Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Whirlpool, Cgil: «Rischio spopolamento sedi fabrianesi»

Andreoli immobiliare 01-07-20

Potrebbe avvenire dopo il piano di separazione volontaria, è l’ipotesi  sempre più concreta visto che si stanno incentivando le uscite di dirigenti e quadri

 

Andreoli immobiliare 01-07-20

FABRIANO, 7 agosto 2020 –  Preoccupa ai sindacati il futuro occupazionale nel fabrianese. La Whirlpool ha una precisa strategia e la sta portando avanti con determinazione. A questa conclusione è giunta la Fiom di Ancona: «L’azione unilaterale della Multinazionale americana denominata “piano di separazione volontaria”, rivolta a tutto il versante impiegatizio (dirigenti/quadri/impiegate/i ) con la quale Whirlpool ha chiesto alle persone di licenziarsi in cambio di un’incentivazione economica molto importante, nell’ambito di una strategia globale di riduzione dei costi fissi ma incentrata esclusivamente sull’Italia, strategia che per la prima volta interessa anche gli enti di Ricerca e Sviluppo e che su Fabriano potrebbero riguardare la parte dell’elettronica (ex wrap) ed il polo unico di progettazione del lavaggio dell’area Emea attualmente posizionato tra via Campo Sportivo e via Lamberto Corsi».

Sostiene la Cgil che ha sotto la lente di ingrandimento questi scenari: «Ad oggi non sappiamo il livello di adesione che si è verificato ma sicuramente sono forti le preoccupazioni per lo spopolamento delle sedi centrali che si sta materializzando ormai da anni dove, se è vero che le uscite sono state tutte incentivate economicamente e mai forzose, è altrettanto vero che oramai si è scesi abbondantemente sotto il numero di 600 dipendenti che era previsto dagli accordi. Inoltre è importante ricordare che le decine di persone collocate in ammortizzatore sociale al massimo utilizzo erano impiegate in funzioni e ruoli anche strategici non più allocati sul nostro territorio. Siamo di fronte al rischio concreto di un depotenziamento del ruolo centrale di Fabriano nelle strategie della Whirlpool che consegue ad un alleggerimento del peso dell’Italia nell’area Emea. Anche sulla vendita immobiliare delle storiche sedi, con conseguente contratto di affitto, si è venuto a sapere poco e l’operazione lascia intendere una logica di natura finanziaria di cui non si possono prevedere le ripercussione sull’economia reale nel medio-lungo periodo».

Conclude la Fiom: «È necessario programmare un rapido rientro al lavoro delle persone in ammortizzatore sociale, al fine di preservare competenze, professionalità e livelli occupazionali. Sullo stabilimento di Melano si rendono necessarie garanzie sui volumi produttivi, aumentanti improvvisamente nelle ultime settimane ma che necessitano di garanzie di stabilizzazione anche nel medio periodo e non solo nell’immediato, in maniera tale da rendere sostenibile la vita delle persone con le esigenze lavorative, a fronte di un’organizzazione del lavoro che rischia di apparire e diventare caotica ed irrazionale; è irrimandabile una soluzione al problema delle decine di persone con ridotte capacità lavorative che ancora beneficiano troppo poco dell’aumento della produzione e continuano a subire troppe ore di cassaintegrazione. Servono scelte da parte della Multinazionale che valorizzino l’Italia e Fabriano in maniera particolare: le nostre competenze, la nostra tradizione industriale costituiscono un valore aggiunto su cui investire per affrontare una delle crisi più tremende della storia e non un costo fisso di cui disfarsi e da spostare da una voce all’altra del bilancio».

(d. g.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Primo piano5 ore fa

Roma / “Marche una regione da podio”, grande festa al Coni – VIDEO E FOTO

La cerimonia al Salone d’Onore, premiati tra gli altri il ct Roberto Mancini, Gianmarco Tamberi, Tommaso Marini, Stefano Cerioni e...

Cronaca8 ore fa

Jesi / Deceduto Franco Morici, con lui scompare un grande interprete della jesinità

Se ne va un volto buono della città, il Sanpietrino doc, l’attore, il ricordo del sindaco Fiordelmondo Jesi, 27 gennaio...

Cronaca9 ore fa

Jesi / Giorno della Memoria, corona deposta nell’atrio del Comune

L’assessore Luca Brecciaroli ha deposto una corona d’alloro dinanzi alla lapide posta nell’atrio della residenza municipale di Redazione Jesi, 27...

Matelica Basket Seria A2 Matelica Basket Seria A2
Alta Vallesina10 ore fa

Basket Femminile A2 / Matelica a Vigarano per vincere ancora

La squadra di Coach Cutugno punta ad un nuovo blitz in trasferta di Redazione Matelica, 27 gennaio 2023 – Nella...

Cronaca13 ore fa

Jesi / Croce Verde in Consiglio comunale, il progetto “Le tue mani sul cuore”

L’installazione di due defibrillatori a Mazzangrugno e Castelrosino: «Aiutiamo le località discriminate dalla distanza», il ringraziamento dell’assise cittadina per il...

Cronaca13 ore fa

Fabriano / Espulso irregolare e fermati pregiudicati con precedenti per droga

Controlli straordinari del territorio disposti dal Questore di Ancona con l’ausilio del Reparto di Prevenzione Crimine di Perugia Fabriano, 27 gennaio 2023...

Alta Vallesina14 ore fa

Fabriano / Bilancio, investimenti e opere pubbliche

Nel documento varato martedì dal consiglio comunale previsti un gran numero di interventi di Redazione Fabriano, 27 gennaio 2023 –...

Attualità15 ore fa

Pianello Vallesina / Giornata della memoria, studenti alla sala polivalente

Appuntamento oggi alle 18 con l’iniziativa che propone “All’inferno si martella. L’ossessione del suono nei lager” Pianello Vallesina, 27 gennaio...

Cronaca19 ore fa

Jesi / Sottopasso di via Marconi, incuria e incidenti

In Consiglio comunale l’interrogazione dei Repubblicani europei: «Con la chiusura del ponte San Carlo, avremo mesi di respiro per valutare...

Cronaca19 ore fa

Jesi / Alberi Viale della Vittoria, prove di trazione

Iniziata la verifica necessaria per valutarne la sicurezza, riduzione della carreggiata Jesi, 27 gennaio 2023 – Iniziare ieri e proseguiranno...

Meteo Marche