Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Pro Loco, tanta è la voglia di ripartire

Cancellate le iniziative a causa del Covid 19, adesso il primo appuntamento è per settembre con una rassegna teatrale di spettacoli amatoriali

 

FABRIANO, 31 luglio 2020 – La Proloco di Fabriano è tra le associazioni più attive sul territorio. Il periodo di quarantena, così come è avvenuto per altre realtà, ha costretto l’associazione  a fermarsi e a rimandare al prossimo anno le molte iniziative che da anni ormai costellano il calendario fabrianese.
Abbiamo parlato con Paolo Mearelli, il presidente della Proloco di Fabriano. «L’ultima attività, prima della chiusura, è stata il canevale a febbraio», ci dice Mearelli. A causa dell’emergenza Covid, l’associazione si è vista costretta ad annullare tre eventi in particolare: «A maggio avremmo dovuto organizzare Pedala di gusto, un giro in bici per le frazioni fabrianesi assaporando cibi locali. L’anno scorso abbiamo avuto ben sessanta partecipanti e contavamo di raddoppiare. Un altro evento che abbiamo dovuto annullare è la Magnadefori, un percorso a piedi tra Attiggio, Collamato e Paterno attraverso il quale volevamo portare un migliaio di partecipanti per le frazioni. L’obiettivo è far conoscere il territorio. Avevamo organizzato visite guidate in queste frazioni e anche un escursione all’eremo di San Verecondo. Infine abbiamo anche annullato il Fabriano Coral Festival. Per giugno avevamo ben venti iscritti da tutta Italia». Queste le attività che la Proloco si è vista costretta ad annullare.

Lo sguardo però non si perde nell’amarezza di ciò che sarebbe potuto essere e si guarda già al presente e al futuro. «In cantiere avevamo una rassegna per concerti e spettacoli in piazza a luglio. Per settembre vedremo di organizzare una rassegna teatrale per vedere come risponde la cittadinanza alla riapertura e per fare una prova di ciò che avremmo dovuto fare a luglio. Si tratta di spettacoli amatoriali ai Giardini del Poio, due monologhi e uno spettacolo, da svolgersi entro i primi quindici giorni di settembre, con tanto di repliche». Con cautela si pensa anche al prossimo Natale: «L’anno scorso abbiamo organizzato una mostra fotografica. Vorremmo ripetere qualcosa di simile insieme ad altre attività, sempre se ci sarà un cartellone natalizio. Se ci saranno le condizioni, organizzeremo la classica tombola e festa della Befana. Vorremmo ingrandire l’evento con qualcosa che durasse tutto il giorno. Poi ripartiremo col carnevale e gli eventi che caratterizzano oramai tutte le nostre attività. Siamo però sul chi va là: dobbiamo capire come muoverci».

Nonostante le difficoltà, le sensazioni sono positive e la voglia di fare è tanta: «Abbiamo fatto l’assemblea dei soci il 29 giugno per capire l’umore. La voglia di ripartire è molta, ma bisogna capire come. Una associazione di volontariato deve valutare tutto, anche eventuali costi di sicurezza. È bello organizzare qualcosa e stare insieme, speriamo per questo di poter tornare presto ad organizzare eventi per la città in tutta sicurezza».

Danilo Ciccolessi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ferramenta Sarti - Castelplanio


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.