Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / L’AIDO ED UNA BORSA DI STUDIO PER RICORDARE SARA MENICHELLI

L’iniziativa a quasi tre anni dalla scomparsa

 

FABRIANO, 24 gennaio 2019 – Una borsa di studio per ricordare Sara Menichelli su iniziativa dell’Aido di Fabriano per ricordare una giovanissima studentessa (aveva appena 22 anni) morta in un tragico schianto lungo l’A14 all’altezza di Loreto nel luglio del 2016. Una tragedia che colpì profondamente la comunità fabrianese, che a quasi tre anni di distanza dalla tragedia non smette di ricordare una ragazza ben voluta da tutti e sempre attenta alle esigenze delle comunità fabrianese. Proprio per questo motivo, per proseguire il segno terreno di attenzione di Sara, i genitori diedero il loro assenso all’espianto degli organi per cercare di salvare altre vite. Un dono che regalò speranza e vita ad altri 8 pazienti, salvati da quest’ultimo grande atto d’amore.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Una comunità che non ha dimenticato Sara, ricordata con affetto dai tanti amici attraverso lo sport.

“Una stella donatrice di vita”

Questo uno dei motivi che ha mosso l’Aido verso la creazione di una borsa di studio dedicata ai ragazzi delle scuole superiori di Fabriano (classi quarte e quinte), che dovranno produrre un video legato al tema della cultura della “donazione”. 3 minuti massimo, e porterà al riconoscimento di una borsa di studio da 1.000 euro che sarà consegnata il prossimo 5 ottobre al teatro San Giovanni Bosco di Fabriano. Il video dovrà essere spedito entro il 31 luglio 2019 su supporto informatico alle segreterie scolastiche, dove è disponibile per intero il bando della borsa di studio.

“Grazie Sara – commenta Luana Vescovi , presidente del gruppo fabrianese dell’Aido – grazie per tutto quello che hai fatto. Ci regali ancora la possibilità di parlare del tuo gesto d’amore e di dare speranza ad altre persone in lista di attesa di poter riprendere in mano la loro vita e non dover essere destinate a morte certa. Grazie ai genitori di Sara per non aver avuto paura di voler salvare qualche sconosciuto in lista di attesa, in un momento di sconcertante ed incomprensibile dolore donando vita”

“Vuole essere un omaggio alla vita ed al suo cuore grande. Vuole testimoniare come Sara abbia amato così tanto il prossimo da voler continuare a brillare anche qui sulla terra – continua la Presidente del gruppo fabrianese dell’Aido –  Mantenere vivo il suo ricordo ed il dono che ha fatto. Tutti dovremmo farlo e questa è l’occasione per farvici pensare”.

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.