Connect with us

Alta Vallesina

GENGA / STOP PER L’ACQUA DAI POZZI PRIVATI DI VALTREARA: “FORTE POSSIBILITÀ DI CONTAMINAZIONE DELLE FALDE ACQUIFERE”

Nelle aree evidenziate in giallo le aree con possibile contaminazione da inquinanti

GENGA, 1 luglio 2018 – “Forte possibilità di contaminazione delle falde acquifere con agenti inquinanti”. Questo il cuore dell’ordinanza firmata dal Sindaco di Genga Medardoni, che ha imposto il divieto di captazione ed utilizzo ad uso civile (lavare alimenti, innaffiare orti, cucinare ed abbeverare animali) dell’acqua di alcuni pozzi privati nella zona della frazione di Valtreara.

“Ordinanza prodotta a scopo precauzionale – ha spiegato il primo cittadino gengarino – dobbiamo controllare questi pozzi privati e verificare se sono inquinati. Noi abbiamo verificato quelli comunali e l’acqua del Comune è sicura ed a garanzia ripeteremo la procedura”.

Andreoli immobiliare 01-07-20

La zona dell’ordiananza lo scorso mese di aprile era stata oggetto del ritrovamento di 5 barili (rimossi insieme ad un altro fusto poco distante ed altro materiale) contenenti sostanze pericolose con percentuali elevate di cromo esavalente. Materiale ritrovato durante i lavori di rifacimento del viadotto della vecchia Strada Provinciale. Individuata dai Carabinieri Forestali la ditta che verso la fine degli anni ‘60 avrebbe interrato gli inquinanti. Investigatori attualmente sulle tracce di eventuali eredi dell’azienda personale, ormai non più attiva, coordinati dal Sostituto Procuratore Dottor Rosario Lioniello.

Inquinamento da cromo esavalente al momento riscontrato al momento nella falda al di sotto della zona del ritrovamento dei fusti, con percentuali molto elevate.

Da valutare e capire quindi l’estensione e l’inquinamento procurato. Nessun inquinamento per quanto riguarda i due pozzi della Multiservizi (che servono le frazioni di Genga) nei pressi del parcheggio delle grotte di Frasassi, le analisi eseguite da Multiservizi hanno dato esito negativo

Martedì i Carabinieri Forestali di Genga ed Arpam andranno a monte ed a valle del luogo di ritrovamento dei fusti e nei luoghi dove sono stati identificati i pozzi privati, per i nuovi prelievi e successive analisi. Nuovi prelievi anche per i due pozzi Multiservizi previsti sempre nella giornata di martedì.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.