Connect with us

Attualità

FALCONARA / Residenti contro i campi da padel in centro

«Qual è l’utilità pubblica di questa struttura? Favorito l’interesse di un privato a scapito di quello di tutti i cittadini»


FALCONARA, 22 settembre 2021 – La costruzione dei quattro campi di padel nel centro di Falconara, vicino alla parrocchia della Beata Vergine del Ss Rosario, continua a far discutere.

Diversi cittadini, soprattutto residenti nella zona, manifestano dubbi e contrarietà. Tra loro, alcuni hanno scritto lettere di protesta al Comune e tutto lascia prevedere che ci siano anche strascichi legali inerenti la questione.

Marcello Cardinali, Riccardo Bigante, Marina Minelli, Gianpietro Graziosi, Laura Novelli, Antonio Paglia, Stefano Ranucci hanno preso a cuore la vicenda e chiedono risposte precise all’Amministrazione comunale.

«La questione – dicono – dovrebbe interessare tutti i cittadini perché la Giunta ha liberamente interpretato il Prg creando un pericoloso precedente che potrebbe essere utilizzato anche in altre zone di una città che davvero non può permettersi di perdere altri spazi pubblici. Il progetto è passato in Consiglio comunale praticamente con il tacito assenso di maggioranza e di quasi tutta l’opposizione. Il Pd si è astenuto ma è praticamente un voto a favore perché all’interno del gruppo c’è divisione sulla questione e l’astensione è un modo per non votare contro. Siamo davvero sicuri che quattro campi da padel a cui si potrà accedere a pagamento siano da considerare “servizi collettivi a carattere sociale?” E’ evidente che l’area non potrà più essere liberamente utilizzata ma vi si potrà accedere solo a pagamento».

«L’interpretazione che ha dato la Giunta quindi ha favorito l’interesse di un privato a scapito dell’interesse di tutti i cittadini, non solo dei residenti».

Secondo i cittadini che hanno inoltrato le loro istanze “le aree nel centro dovrebbero essere prima di tutto riservate a soggetti fragili e disabili, bambini, anziani”.

«Qual è l’utilità pubblica di questa struttura? È paradossale che in una realtà problematica come la nostra, l’Amministrazione si giochi le poche aree destinate a uso pubblico, permettendone l’utilizzo a fini privati ma è altrettanto paradossale che nessuno dell’opposizione abbia evidenziato questo aspetto».

«Come se non bastasse c’è un altro aspetto estremamente critico e riguarda il fatto che il Comune di Falconara considera la struttura una semplice recinzionecome quella di un campo da tennis”, quindi il problema più volte sollevato della mancanza di distanze dal palazzo, che è circondato dalla struttura su due lati, evidentemente, secondo l’Ufficio tecnico del Comune, non esiste».

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
 
 


Meteo Marche