Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / PalaGuerrieri, tutela nome e proprietà: mozione respinta

Il sindaco apre ad eventuale intervento dei privati e sulla “questione nome” non esclude di poter cambiare intitolazione se eventualmente richiesto

FABRIANO, 28 aprile 2021 – Tutela nome e proprietà del PalaGuerrieri, la mozione presentata dalle minoranze consiliari passa a maggioranza.  Voti contrari da parte di alcuni consiglieri di maggioranza, compatte le minoranze che dopo aver presentato il documento hanno votato a favore.

Mantenimento della proprietà pubblica e dell’intitolazione a Giuliano Guerrieri a prescindere dagli interventi di recupero (o eventuale ricostruzione) della struttura. Questo il cuore della mozione presentata e discussa ieri in consiglio.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Nella discussione, accesa ed introdotta dal capogruppo Dem in consiglio Giovanni Balducci (“Discussione che non vuole essere strumentale”, ha dichiarato), si è voluto ricordare e descrivere il palazzetto come luogo di aggregazione e formazione per i tanti sport che insistono all’interno della struttura.  

Sport ma non solo perché anche durante le passate emergenze sismiche il PalaGuerrieri è stato luogo di “rifugio” per i tanti fabrianesi colpiti dai vari terremoti del centro Italia e recentemente anche teatro dello screening di massa per cercare di comprendere la penetrazione del covid-19 sul territorio.

Il conisglio comunale in streaming del 27 aprile 2001

Struttura collaudata nel 1983, a pochi giorni dalla definizione del territorio fabrianese come sismico nel marzo 1983 ha ricordato Balducci. Nella discussione il Sindaco ha ribadito il preventivo di spesa per il recupero (Circa 2.000.000 di euro, al fine di riottenere le autorizzazioni necessarie per il pubblico spettacolo), Durante la replica il Sindaco ha ricordato che negli anni precedenti la “casa dei fabrianesi” è stata spesso dimenticata, ricordando le relazioni del 1999 e del 2009 e citando quella recente che portato alla situazione attuale.

Il degrado era già stato evidenziato con la relazione del 1999 (alcuni elementi in legno esterno). «Avvertimento chiaro, profetico – ha spiegato il sindaco – nel documento si parla di necessità di protezione di queste parti e poi alcune questioni legate alla costruzione della struttura, poi ribadite anche con l’ultima relazione. Non mi sento di escludere ogni possibilità per il PalaGuerrieri: dobbiamo però avere una struttura sicura e dobbiamo avere una struttura funzionale in tempi brevi».

Durate il suo intervento il sindaco ha poi dichiarato la propria disponibilità ad un eventuale privato in grado di accollarsi le spese di ripristino del PalaGuerrieri «Se un privato dovesse presentarsi e consentire a tutte le società un rientro a breve termine, compreso il basket, e se questo privato volesse dare il proprio nome al palazzetto io darei la disponibilitàha affermato con decisione il Sindaco – una scelta per far vivere il basket, e che Giuliano Guerrieri apprezzerebbe».

Affermazione che ha scatenato la presa di posizione del consigliere Giombi che ha contestato le parole del sindaco bollandole come “Offensive”.

«L’intitolazione a Giuliano Guerrieri non è un principio campato per aria – ha affermato il consigliere di Fabriano Progressista – e poi vorrei ricordare che il comune ha le risorse per il recupero della struttura».

Mozione respinta con il voto quasi del tutto compatto della maggioranza pentastella. Votanti contrari 12, 9 favorevoli e 2 astenuti.

(Redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento
0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments


Meteo Marche

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x