Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / LA FONDAZIONE CARIFAC DONA UN MONITOR “BIS” PER L’OSPEDALE

Andreoli immobiliare 01-07-20

I monitor BIS sono utilizzati per integrare il sistema di classificazione di Guedel per determinare la profondità dell’anestesia.

 

Andreoli immobiliare 01-07-20

FABRIANO, 28 dicembre 2019 – La Fondazione Carifac dona un Monitor Bis all’ospedale “Profili” . «Siamo riusciti a ricostituire il fondo di stabilizzazione delle erogazioni e, con parere positivo del Ministero dell’Economia e Finanze, abbiamo ripreso la nostra attività di sostegno del territorio. Ovviamente, non potevamo non considerare le esigenze legate al nostro presidio ospedaliero che deve tornare a essere un punto di riferimento per il vasto comprensorio di riferimento che, è bene evidenziarlo, non è solo il fabrianese. Anzi, oltre a pazienti provenienti da più province delle Marche, non è raro che anche dalla vicina Umbria venga utenza all’Engles Profili», le parole del presidente della Fondazione Carifac, Marco Ottaviani.

Duplice l’utilizzo del Monitor Bis. A spiegarne un aspetto Andrea Pennacchi, Direttore Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria dell’ospedale di Fabriano. «Attraverso questa apparecchiatura possiamo arrivare a una diagnosi più precisa per quel che riguarda la OSAS, Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno. Si tratta di una patologia correlata all’ostruzione, parziale o completa, ripetitiva delle prime vie aeree a livello della gola, largamente sotto diagnosticata sia per la poca informazione a riguardo che per una sintomatologia confondibile. Si manifesta solitamente con sonnolenza diurna che trae origine da un sonno disturbato a causa delle vie respiratorie ostruite, che causano l’interruzione della respirazione. Per apnea notturna si intende l’arresto involontario completo (apnea) o parziale (ipopnea) del flusso d’aria nelle vie aeree, della durata di almeno 10 secondi. La persona che ne soffre non ne è tuttavia consapevole, motivo per cui viene definita “epidemia silente”. Con l’utilizzo del Monitor Bis si potrà più facilmente diagnosticarla sia in ambito pediatrico che in età adulta e, quindi, calibrare una terapia più precisa. In altre parole, andremo a implementare la Sleep Endoscopy, Endoscopia in sonno, monitorando costantemente il paziente. Un esame che ci aiuta a capire il livello di ostruzione: naso, corde vocali, gola. In conclusione, vorrei evidenziare come le attività dell’Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria siano in costante aumento sia l’attività chirurgica che di ricovero. Per quel che riguarda la tipologia degli interventi eseguiti, questi comprendono anche la chirurgia pediatrica, la chirurgia oncologica e la chirurgia dell’orecchio».

Questa tipologia di esame si effettua attraverso una stretta collaborazione fra l’Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria e l’Unità Operativa Complessa di Anestesia-Rianimazione. Da qui, quindi, il secondo utilizzo dell’apparecchiatura donata dalla Fondazione Carifac.

«A noi medici-anestesisti – spiega il Responsabile, Paolo Bellucci – l’apparecchiatura Monitor BIS serve per monitorare la profondità del sonno, calcolando un ipotetico elettroencefalogramma del paziente, e in base al livello del sonno si valuta l’entità della patologia. Inoltre, è utilizzato anche nella fase delle anestesie endovenose, quindi serve sia in diagnostica che in sala operatoria. Una donazione utile e importante per diversi aspetti e dai molti utilizzi. Vorrei evidenziare, inoltre, come la efficiente collaborazione con la U. O. di Otorinolaringoiatria abbia portato in poco tempo a un aumento esponenziale delle attività svolte. L’acquisizione del Monitor BIS implementa questa collaborazione permettendo l’esecuzione di esami endoscopici fino a ora non eseguibili, dando all’utenza la possibilità di usufruire di un nuovo e importante servizio. Volendo poi definire in poche parole l’indice BIS possiamo affermare che si tratta di un valore numerico direttamente riferibile ai livelli di sedazione e coscienza. Esso si ottiene mediante l’applicazione di un complesso algoritmo a una derivazione elettroencefalografica semplificata ottenuta utilizzando uno specifico elettrodo mono-paziente in grado di monitorarne in continuo lo stato ipnotico. Ciò detto, in corso di Sleep Endoscopy l’anestesista induce il sonno utilizzando un sedativo e simulando un sonno naturale. In questa situazione l’indice BIS risulta fondamentale per controllare il livello di sedazione in modo da permettere allo specialista otorino di individuare, nel modo più fisiologico possibile, il sito ostruttivo responsabile della patologia. Inoltre, in corso di intervento chirurgico in sala operatoria, implementando i dati forniti dal Monitor BIS con i comuni parametri rilevati in corso di intervento (pressione arteriosa, tracciato ECG, parametri respiratori ecc), si possono effettuare anestesie molto precise, con minor utilizzo di farmaci aspettandoci anche un più precoce risveglio. Penso che queste poche parole siano già sufficienti a far comprendere l’importanza della donazione».

(redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  
    

news

Attualità5 ore fa

Falconara / Conduttura interrata per risolvere gli sversamenti

Il sindaco Stefania Signorini annuncia con soddisfazione che la Giunta ha scelto il progetto più efficace e meno impattante per...

Cronaca7 ore fa

Mergo / Passaggio a livello, divelta una sbarra

Cause ancora da accertare, sul posto i Carabinieri della Stazione di Moie e i tecnici di Rfi Mergo, 30 gennaio...

Opinioni8 ore fa

Jesi / TdM: pronto soccorso tra accessi impropri e barelle nei corridoi

Sopralluogo stamattina di Pasquale Liguori, coordinatore del Tribunale del Malato Jesi, 30 gennaio 2023 – Per chi ancora mettesse in...

Teatro Pergolesi Teatro Pergolesi
Eventi9 ore fa

Jesi / Dal “Piccolo” al “Pergolesi” un week end di grande teatro

Sabato in scena a San Giuseppe “O Dio mio”, domenica sul palcoscenico del Massimo jesino “Paradiso XXXIII” ha superbamente inaugurato...

Sport11 ore fa

Rugby Jesi ’70 / Contro Formigine pari acciuffato in extremis

Al “Latini” i Leoni raggiungono il quindici emiliano sul 17-17: «Ora la pausa, poi Siena e Imola come antipasto alla...

Alta Vallesina12 ore fa

Fabriano / Arteconi e Armezzani bocciano bilancio e operato giunta

I due consiglieri di minoranza di Fabriano Progressista puntano il dito contro il bilancio approvato martedì Fabriano, 30 gennaio 2023...

Cronaca12 ore fa

Jesi / Domani sospensione del servizio idrico, ecco le vie interessate

Per i lavori di manutenzione programmata da parte di Viva Servizi dalle 14 alle 18 circa Jesi, 30 gennaio 2023...

Alta Vallesina13 ore fa

Fabriano / Ciclista inseguito e morso da un pastore maremmano

La Polizia ha subito individuato il proprietario dei cani, che è stato segnalato per omessa custodia di animali di Redazione...

Cronaca16 ore fa

Jesi / Malore alla fermata del bus

Soccorso anziano in via Mura Occidentali da un’ambulanza della Croce Verde, si è seduto in attesa dei soccorsi di Redazione...

Cronaca19 ore fa

Jesi / Ripa Bianca: danneggiata la via di accesso ma c’è il progetto di recupero – VIDEO

La piena dell’Esino dello scorso fine settimana ha causato ancora criticità, un problema di erosione presente da tempo, lavori sulla...

Meteo Marche