Connect with us

Cronaca

FABRIANO / TECNOWIND, SECONDO I SINDACATI NESSUN PASSO AVANTI

FABRIANO, 13 settembre 2017 – Una nota durissima da parte delle sigle sindacali commenta l’incontro di ieri al Mise. Secondo le Fim, Fiom e Uilm non c’è stato nessun passo avanti concreto.

Nessuna novità significativa da un tavolo che avrà un nuovo appuntamento al Ministero entro la prima decade di ottobre.

Con una nota congiunta i sindacati chiedono con urgenza uno scatto in avanti della vertenza.

“Ieri si è svolto presso il MISE un nuovo incontro in merito alla vertenza Tecnowind dal quale non sono emerse novità significative: l’azienda ha ufficializzato la proroga del concordato fino al 7 di novembre ed il finanziamento dello stesso da parte di un istituto bancario, anche se in forma minore a quanto richiesto; a fronte di 2,5 milioni richiesti e stata concessa una linea di credito di 1 milione di euro”.

Questione vendita: “Il soggetto industriale che negli scorsi mesi si era affacciato, ha ritirato ogni tipo di volontà a rilevare la Tecnowind ed e stato affermato che allo stato attuale si stanno tenendo contatti con diversi interlocutori ma senza proposte ufficiali e vincolanti”.

A poche settimane dalla scadenza dei termini della procedura concorsuale e degli ammortizzatori sociali serpeggia la preoccupazione tra i lavoratori, osservano i sinsacati, così come preoccupa l’assenza di un piano industriale. “Nonostante l’esplicita richiesta del Vice Ministro Teresa Bellanova neanche nella giornata di ieri e stato presentato un piano industriale se non qualche dichiarazione generica sulla preferenzialità di una vendita complessiva dell’azienda e di una dichiarazione verbale che le eventuali entrate derivanti da ipotetiche vendite di asset potrebbero essere utilizzate per provare a gestire la situazione sul territorio di Fabriano, con una riduzione importante comunque di fatturato e di conseguenza di personale”.

“Non è stata data risposta alla domanda fatta su eventuali investimenti – concludono Fim Fiom e Uilm -L’equilibrio economico gestionale raggiunto in questa fase dall’azienda e dovuto esclusivamente all’impegno dei lavoratori che si meritano risposte ben più esaurienti nel più breve tempo possibile: entro la prima decade del mese di ottobre sarà il riaggiornato tavolo ministeriale e si chiede con forza ai rappresentati dell’azienda di presentarsi con proposte concrete e non solo con parole che da troppo tempo le lavoratrici ed i lavoratori della Tecnowind si sentono dire senza che siano mai seguiti fatti concreti”.

Continua a leggere
Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

JESI / PIAZZA PERGOLESI ANCORA TEATRO DI UN MESSAGGIO MINATORIO

Scritta piazza Pergolesi

JESI, 16 agosto 2018Non è finita. Un altro messaggio dai toni, è il caso di dire, roventi e minatori ha fatto la sua comparsa, lunedì scorso, in piazza Pergolesi dopo quello che aveva coinvolto il sindaco Massimo Bacci.

Tracciato con un gessetto bianco sul muro accanto alla galleria d’arte 2G in modo molto esplicativo recita, in un misto di italiano e lingua locale: «Viscido comunista te damo fogo, lascia lavorà Bacci». La firma affidata al simbolo della svastica, stavolta in pennarello nero (foto in primo piano).

Quasi un botta e risposta, dunque, rifacendosi all’altro messaggio, comparso alla fine di luglio, sempre da quelle parti, dove al primo cittadino, in sostanza, non si augurava proprio una lunga vita. Di qui la reazione di tanti, cittadini e forze politiche, che espressero solidarietà al Sindaco.

Galleria d'arte 2G

Il messaggio minatorio scritto sul muro accanto alla galleria d’arte

Chi esercita la propria attività in piazza Pergolesi, vista la presenza del cantiere, non vede di buon occhio l’opera di restyling soprattutto perché la recinzione ne ha relegato in secondo piano la visibilità. Ma le polemiche sono state e sono a tutto campo, visto che è sorto anche un comitato – Nessuno tocchi Pergolesi – avverso allo spostamento della statua previsto dal progetto. Comunque, posizioni che non hanno mai travalicato la soglia della correttezza dialettica. Stavolta un bis che lascia perplessi.Piazza Pergolesi

E al quale fa riferimento Vittorio Massaccesi, ex sindaco e tra i promotori del comitato Nessuno tocchi Pergolesi, il quale si è sentito in dovere di intervenire con una nota, inviata proprio a Bacci, nella quale intende «rimarcare, come da sempre, la totale condanna di ogni parola e di ogni azione che non rispetti la persona di chiunque e la liberà democratica. Si può non essere d’accordo sulla soluzione di un problema  cittadino  – e io sono uno di quelli in merito al monumento Pergolesi – ma a nessuno è permesso venire meno al rispetto totale delle persone e, più ancora, di chi democraticamente è delegato a rappresentare i cittadini e la città. A te e a quanti in qualche modo si intende colpire con inaccettabili espressioni e simboli, esprimo tutta la mia solidarietà».

(p.n.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Cronaca

CUPRA MONTANA / AUTO AVVOLTA DALLE FIAMME MENTRE È IN MARCIA

Auto in fiamme

CUPRA MONTANA, 15 agosto 2018Auto in fiamme a Poggio Cupro intorno alle 12.30 di oggi mentre il veicolo era in marcia.Auto in fiamme

Il conducente si è accorto del fuoco che si stava sprigionando dal vano motore e ha richiesto l’intervento dei pompieri i quali, una volta sul posto, hanno spento l’incendio.

I Vigili del Fuoco hanno provveduto anche a domare le fiamme che avevano attecchito alla scarpata vicino alla quale il mezzo era stato costretto a fermarsi. Nessuna persona è rimasta coinvolta.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Alta Vallesina

FABRIANO / PERDE IL CONTROLLO DELLA MACCHINA ED ABBATTE PALO DELLA LUCE

FABRIANO, 15 agosto 2018 – Incidente poco prima delle ore 13 lungo viale IV Novembre, protagonista del fatto una fabrianese di 60 anni.

La donna stava percorrendo il viale verso la stazione, quando per cause ancora in fase di accertamento, ha perso il controllo ed è andata ad impattare contro un palo della luce.

Nell’impatto (oltre a danni consistenti alla vettura della donna) danneggiato il palo della pubblica illuminazione ed una vettura parcheggiata poco distante.

La plafoniera del palo della luce, infrangendosi e cadendo al suolo ha anche leggermente danneggiato una terza autovettura che procedeva nel senso di marcia opposto. Nessun urto tra queste due macchine.

Totale tre macchine coinvolte.

Sul posto immediato l’arrivo della Polizia Municipale e dei Vigili del Fuoco. Che hanno regolamentato il traffico e messo in sicurezza l’area dell’incidente.

La donna è stata poi soccorsa dai sanitari del 118 (non ha mai perso conoscenza), che l’hanno poi trasportata presso il pronto soccorso dell’Ospedale Profili. Le condizioni non desterebbero preoccupazione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Continua a leggere

Ti possono interessare

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - per la pubblicità: commerciale@qdmnotizie.it - tatufoli.commerciale@qdmnotizie.it - tel. +39 349 1334145