Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / GIORNATA MONDIALE DEL TEATRO, SPETTACOLO PER L’ASSOCIAZIONE ONCOLOGICA

Il teatro, luogo per vivere istanti di pura, effimera verità

 

FABRIANO, 20 marzo 2019 – Dal libro della giornalista di Repubblica Concita De Gregorio “Mi sa che fuori è primavera” alla rappresentazione teatrale di revista per la giornata mondiale del teatro prevista per il 27 marzo.

Protagonista il teatro Gentile di Fabriano, con  il racconto di un fatto di cronaca trasformato in rappresentazione teatrale dedicata al libro omonimo nato da un progetto di Giorgio Barberio Corsetti (recentemente nominato direttore del Teatro di Roma) e di Gaia Saitta.  

Uno spettacolo di “resistenza al dolore per una maggiore consapevolezza” nato dall’impulso dell’Associazione Culturale Papaveri e Papere, con l’Amat, il Comune di Fabriano, che patrocina l’iniziativa così come la Uilt (Unione Italiana Libero Teatro)  e la Fondazione Carifac.

La Storia

Una storia che racconta la storia di Irina Lucidi, madre di due gemelline scomparse il 30 gennaio 2011 e rapite dal padre da cui era separata. Una vicenda finita nel dramma, con l’ex marito di Irina suicida in Puglia, a Cerignola dopo una fuga disperata.

Delle due gemelline non si è saputo purtroppo più nulla

Dal libro delle De Gregorio e dal dramma di Irina Lucidi nasce l’adattamento teatrale, un episodio tragico nel senso più classicamente teatrale del termine, in cui l’eroina subisce la perdita dei figli e deve sopravvivere alla sua stessa vita di dopo senza cedere alla tentazione di sparire lei stessa.

A raccontare sul palco la “resistenza al dolore” di Irina è proprio Gaia Saitta (anche all’adattamento del testo), attrice fabrianese di grande talento, attiva in Europa anche drammaturga e regista. Tar le tante attività, in Belgio co-fonda IfHuman, collettivo internazionale di artisti, di cui cura la direzione artistica. Dal 2013 è artista associata al teatro Les Halles de Scherbeek di Bruxelles. Uno spettacolo narrato dalla Saitta che mette al centro la prossimità del male, una vita che cambia verso una libertà per poi crollare sotto i colpi dei fatti di cronaca che hanno investito una madre e due bambine di 6 anni mai più ritrovate.

La ragione dei fatti, la scoperta del perché questi fatti accadono e se dimentichi allontani dalla mente, ma se ricordi riporti al cuore”. Uno spettacolo che ha già avuto grande visibilità nei teatri italiani (compreso lo streaming su Rai Radio 3 con la trasmissione Tutto Esaurito) e che a novembre la vedrà protagonista in uno dei teatri più rappresentativi di Parigi il Le Monfort.

Spettacolo che sarà poi replicato sempre in terra francese a Borderaux. Dell’adattamento è stata richiesta anche una versione in spagnolo e non è esclusa una prossima edizione in terra spagnola.

Il ricavato della serata sarà devoluto a sostegno delle attività dell’Associazione Oncologica Fabrianese da sempre vicina e sostegno concreto nei confronti delle persone che soffrono.

È un servizio di assistenza a domicilio rivolto ai pazienti con patologia oncologica avanzata e alle loro famiglie, avente lo scopo di offrire ai pazienti, momentaneamente impossibilitati a venire con facilità in ospedale, l’opportunità di essere seguiti a domicilio con tutti i vantaggi del restare nella propria abitazione.

In scena il 27 marzo

Ingresso unico 15 euro Informazioni e prenotazioni al 377-5134998 o al 0732-3644 negli orari di apertura del botteghino: 25-26 marzo dalle 16 alle 19, il giorno di spettacolo dalle ore 19 ad inizio spettacolo previsto alle ore 21. Vendita on line su www.vivaticket.it. Le scene dello spettacolo – prodotto da Associazione Fattore K. – sono di Giuliana Rienzi, il video di Igor Renzetti e le luci di Marco Giusti.

(Saverio Spadavecchia)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.