Connect with us

Rubriche

Giocare in borsa: ecco tutto quello a cui devi prestare attenzione

Giocare in borsa: ecco tutto quello a cui devi prestare attenzione

In un passato nemmeno troppo lontano, investire significava, nella maggior parte dei casi, essere costretti a frequentare fisicamente i luoghi del mercato: i trader professionisti si recavano quotidianamente presso la Borsa di New York, piuttosto che quella di Tokyo, quella di Londra e così via, cercando di rimanere in contatto (principalmente via telefono) con gli altri tempi pulsanti della finanza globale.

Oggi le cose sono cambiate in maniera davvero radicale: oggi infatti chiunque può investire online, sfruttando una connessione internet e un dispositivo a scelta tra un pc, un laptop, un tablet, o magari anche un semplice smartphone.

Questa immediatezza tecnologica non deve però fare pensare che il trading online sia un gioco: al contrario, stiamo parlando di una materia decisamente complessa, che andrebbe studiata con cura prima di iniziare a comprare, vendere o scambiare asset di sorta.

Investire nei mercati sulla base del solo istinto, significa infatti affidare l’esito delle proprie operazioni soprattutto al caso.

Studiare, formarsi e fare pratica è invece il modo migliore per fare trading in maniera ogni giorno più consapevole, sicura e performante.

Giocare in borsa: ecco tutto quello a cui devi prestare attenzione

Cerchiamo dunque di capire quali siano i primi aspetti a cui prestare attenzione quando si decide di iniziare questa particolarissima carriera. 

Conoscere le basi

Per iniziare a giocare in Borsa da casa è innanzitutto importante stabilire l’obiettivo che si vuole raggiungere in termini di profitto.

Ogni trader entra nei mercati finanziari con un determinato capitale di partenza con lo scopo di incrementarlo.

Per fare ciò, si comprano, si scambiano e si vendono i diversi beni disponibili: azioni, obbligazioni, contratti, materie prime, strumenti finanziari e valute.

Ottenere un guadagno attraverso la compravendita è possibile perché, in finanza, il prezzo degli asset (ovvero dei beni disponibili) non è quasi mai fisso, ma, al contrario, è quasi sempre variabile o volatile.

Questo vuol dire che il prezzo di un asset può scendere così come può salire in base a tanti fattori differenti.

Un trader punta dunque a conoscere questi fattori, a interpretare gli input nel minor tempo possibile in maniera tale da riuscire a comprare asset nel momento in cui il loro valore è sufficientemente basso e poi rivenderli nel momento in cui il loro valore è sufficientemente alto. 

Preparare un piano di azione

Se, da una parte, un trader deve prestare attenzione alle continue evoluzioni del mercato, dall’altra dovrebbe comunque imparare ad attenersi a tutta una serie di linee guida stabilite ancor prima di iniziare a investire.

Giocare in borsa: ecco tutto quello a cui devi prestare attenzione

Di solito questo piano di azione viene definito “strategia di investimento” ed è strettamente legato al profilo del singolo investitore: ogni trader infatti definisce la propria strategia di investimento partendo innanzitutto da informazioni relative al suo budget e al suo livello di esperienza nel campo; dopodiché vanno considerati tanti altri elementi, come, ad esempio, gli obiettivi prefissati e il tempo a disposizione per provare a raggiungerli. Immaginiamo ad esempio che un investitore abbia un capitale notevole e che sia interessato a massimizzare i propri guadagni al più presto: con ogni probabilità la sua strategia si fonderà sulla compravendita diretta di asset sufficientemente sicuri e costosi.

Al contrario, un trader con meno risorse e più tempo per trarre un guadagno, potrebbe orientarsi verso una diversificazione del portafogli all’insegna di operazioni più piccole, magari sfruttando strumenti finanziari ad hoc come i Contratti per differenza: una particolare tipologia di contratto che consente di scommettere sul valore di un asset, senza però costringere il trader a un suo acquisto diretto. 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche