Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / IL LIBRO CHE NON C’ERA: IL ROCK PROGRESSIVO ITALIANO RACCONTATO DA MAX SALARI

Già 3.000 le copie vendute

 

FABRIANO, 15 aprile 2018 – Un libro per raccontare un “vuoto”: la storia del prog rock tricolore dal 1980 al 2013. Oltre mille band, suoni ed emozioni per spiegare una scena musicale apprezzata ed amata. Soprattutto all’esero. Questo è il libro presentato ieri da Massimo “Max” Salari, una vera e propria enciclopedia per spiegare che questo genere (spesso associato da conoscitori superficiali solo a band come Pfm, Banco del Mutuo Soccorso e Le Orme) ha mantenuto viva la fiamma di un passione che da sotteranea è diventata dirompente movimento di musicisti ed intuizioni per “andare avanti” nella ricerca musicale. Essere progressive, insomma.

Un libro dal successo quasi inaspettato – come ha osservato Salari – accolto dal pubblico con piacere e soddisfazione. Una tessera del puzzle a completare il complesso ritratto di questo genere musicale così amato e suonato in Italia.

Oltre 1.000 gruppi “raccontati”

Un terzo ricostruzione storica, un terzo interviste ai protagonisti di una scena tutta da scoprire per finire un terzo dizionario enciclopedico. Tutto questo è “Rock Progressivo Italiano 1980 – 2013”, edito da Arcana Edizioni. Un racconto partito 2 anni fa circa, con le prime pagine scritte dall’autore e concluso recentemente proprio con la pubblicazione del volume. Ma c’è di più, presto Salari inizierà a lavorare ad un nuovo volume: questa volta dedicato al Metal Progressive. Un libro che già si preannuncia amplissimo.

L’intervista all’Autore

Perché un libro del genere e perché un periodo del genere?

Max Salari – Un tassello che mancava. Un libro che io, da appassionato, avrei sempre voluto leggere. In molti si erano esposti nel dire che dal 1978 in poi punk, disco music e new wave avevano cancellato tutto. Con questo libro io voglio affermare che il rock progressivo è rimasto vivo in Italia, sotterrano all’inizio ma sicuramente importante e di stimolo andando avanti negli anni. Una crescita che nell’ultimo periodo si deve tantissimo alla rete ed alla possibilità di conoscere un suono ad inizio anni 80 sotterraneo. Il genere è andato avanti nonostante le mille difficoltà.

Come si è evoluto però il movimento ?

M.S. – Leggendo il libro si noterà che negli anni 80 c’erano poche band, negli anni 90 di più e poi ancora di più negli anni 2000. Una goccia dopo l’altra, creando un fiume.

Quanto tempo per scrivere questo volume?

M.S. – Circa due anni, lavorando per così dire a tempo perso e cercando e raccontando tutte le band esistenti in Italia. Oltre 1.000 e tante di queste ancora sconosciute. Ho indagato anche sulla rete, andando anche oltre tutte quelle band che già conoscevo prima di indagare oltre. Ero partito da una parte piena di dischi di rock progressivo tricolore del periodo, e posso di dire che ne conoscevo un buon 70%. Ho anche chiesto aiuto alla rete, per raccogliere tutti gli artisti e band che non conoscevo.

La più grande soddisfazione nello scrivere questo libro?

M.S. – Credo scriverlo per primo, ma non per il gusto di averlo fatto per primo, ma perché da appassionato questo volume è un qualcosa che anche io avrei voluto avere tra le mani. Sentivo la mancanza della storia musicale del periodo, e così mi sono deciso e l’ho scritta io.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  
    

news

Attualità3 ore fa

Vallesina / Politiche, tra i Comuni l’affluenza media è del 69,08%

Nel calcolo i Comuni di Jesi, Castelbellino, Maiolati Spontini, Montecarotto, Poggio San Marcello, Castelplanio, Rosora, Mergo, Cupramontana e Serra San...

Attualità5 ore fa

Cingoli / Politiche, affluenza sopra la media regionale e nazionale

Poco incoraggiante il dato delle 12 che ha registrato un 22,23%, l’impennata poi alle 19 con il 58,41% e alle...

Sport9 ore fa

Eccellenza / La Jesina fa la festa all’Azzurra Colli (2-0)

Una doppietta di Iori nel secondo tempo toglie l’imbattibilità agli ascolani che si presentavano a punteggio pieno di Redazione Jesi,...

Marche news12 ore fa

Covid-19 / Nessun decesso, ma cresce ancora l’incidenza

Cresce anche oggi (da 48 a 50) il numero dei pazienti ricoveri nei reparti non intensivi marchigiani di Redazione Ancona,...

Attualità15 ore fa

Chiaravalle / Nel ricordo di Gianni Lupini la sua bicicletta esposta all’Isola

Nella sede dell’associazione per omaggiare l’artista dalla cui inesauribile vena creativa sono nate, negli anni, tante splendide sculture di Gianluca...

Cronaca16 ore fa

Jesi / Giornata mondiale del cuore: Croce Verde tra gli studenti – VIDEO

Sarà presente il 29 settembre al Liceo da Vinci per promuovere la prevenzione di quelle malattie cardiovascolari causa annualmente di...

Cronaca21 ore fa

Jesi / Parco urbano al Granita e ciclabile all’Asse Sud

Lavori in vista per la parte bassa della città, sarà immersa nel verde la pista all’altezza del Conad di Redazione...

Eventi & Cultura21 ore fa

Jesi / Strip Art: sogni e realismo nei maestri del fumetto

Inaugurata presso la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, a Palazzo Bisaccioni, la mostra itinerante con le opere originali dei...

Attualità21 ore fa

Scorcelletti / “Noi Randagi della Vallesina”: «Chi salva una vita, salva il mondo intero»

L’appello a sterilizzare: «Diciamo basta, non abbandonate, un animale è un essere vivente e come tale ha bisogno anche di...

Attualità21 ore fa

Apiro / Ecorow Panatta: vogatore energy free senza collegamento alla rete elettrica

Ultimo nato della linea Ecoline, ideale per lo svolgimento dell’esercizio di Indoor Rowing per un uso professionale in palestra ma...

Meteo Marche