Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / PROGETTO QUADRILATERO: LA DISCUSSIONE RITORNA IN CONSIGLIO COMUNALE

Il “destino” di una infrastruttura vitale per il territorio

 

FABRIANO, 28 dicembre 2018 – Progetto Quadrilatero e raddoppio della ss76, ancora una volta la questione si sposta in consiglio comunale, e non dimentica tensioni.

Ribadita dal Consigliere di minoranza Andrea Giombi l’urgenza di un nuovo confronto per comprendere il “destino” di una infrastruttura vitale per il territorio.

Giombi ritorna, dopo la presa di posizione di una manciata di giorni fa, a puntare il dito contro il Senatore pentastellato Coltorti e contro l’impasse dei lavori nonostante le rassicurazioni (fornite dallo stesso presidente della commissione Lavori pubblici) durante il consiglio comunale dedicato dello scorso 6 novembre di una pronta ripresa dei lavori.

“Ad oggi – osserva il Consigliere di minoranza –  i lavori sono fermi e si ripetono numerosi incidenti, come di recente accaduto anche a causa dell’inevitabile maltempo. Nel mio ruolo di opposizione ho denunciato le falsità dette dal Senatore della Repubblica Coltorti, Presidente grillino della Commissione infrastrutture del Senato della Repubblica, il quale aveva annunciato con il Senatore Romagnoli che i lavori sulla statale 76 sarebbero ripresi a fine novembre, mentre è tutto fermo e si susseguono gli incidenti”.

Di pochi giorni fa il nuovo allarme dei Sindacati, che osservavano lo stop dei cantieri ed in ultimo le difficoltà recenti legate al maltempo. E proprio lo stop dei lavori, che dura da circa 6 mesi, resta uno dei nodi più importanti da sciogliere per il consigliere di minoranza fabrianese.

Questione “sicurezza” dei ponti

Lo stesso Giombi durante il civico consesso di ieri, ha presentato anche una interpellanza per conoscere lo “stato di salute” dei ponti presenti sul territorio comunale. Interpellanza che segue la tragedia di Genova con il crollo del ponte Morandi.

Ponte di Viale Stelluti Scale e ponte di Viale IV Novembre: queste le due strutture cittadine da verificare con urgenza secondo Giombi, senza dimenticare quelli che insistono sul percorso della 76. “Necessario visto anche il traffico pesante”.

L’intervento dell’Assessore Pascucci

Controlli e verifiche già effettuati: questo quanto affermato dall’Assessore Pascucci. “Abbiamo verificato tutti i ponti presenti sul nostro territorio e quindi di competenza comunale. Sono stati fatti sopralluoghi in ottemperanza di una circolare del Prefetto dopo i fatti di Genova dello scorso agosto. Tutti i controlli fatti sui ponti di competenza comunale non hanno mostrato problemi. Nessun elemento di particolare preoccupazione”.

Ponti sulla ss76

Due tipologie: quelli già utilizzati lungo il percorso (e quindi di proprietà Anas) e quelli ancora in costruzione che sono di proprietà del costruttore fino al giorno della consegna.

Risposta che ha portato poi allo stimolo: “Il Comune dovrebbe insistere in maniera tale da ottenere i controlli per quanto riguarda i cavalcavia della statale 76”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi