Connect with us
TESTATA -

Attualità

FALCONARA / “Gerundini”: tutti negativi al Covid

Buona notizia sia per gli anziani ospiti che per gli operatori della casa albergo, la soddisfazione del sindaco Stefania Signorini

FALCONARA, 25 febbraio 2021 – Ci voleva una buona notizia in questo periodo difficile e grigio, dove il pessimismo rischia di minare il morale delle persone come il maledetto virus che non da tregua.

E la bella nuova viene dall’istituto Gerundini di Falconara, dove tutti gli anziani ospiti e anche tutti gli operatori sanitari sono risultati negativi al tampone che è stato effettuato lunedì scorso, con i risultati che sono stati resi noti ieri.

Dopo giorni molto difficili, dopo tanto penare e dopo che anche Giovanni Angelelli, il presidente della Fondazione che governa l’istituto, era risultato positivo al Covid ed aveva avuto sintomi dell’insorgere della malattia, finalmente si apre uno spiraglio di azzurro nel cielo grigio che ha avvolto la struttura negli ultimi periodi.

«I 15 anziani ospiti che sono all’interno del Gerundini – afferma Giovanni Angelelli – sono risultati negativi all’ultimo tampone di lunedì scorso e così anche gli 11 operatori sanitari».

Stesso risultato anche per l’impiegata dell’ufficio amministrativo e per Giovanni Angelelli, oltre che per le due infermiere dell’Esercito che hanno lavorato con molta professionalità e dedizione all’interno della struttura.

«Proprio alle due infermiere dell’Esercito che tra poco torneranno in servizio effettivo con le Forze Armate – dice Angelelli – mi sento di rivolgere un sincero ringraziamento personale e anche da parte di tutti gli ospiti e i lavoratori del Gerundini».

Il sindaco di Falconara, Stefania Signorini

Tira un sospiro di sollievo anche il sindaco di Falconara, Stefania Signorini.

«Mi sento davvero sollevata – afferma – perché le notizie che giungono dal Gerundini sono quelle che speravamo da giorni. Voglio sottolineare la grande sinergia tra tutte le parti in causa e il forte impegno dell’Asur per supportare il personale sanitario e anche per gli interventi di sostituzione di infermieri e degli operatori che erano risultati positivi al Covid. Il Comune ha dato invece anche massima disponibilità per i pasti, per gli aiuti e la ditta Cimas che fornisce i pranzi alle mense lo ha fatto anche per il Gerundini per parecchio tempo».

«Fortunatamente stiamo uscendo bene da una situazione che si era fatta davvero difficile e delicata – sottolinea il Sindaco – e mi ha fatto piacere che Angelelli, il presidente della Fondazione Gerundini, ci abbia personalmente ringraziato per ciò che abbiamo fatto come Comune per supportare la struttura».

Bisogna ricordare che all’inizio di gennaio era stato scoperto un focolaio di Covid-19 nella casa albergo falconarese che aveva coinvolto 20 ospiti su 21 e gran parte del personale. Pur non essendo una struttura comunale, il Gerundini rappresenta una delle eccellenze di Falconara e il Sindaco aveva sollecitato ogni intervento da parte delle autorità sanitarie che di volta in volta si è reso necessario.

«Sono state settimane davvero difficili per tutto il personale e per gli ospiti – evidenzia ancora il sindaco Signorini – e il Comune ha fatto il possibile affinché ogni richiesta della struttura potesse ottenere risposta in brevissimo tempo, dall’invio di personale sanitario alla fornitura di dispositivi di protezione individuale, ritirata e consegnata dal gruppo comunale di Protezione Civile».

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche