Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / NEVE, VIABILITÀ E FRAZIONI AL BUIO: IL BILANCIO DI UNA GIORNATA “IN BIANCO”

Il “giorno dopo” la neve

 

FABRIANO, 18 dicembre 2018 – Un giornata in bianco quella affrontata ieri dalla città della carta. La neve (tra i 10 ed i 20 centimetri in città e qualcosa in più nelle frazioni) che nella notte tra domenica e lunedì è caduta su tutto il comprensorio ha portato ad una serie di difficoltà. Principalmente dal punto di vista “elettrico”.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Non sono state poche infatti le segnalazioni che raccontavano di intere zone di Fabriano con sbalzi di corrente prima ed assenza poi. Purtroppo per le frazioni la situazione è stata più difficoltosa con Cancelli senza luce per buona parte della giornata e problemi poi anche nelle vicine Serradica e Cacciano.

Problemi segnalati anche per quanto riguarda Campodonico.  

Giornata decisamente intensa anche per i Vigili del Fuoco, che fin dalle prime ore del giorno sono stati impegnati su tutto il territorio comunale per gestire i danni della neve. Danni legati soprattutto al peso della neve sui rami.

14 interventi in totale

In un caso – nella frazione di San Michele – problemi anche per quanto riguarda un palo della telecomunicazioni,  danneggiato sempre dal peso della coltre bianca caduta nel corso della notte.

Neve e viabilità

Meno critica a partire dal pomeriggio la situazione  viabilità, nel corso della mattina di ieri è stato  soccorso dalla Polizia Locale un mezzo pesante poco distante dall’incrocio che porta alla frazione di Valleremita. 30 minuti per rimetterlo in carreggiata e traffico rallentato. Segnalate anche due autovetture colpite dai rami caduti per il peso eccessivo del manto nevoso.

Nel corso della mattinata c’è stato anche chi – come si vede nella foto di copertina e qui accanto – ha preferito abbandonare la propria vettura piuttosto che affrontare quella che al momento sembrava essere una nevicata senza sosta.

Un “clima” diverso a Cerreto d’Esi

A Cerreto d’Esi la neve ha aperto un doppio fronte polemico tra amministrazione e forze di opposizione. In questo caso il Partito Democratico.

Prima parte dell’affondo Dem dedicato alla mancanza di corrente elettrica. “Non è possibile che pochi centimetri di neve facciano saltare la luce in interi quartieri. Cuochi e mamme a spalare per far entrare i figli a scuola ed alle poste ci si arriva con le ciaspole”.

L’ufficio postala di Cerreto d’Esi nella mattinata di ieri, 17 dicembre.

L’affondo poi diventa durissimo quando tocca il “fronte acqua”. Un disservizio idrico – hanno spiegato dalla Protezione Civile cerretese – causato dalla mancanza di corrente elettrica alle pompe dei pozzi dell’acquedotto.  “La multiservizi sta lavorando per rimediare al problema con l’installazione di un gruppo elettrogeno”, spiegava così la sera di ieri il gruppo cerretese.

Anche in questo caso i Dem attaccano frontalmente l’Amministrazione Porcarelli “rea” di aver lasciato soli i cittadini.

“Non hanno diffuso nessun tipo di comunicato – spiegano dal PD – e non hanno organizzato nessun tipo di sostegno alla cittadinanza”. Secondo quanto raccontato dai Dem la causa di tutto sarebbe un guasto all’impianto elettrico delle pompe, con conseguente blocco delle stesse che prelevano l’acqua dalla sorgente

“Ora rimangono altri quesiti: Le scuole riapriranno? Il guasto è stato riparato? Il comune avvierà un programma di approvvigionamento di emergenza? Per quanto ci riguarda avvieremo verso le autorità competenti tutte le iniziative opportune compresa la denuncia per blocco di pubblico servizio”.

Acqua che sembrerebbe però ritornata a Cerreto a partire dalle ore 5.30 di questa mattina.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.