ad alta velocità, cosa fino ad oggi impossibile da raggiungere con reti in rame o misto fibra-rame.

“L’infrastruttura che costruiremo consentirà il collegamento in banda ultra larga di oltre 11 mila unità immobiliari attraverso una nuova rete di 109 chilometri” ha dichiarato Magliaro “Per i lavori, cercheremo come sempre di evitare lo scavo tradizionale riusando, ove possibile, i sotto servizi esistenti in modo da arrecare il minor danno possibile al territorio e ai cittadini. Con noi la città cambierà volto: basti pensare alle innumerevoli possibilità che la nostra rete offrirà a cittadini, aziende e Pubblica Amministrazione”.

“Una grande opera per Fabriano”

“Valore aggiunto per accessibilità ai servizi – ha spiegato Santarelli – colmerà alcune lacune sul territorio, completando anche lavori parziali fatti negli scorsi anni. Non un lavoro semplice, ma impegno comunque notevole per l’amministrazione”.

“Importanza strategia, una grande opera per Fabriano – questo il commento dell’Assessore ai lavori pubblici Cristiano Pascucci – la città entrerà in una dimensione moderna di connettività, cosa che sarà utilissima anche per quanto riguarda l’Ente ed i servizi che già utilizza e che utilizzerà”.

(s .s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.