Connect with us

Cronaca

IL CASO / Minacce all’assessore Giorgia Latini la solidarietà del governatore

cartelloni manifestazione pro aborto

Vicinanza di Francesco Acquaroli e della consigliera Elena Leonardi in relazione al cartello legato alla manifestazione sul diritto all’aborto

ANCONA, 10 gennaio 2021 – Decise prese di posizione dopo il cartello minaccioso apparso ieri a Macerata (foto in primo piano) indirizzato all’assessore regionale Giorgia Latini la quale in merito alla somministrazione della Ru486 nei consultori aveva espresso la posizione, suscitando polemiche, di voler intervenire per poter rivedere le linee guida ministeriali.

Un cartello legato alla mobilitazione marchigiana (leggi l’articolo), per protestare e manifestare, appunto, a seguito delle dichiarazioni dello stesso assessore in materia di diritto all’aborto.

«”Andiamo a bruciargli casa”, “questa è guerra” sono espressioni che non si addicono a persone che hanno a cuore la libertà delle donne scrive l’assessore sui social network –  visto che incitano violenza contro una donna.  Ho già ribadito in Consiglio che ognuno è libero di scegliere secondo coscienza, ma quando la scelta di abortire è condizionata da mancato sostegno psicologico e da problemi economici, le istituzioni e la società non possono abbandonare la donna in difficoltà e devono fare di tutto per sostenere la maternità e la vita tutelando la salute della donna. Ho ribadito anche che ognuno è libero di esprimere il proprio pensiero qualora questo non scada in insulti e minacce come è accaduto nei miei confronti. A tutti coloro che nutrono questi sentimenti di odio rivolgo la mia preghiera affinché nei loro animi venga lasciato spazio all’amore verso il prossimo e al rispetto reciproco».

Andreoli immobiliare 01-07-20

A sostegno di Giorgia Latini anche il presidente della Regione, Francesco Acquaroli, intervenuto anche lui sui social network.

«Esprimo vicinanza e sostegno all’assessore Giorgia Latini, oggetto di questo violento attacco, solo per aver espresso la sua legittima e personale opinione in merito alla difesa della vita e al sostegno alla maternità. Condanno e rifiuto questa violenza verbale che da molti anni non apparteneva al dibattito nella nostra regione. Si possono avere legittimamente opinioni divergenti, senza però mai scadere nelle minacce».

Poi la solidarietà di Elena Leonardi (Fratelli d’Italia), consigliera regionale e presidente della IV Commissione sanità e politiche sociali.

«Da donna e da rappresentante delle Istituzioni esprimo vicinanza e sostegno all’assessore Giorgia Latini oggetto ieri di gravi ed inaccettabili minacce per aver espresso la propria personale e legittima posizione riguardo la maternità e la tutela della vita. Ognuno è libero di avere le proprie opinioni in merito all’interruzione di gravidanza ma la L.194 è chiara quando parla di superamento delle cause di ordine sociale ed economico che portano a scegliere l’aborto, per questo è un dovere delle Istituzioni sostenere le donne in difficoltà perché quella non diventi una scelta obbligata. Auspico una condanna unanime delle minacce da parte di tutto il mondo politico, il confronto legittimo non deve scadere in minacce ed insulti».

(Redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI / Diritto all’aborto, le donne protestano contro la Regione

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
1 Comment
0 0 vota
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
sergio
sergio
10 Gennaio 2021 19:33

TUTTA LA NOSTRA SOLIDARIETÀ…
ALLA GRAMMATICA
Spiace, quando si intraprendono azioni serie e condivise , avere interlocutori poco adeguati, che annaspano nel rispondere in modo corretto e puntuale.
Sorprende innanzi tutto che l’unica donna della giunta, a cui il ben noto meme non poteva essere riferito per regola grammaticale, lo abbia presuntuosamente avocato a sé.
Sorprende inoltre che una assessora alle pari opportunità non conosca il grido delle donne polacche “questa è guerra” e non sappia che non lo hanno inventato per lei (credo che le donne polacche non la conoscano neppure…), ma che è il simbolo della guerra che le istituzioni (di cui l’assessora fa parte) fanno ogni giorno e in ogni luogo alle donne.
Sorprende infine che non conosca il noto meme ricavato da una lezione dello storico Alessandro Barbero sul tumulto dei Ciompi del 1378 che non è, ancora una volta, riferito a lei e alla sua casa. Piuttosto sono le case delle donne, i centri antiviolenza, i consultori che le istituzioni (di cui fa parte) “bruciano” simbolicamente.
Prendiamo invece atto che la giunta Acquaroli, e la stessa assessora, non sono capaci di rispondere in modo adeguato alle nostre istanze, se non utilizzando strumentalmente ciò che non sono stati neppure in grado di interpretare correttamente.
Ribadendo la nostra solidarietà alla grammatica (gli, le…non è uguale!)
Donne 1- giunta Acquaroli 0
data:image/svg+xml,%3csvg xmlns=’http://www.w3.org/2000/svg’ xmlns:xlink=’http://www.w3.org/1999/xlink’ viewBox=’0 0 16 16’%3e%3cdefs%3e%3clinearGradient id=’a’ x1=’50%25′ x2=’50%25′ y1=’0%25′ y2=’100%25’%3e%3cstop offset=’0%25′ stop-color=’%2318AFFF’/%3e%3cstop offset=’100%25′ stop-color=’%230062DF’/%3e%3c/linearGradient%3e%3cfilter id=’c’ width=’118.8%25′ height=’118.8%25′ x=’-9.4%25′ y=’-9.4%25′ filterUnits=’objectBoundingBox’%3e%3cfeGaussianBlur in=’SourceAlpha’ result=’shadowBlurInner1′ stdDeviation=’1’/%3e%3cfeOffset dy=’-1′ in=’shadowBlurInner1′ result=’shadowOffsetInner1’/%3e%3cfeComposite in=’shadowOffsetInner1′ in2=’SourceAlpha’ k2=’-1′ k3=’1′ operator=’arithmetic’ result=’shadowInnerInner1’/%3e%3cfeColorMatrix in=’shadowInnerInner1′ values=’0 0 0 0 0 0 0 0 0 0.299356041 0 0 0 0 0.681187726 0 0 0 0.3495684 0’/%3e%3c/filter%3e%3cpath id=’b’ d=’M8 0a8 8 0 00-8 8 8 8 0 1016 0 8 8 0 00-8-8z’/%3e%3c/defs%3e%3cg fill=’none’%3e%3cuse fill=’url(%23a)’ xlink:href=’%23b’/%3e%3cuse fill=’black’ filter=’url(%23c)’ xlink:href=’%23b’/%3e%3cpath fill=’white’ d=’M12.162 7.338c.176.123.338.245.338.674 0 .43-.229.604-.474.725a.73.73 0 01.089.546c-.077.344-.392.611-.672.69.121.194.159.385.015.62-.185.295-.346.407-1.058.407H7.5c-.988 0-1.5-.546-1.5-1V7.665c0-1.23 1.467-2.275 1.467-3.13L7.361 3.47c-.005-.065.008-.224.058-.27.08-.079.301-.2.635-.2.218 0 .363.041.534.123.581.277.732.978.732 1.542 0 .271-.414 1.083-.47 1.364 0 0 .867-.192 1.879-.199 1.061-.006 1.749.19 1.749.842 0 .261-.219.523-.316.666zM3.6 7h.8a.6.6 0 01.6.6v3.8a.6.6 0 01-.6.6h-.8a.6.6 0 01-.6-.6V7.6a.6.6 0 01.6-.6z’/%3e%3c/g%3e%3c/svg%3e
4
Tu, Loredana Galano, Susanna Pugnaloni e 1 altra persona


Meteo Marche

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x