Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / La città si prepara alla carica dei 100 vespisti

Arriveranno da 24 città italiane che hanno i propri Vespa Club per partecipare alla manifestazione “Vespa in Filigrana”

 

FABRIANO, 7 ottobre 2020 – Si preannuncia come un vero evento per la città e questo in un momento del tutto particolare. Parliamo della manifestazione Regolarità MarchigianaVespa in Filigrana” che si terrà domenica 11 ottobre a Fabriano.

L’appuntamento è stato presentato nel corso di una conferenza stampa nella sede comunale alla quale hanno preso parte l’assessore allo Sport, Francesco Scaloni, il presidente ed il vice presidente del Vespa Club, Giorgio D’Ancona e Massimo Ilari, oltre agli altri esponenti del Direttivo. «L’Amministrazione – ha esordito l’assessore – non può che congratularsi e appoggiare pienamente la manifestazione che oltre a far scoprire le tante eccellenze della città, prova, come nel caso dell’altro incontro organizzato con successo dalla Compagnia degli Arcieri, quanto slancio, impeto e impegno occorre per dare a Fabriano il suo vero volto. Il team del Vespa Club con coraggio, perché il periodo non è certo semplice per momenti come questi, ha messo in piedi, attenendosi alle regole e con tanta, tanta buona volontà e notevole sforzo, un appuntamento di caratura nazionale foriero di ulteriori sviluppi non solo nazionali e ma anche internazionali. La Vespa – ha concluso Scaloni dopo aver elogiato la comunità di Castelletta che anche in questo caso, come per il cippo commemorativo dedicato a Michele Scarponi, sostiene organizzativamente il Club organizzatore – è stato il mio strumento di trasporto prediletto in gioventù che coniuga molto bene passione, tradizione e gloriosa nostalgia».

Ha poi preso la parola il presidente Giorgio D’Ancona: «Eccoci, siamo pronti dopo questo periodo di chiusura una ottima occasione per stare insieme, sincronizziamo i cronometri, scaldiamo i motori, gridiamo il nostro entusiasmo seguendo questo invito: domenica 11 ottobre perché non andare a Fabriano. E si – ha sottolineato questo è lo slogan con cui abbiamo pubblicizzato ed invitato i vespisti nella nostra Città ed in 100 hanno risposto e creduto in noi da tutta Italia, adesso tocca a tutti noi non deluderli.  Purtroppo gravi ed insormontabili difficoltà burocratiche causate dall’emergenza sanitaria, che ha colpito tutte le Regioni Italiane hanno impedito la realizzazione di questa manifestazione nel mese di Giugno, ma, pur di mantenere il percorso dei Campionati di Regolarità, a tappa unica, il Vespa Club Fabriano, con alle spalle una buona esperienza sia sotto il profilo organizzativo che partecipativo non poteva tirarsi indietro. Ecco quindi – sono ancora parole del presidente di Associazione sportiva dilettantistica fondata nel 2011- l’organizzare di una manifestazione a livello italiano Regolarità Marchigiana “Vespa in Filigrana” Trofeo 2020 per la quale rivolgiamo un grazie anche alle Istituzioni e tutti i sostenitori che hanno creduto in noi. Sarà – ha specificato – un’edizione dove si devono rispettare le disposizioni anti contagio, tutti i partecipanti che arriveranno a Fabriano dovranno rispettare delle regole molto rigide come da protocollo, tutti i mezzi saranno posizionati in Piazza del Comune in un parco chiuso non accessibile agli spettatori, a dovuta distanza di 2 metri rispettando una procedura per gli ingressi e uscite ed i vari spostamenti personali. Cento gli iscritti proprietari di Vespa con mezzi immatricolati dal 1951 ai giorni di oggi con l’ultima nata della Piaggio la Vespa Elettrica che affronterà la sfida come tutte le altre sorelle più grandi, che arriveranno da 24 città italiane che hanno i propri Vespa Club, con moltissimi esperti della specialità con alle spalle trofei ottenuti nel corso degli anni di gare in Vespa».

D’ancona ha proseguito spiegando: «Ci saranno prove speciali e pertanto perché non dare lustro alla nostra Fontana Sturinalto, recentemente restaurata e riportata agli antichi splendori, quindi si è pensato di effettuare le due prove speciali della mattina con inizio alle ore 9 e del pomeriggio con inizio alle ore 15 proprio con questo spettacolare sfondo. Il percorso, rappresenta senza alcun dubbio uno degli scenari più suggestivi ed affascinanti della nostra zona, i partecipanti percorreranno un tragitto alquanto tortuoso e come tutti amano guidato che li faranno transitare per Attiggio, San Michele, Collamato, Esanatoglia, Matelica, Braccano per poi salire sul punto più alto del tragitto il Monte San Vicino a 1250 mt. Arrivati sul punto più alto del percorso scenderanno verso Pian dell’Elmo, Poggio San Vicino, Domo, Precicchie per arrivare a Castelletta dove effettueranno la sosta di una ora dove mangeranno e visiteranno la suggestiva Frazione del nostro Comune. Alla ripartenza effettueranno una prova tecnica cronometrata deve si sfideranno al centesimo di secondo cosa da veri specialisti. A questo punto si scende destinazione Serra San Quirico per poi risalire ad Avacelli verso Genga, Bivio Pandolfi destinazione Pierosara, San Vittore, Pontebovesecco, Colcello, Trinquelli, Borgo delle Rondini, Collegiglioni verso Fabriano. Ricordiamo che tutti i partecipanti devono rispettare lungo il tragitto il codice stradale e la manifestazione si effettua anche in caso di pioggia con le dovute precauzione e sicurezze. Lo staff – ha concluso Giorgio D’Ancona – tutti appassionati della vespa, persone speciali con voglia di fare che trovano il tempo da dedicare al Club tralasciando a volte anche la loro famiglia ma con tanto amore per la propria Città».

Daniele Gattucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   
Granpanda 03-04-20


Meteo Marche