Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / LA QUINTA SINFONIA DI MAHLER PER LA STAGIONE SINFONICA

La locandina del concerto di stasera

FABRIANO, 9 marzo 2019 – Protagonista della serata a teatro di questa sera (Ore 21) la stagione sinfonica del “Gentile”, con la Sinfonia n. 5 di Gustav Mahler.

Opera monumentale, composta fra il 1901 ed il 1902, in un momento di grande importanza per il compositore tedesco: proprio in quel periodo conobbe e sposò Alma Schindler. Un momento di svolta che si ritrova nei “colori” della partitura composta dall’Uomo di Kaliště.

Tre movimenti, partendo dal “Trauermarsch: In gemessenem Schritt. Streng. Wie ein Kondukt” , intenso e drammatico con i fiati in primo piano sostenuti dalla melodia degli archi. Un capolavoro, con il terzo movimento aperto dal lirismo struggente dell’”Adagietto”.

Mai soddisfatto della strumentazione, per ben sei volte il compositore austriaco revisionò la partitura. Un tentativo grandioso simile a quello della Quinta di Beethoven, ma trasposto nell’interiorità come commovente desiderio di vita ed espresso al culmine di un affascinante percorso memoriale nel quale il musicista trasfigura in musica tutte le esperienze della sua esistenza.

Eseguita la prima volta 115 anni fa, viene qui proposta dalla FORM nella trascrizione per orchestra da camera di Klaus Simon, affidata alla direzione di Manlio Benzi – secondo “capitolo”, dopo quello della Nona dello scorso anno, di un lungo romanzo musicale mahleriano da raccontare nell’arco del tempo.

Curiosità: nel film “Morte a Venezia” (Regia di Luchino Visconti su racconto di Thomas Mann), l’Adagietto della 5ª Sinfonia trova spazio ed intensità.

Dopo Fabriano martedì 12 marzo alle 21 nell’aula magna “Guido Bossi” della Politecnica di Ancona per FORM-OFF (in collaborazione con Università Politecnica delle Marche – Amici della Musica “G. Michelli”, Ancona) e mercoledì 13 marzo alle 21 al Pergolesi di Jesi.

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Condividi
  • 94
    Shares
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.