Connect with us

Attualità

FALCONARA / Ex Squadra Rialzo: Calcina attacca, Rossi replica piccato

Polemica relativa alla situazione dell’immobile e del materiale rotabile interno di proprietà delle Ferrovie e bloccato da un vincolo della Soprintendenza

FALCONARA, 1 giugno 2021 Loris Calcina, consigliere comunale delle liste civiche di opposizione, torna ad essere critico con l’Amministrazione comunale che replica tramite l’assessore all’urbanistica Clemente Rossi.

Calcina, questa volta, polemizza anche con la Soprintendenza ai beni culturali delle Marche sulla situazione dell’immobile che ospita l’ex Squadra Rialzo e del materiale interno.

«Come consigliere comunale e componente della commissione consiliare cultura – sottolinea Calcina – ho inviato alcune foto della situazione alla Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici delle Marche chiedendo di accertare lo stato conservativo dell’immobile e dei materiali rotabili conservati nonché per far rispettare all’attuale proprietà della ex officina Squadra Rialzo gli obblighi conservativi dei beni tutelati che le competono».

L’immobile della ex Squadra Rialzo

«È l’ennesima richiesta di intervento che rivolgo alla Soprintendenza poiché i materiali rotabili e l’edificio che li contiene sono considerati un contesto culturale omogeneo, congruente e inscindibile e sono stati dichiarati di interesse culturale, essendo quindi tutelati dal Decreto del Soprintendente regionale del 21 maggio 2003, firmato dall’arch. Giangiacomo Martines e dal funzionario arch. Pierluigi Salvati. Non ho mai ricevuto risposta alle mie richieste di intervento e da oltre 15 anni i cittadini hanno soltanto notizie di deterioramento, danneggiamenti, incendi, rifugi di fortuna. Se da un lato la nostra richiesta è un atto di formale protesta per l’inerzia a cui assistiamo, dall’altro esprimiamo alla Soprintendenza il nostro sconcerto nell’apprendere che verosimilmente vagoni, carrelli e altro patrimonio storico d’archivio molto significativo e di grande importanza attualmente presenti nell’edificio della ex officina di via Monti e Tognetti potrebbe essere trasferito nel costituendo Museo del Trasporto Ferroviario da realizzarsi in strutture differenti dalla ex officina e che curatore scientifico del progetto è l’avv. Marco Cercaci».

L’assessore Clemente Rossi replica a Calcina.

«Il Comune ribadisce, per l’ennesima volta, che il materiale rotabile presente all’interno della ex Squadra Rialzo è di proprietà delle Ferrovie ed è bloccato da un vincolo della Soprintendenza».

Secondo Rossi non è in previsione alcun trasferimento di tale materiale in altri luoghi.

«La ex officina ferroviaria – ricorda – è un edificio simbolo di Falconara e della sua storia industriale, un luogo suggestivo non solo per i falconaresi. Per questo in più occasioni abbiamo sollecitato l’attuale proprietà, ossia la raffineria Api, a rendere fruibile l’immobile e siamo ancora interessati a promuovere al suo interno la realizzazione di un Museo del Trasporto Ferroviario. Pur essendo ora di proprietà privata, la vecchia officina ferroviaria in futuro potrebbe tornare ad avere un ruolo centrale per la città e per la sua economia, visto che il turismo degli appassionati di trasporto ferroviario, negli ultimi anni, ha coinvolto in Italia centinaia di migliaia di persone provenienti anche dall’estero. In tale contesto la Squadra Rialzo potrebbe diventare una tappa importante nell’ambito di itinerari dedicati».

Anche Marco Cercaci conferma che i materiali contenuti nell’immobile non saranno trasferiti altrove anche perché c’è un vincolo statale.

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Alta Vallesina5 minuti fa

Fabriano / Whirlpool, la multinazionale non si presenta al tavolo del Mise

Dura la presa di posizione di Fiom e Cgil: «Governo utilizzi poteri speciali per fermare spregiudicatezza multinazionale» di Redazione Fabriano,...

Cronaca8 minuti fa

Jesi / Mre: una targa per ricordare il Mutuo Soccorso

L’edificio di via Garibaldi abbattuto nel 2017, al suo posto un parcheggio, la sollecitazione di Katia Mammoli: «E’ stato una...

Attualità1 ora fa

Cingoli / Il sogno rap di Matteo e Ovidiu

Per poter realizzare il videoclip musical con Martyna Smith, icona top del mondo dello spettacolo, hanno lanciato una raccolta fondi...

Alta Vallesina3 ore fa

Fabriano / Elica, approvata distribuzione di un dividendo ordinario

Francesco Casoli, Presidente di Elica: «Dopo anni di grande impegno e di duro lavoro Elica torna a remunerare» di Redazione...

Eventi & Cultura3 ore fa

Jesi / Il Sindaco riceve l’ambasciatrice di Cuba

La diplomatica in città per l’inaugurazione a Palazzo Bisaccioni della mostra dell’artista cubano Luis Alberto Saavedra Jesi, 28 settembre 2022...

Sofia raffaeli Sofia raffaeli
Attualità3 ore fa

Chiaravalle / Sofia Raffaeli al voto, l’emozione della prima volta

La campionessa del mondo di ginnastica ritmica è già rivolta ai prossimi impegni che la vedranno prima a Berlino per...

Cronaca4 ore fa

Jesi / La morte di Bruno Arena dei Fichi d’India, il ricordo di Selena Abatelli

«Con lui ci sentivamo ogni settimana e prima del Covid spesso ci incontravamo insieme a sua moglie Rosy e a suo...

Attualità4 ore fa

Cingoli / Le classi prime del “Leopardi” al Parco Avventura

Un’occasione per socializzare ma anche mettere alla prova le proprie abilità e vincere la paura, utile ai ragazzi prima di affrontare...

Alta Vallesina5 ore fa

Sassoferrato / Miracolo di via Cagli: «È bello vedere i volti di chi ci ha salvato»

La famiglia Tassi-Memoli ringrazia i Carabinieri impegnati nel salvataggio durante la terribile alluvione di Redazione Sassoferrato, 28 settembre 2022 –...

Alta Vallesina6 ore fa

Fabriano / Il territorio al festival del turismo esperienziale

Dopo il festival del medioevo di Gubbio, nuova tappa per far conoscere il territorio di Redazione Fabriano, 28 settembre 2022...

Meteo Marche