Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Si torna a scuola, forum di QdMnotizie

scuolabus

Giro di tavolo con il sindaco Gabriele Santarelli e gli assessori Joselito Arcioni e Simona Lupini sui temi che in queste ore più interessano le famiglie sul ritorno in classe 

 

FABRIANO, 12 settembre 2020 – Ormai ci siamo, la campanella sta per suonare. Si è dibattuto molto nel corso dell’estate di spazi necessari per non trovarsi a gestire classi pollaio, trasporti scolastici e orari per evitare assembramenti davanti alle scuole. Adesso si tirano le somme e QdMnotizie ha chiesto al Sindaco e agli Assessori di fare il punto sulla situazione.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Gabriele Santarelli

Sindaco Santarelli nelle scorse settimane c’è stato un summit con gli Istituti Comprensivi sugli spazi, gli orari e sulle mense, può spiegare i dettagli?

«Ogni Istituto Comprensivo ha collaborato strettamente con gli uffici comunali per sistemare orari, pasti e trasporti per chi li richiede. Gli orari avranno una diversa flessibilità sia all’entrata che all’uscita e si prevedono diversi ingressi per contingentare le presenze degli alunni. Verrà misurata la temperatura al mattino e monitorato il rispetto delle indicazioni del ministero per contenere il rischio di contagio. Gli operatori hanno l’impossibilità di sottoporsi al tampone Sars-Covid-19. Si sono studiati spazi ed eventuali lavori necessari ad ottimizzarli. Grande lavoro di squadra in questo momento difficile per tutti. Con i Dirigenti scolastici siamo stati in contatto per tutto il periodo estivo per capire in che modo riorganizzare gli spazzi e programmare gli interventi anche alla luce delle normative che via via sono state emanate dal Governo. Sono stati fatti sopralluoghi per vedere da vicino quali fossero le problematiche principali e poi ci siamo attivati per mettere in atto quanto condiviso. Grazie all’intervento dei nostri operai sono stati portati fuori dalle classi armadietti e appendiabiti e in questi giorni si stanno liberando ulteriori spazi gettando via materiale accumulatomper anni e non più utile. Sono stati organizzati più punti di accesso per evitare assembramenti durante l’ingresso e l’uscita e per questo verranno eseguiti anche piccoli interventi puntuali grazie alle risorse arrivate dal Governo che ammontano a 130 mila euro. In due casi verranno fatti anche interventi per ampliare le classi abbattendo delle pareti di cartongesso per annettere spazi prima destinati a magazzino. Per le mense laddove necessario verranno organizzati doppi turni o verrà utilizzato il box lunch per far mangiare gli studenti in classe. Sono state fatte riunioni anche con i Dirigenti e i rappresentati delle società sportive che utilizzano le palestre delle scuole per condividere un protocollo in grado di garantire la sicurezza di tutti e degli studenti in primis».

Simona Lupini

Assessore Lupini, alla vigilia della riapertura delle scuole che cosa si sente di dire alle famiglie?

«Alle famiglie vorrei esprimere tutta la mia vicinanza come mamma e come amministratrice, sarà un anno diverso e pieno di incertezze, ma la paura non può fermare la crescita e il nutrimento dei nostri ragazzi sia a livello di crescita psico sociale sia didattico-culturale. Garantire la sicurezza di studenti ed operatori è la nostra priorità, saremo pronti ad aggiustare il tiro ad ogni step perché insieme si deve ripartire».

In particolare quali preoccupazioni sente maggiormente?

«Le mie preoccupazioni sono tante in questa fase di ripartenza, non sarà facile gestire i dettagli, non sarà facile controllare che bambini e adolescenti mantengano la giusta distanza. Faccio un appello a tutti, bambini, famiglie, operatori; non abbassiamo mai la guardia, siamo consapevoli, rispettosi ma fiduciosi nel lavoro di squadra che stiamo facendo e nel futuro. Per il resto le scelte sono state fatte in totale autonomia dai Dirigenti come è giusto che sia».

Joselito Arcioni

Assessore Arcioni, sul trasporto scolastico al Comune è affidata la gestione degli scuolabus: resta la capienza dell’80%?

«Resta la capienza dell’80%. Tutti gli assistenti sono stati sottoposti a tampone. Il tema dei trasporti lo stiamo affrontando già da aprile quando avevamo intuito che sarebbe stato il problema più difficile da risolvere. Da subito abbiamo sostenuto e detto che l’unica soluzione possibile sarebbe stata quella di consentire la piena capienza dei mezzi e alla fine per fortuna è andata così. Infatti ci è concesso di utilizzare la massima capienza per tragitti inferiori ai 15 minuti e questo ci è sufficiente per riorganizzare i tragitti e garantire il servizio a tutti i richiedenti. Ai genitori verrà chiesta la massima collaborazione per evitare che i bambini si presentino alla fermata con chiari sintomi influenzali. Comunque verrà misurata la febbre prima della salita sia all’andata che al ritorno e i bambini si siederanno su posti assegnati che resteranno gli stessi per tutto l’anno scolastico».

Sull’argomento ci sono stati anche diversi incontri in Regione.

«Il Sindaco Santarelli su delega dell’Anci ha partecipato all’incontro con la Regione e i responsabili dei vettori regionali. In quella sede sono state condivise problematiche e possibili soluzioni. Al termine di questo percorso gli istituti comprensivi del secondo ciclo e i vettori che operano sul territorio hanno condiviso con noi le scelte organizzative fatte».

Sindaco Santarelli, gli istituti superiori sono gestiti dalla Provincia, avete condiviso delle linee di condotta?

«Si sono effettuati numerosi confronti con i Dirigenti scolastici e i vettori che gestiscono i trasporti non in capo al Comune. Gli Istituti superiori hanno contingentato gli ingressi delle diverse classi entro la prima settimana, riservando per gli altri la modalità Dad».

Assessore Lupini, agli studenti delle superiori cosa si sente di dire?

«Per i ragazzi delle scuole superiori la ripresa delle lezioni significa anche tornare a confrontarsi con i coetanei, a riprendere quel concetto di impegno un poco sfumato in questi mesi, gestire l’ emotività della prestazione di fronte al gruppo e della lieve rivalità. Tutto questo serve a crescere a capire chi siamo e chi vogliamo diventare, individuare i propri limiti ma soprattutto i propri talenti. Ecco cosa vorrei augurare loro: di poter esprimere i propri talenti e rincorrere con fiducia e speranza i propri sogni….la paura non vi fermerà di certo!»

Interviste a cura di Daniele Gattucci e Sergio Federici

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.