Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / “Leda e il cigno”, il nuovo murale di Federico Zenobi a Cacciano

La regina di Sparta dipinta dall’artista jesino, nuovo capolavoro nel paese marchigiano dei murales: all’opera anche Corrado Caimmi e Nicola Canarecci

FABRIANO, 22 luglio 2021 – Dopo “Paint Your Future (leggi l’articolo) Federico Zenobi torna al “classico, ispirandosi ad una delle figure più conosciute della classicità per il suo nuovo murale a Cacciano.

Il piccolo borgo fabrianese da oggi ospita una maestora “Leda e il cigno, disegnata con perizia e passione dall’artista jesino e ispirata al grande artista veneto Giambettino Cignaroli, conservato in una collezione privata.

La grande opera del pittore veneto ora alla portata di tutti, in chiave moderna, ma estremamente rispettosa del tratto romantico che contraddistinse l’opera di Cignaroli.

Non solo Zenobi, perché a Cacciano in questi giorni sono stati completati altri due murales, opera di Corrado Caimmi e Nicola Canarecci. I tre, quando lavorano insieme, compongono il famoso trio dei Technicalz.

leggi anche JESI / “Ritornando dai campi”: l’arte dei Technicalz vola a 18 metri

Il primo ha disegnato un meraviglioso angelo ispirandosi a quello presente all’interno della chiesa di San Giacomo a Stoccolma. Il secondo ha scelto di eseguire una composizione moderna, colorata a quasi ispirata al neoplasticismo di Pieter Cornelis Mondriaan.

Ancora una volta, motore artistico del “rinascimento” della frazione fabrianese, il circolo Fenalc di Cacciano.

Saverio Spadavecchia

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche

FABRIANO / “Paint your future”, il nuovo murales di Federico Zenobi a Cacciano
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche